Xbox: è ancora presto per la realtà virtuale

Xbox: è ancora presto per la realtà virtuale

Il direttore della divisione Microsoft Xbox sostiene che la realtà virtuale non è ciò che la gente sta richiedendo adesso.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 09:03 nel canale Videogames
MicrosoftXbox
 

I primi visori di realtà virtuale debutteranno nella seconda metà dell'anno, mentre nel 2016 dovrebbero arrivare dispositivi di sicura qualità in grado di offrire esperienze molto coinvolgenti. Tuttavia, diversi esperti del settore ritengono che la realtà virtuale non sarà di interesse per la maggior parte della community dei giocatori, e tra questi c'è Phil Spencer, direttore della divisione Microsoft Xbox.

Microsoft HoloLens

"Io non penso che la realtà virtuale sia un fattore determinante adesso", ha detto a Edge. "Non dico che dobbiamo aspettare ancora cinque anni, ma che semplicemente adesso non è così importante. Ritengo, comunque, che sia necessario lavorare sulla realtà virtuale per migliorare l'esperienza di gioco con Xbox One".

In passato Microsoft aveva ammesso di essere stata al lavoro sulle tecnologie per la realtà virtuale, ma di aver incontrato delle difficoltà che ne hanno rallentato lo sviluppo. I principali problemi riguardano la necessità di avere un frame rate stabile su console e basse latenze.

"Si possono realizzare diversi contenuti interessanti in realtà virtuale, e per questo ritengo che sia una tecnologia molto interessante che dobbiamo valutare sia in ambito console che in ambito PC", ha detto Spencer.

Il principale competitor di Microsoft nel settore console, Sony, lancerà la sua soluzione di realtà virtuale per PlayStation nella prima parte del 2016. Project Morpheus, secondo le promesse, sarà il visore di realtà virtuale più completo con refresh rate di 120hz, bassa latenza e superamento del problema della nausea da simulazione.

Queste dichiarazioni di Spencer sono quindi interessate, e probabilmente nascono dal fatto che Microsoft non è ancora pronta per la realtà virtuale. Microsoft sta infatti ultimando i lavori sulla tecnologia HoloLens, che però rientra più nel campo della realtà aumentata che della realtà virtuale.

47 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
demon7713 Aprile 2015, 09:42 #1
BWAAAAAA! HA! HA! HA! HA! HA!

"diversi esperti del settore ritengono che la realtà virtuale non sarà di interesse per la maggior parte della community dei giocatori, e tra questi c'è Phil Spencer, direttore della divisione Microsoft Xbox"

Ceeeeerto. Frega niente a nessuno. E che vuoi che sia???

Diciamo piuttosto: Spencer e altri esperti sanno benissimo ciò che capirebbe pure una scimmia.. ovvero che con le attuali consoles la raltà virtuale non la vedi neanche col binocolo.
gaxel13 Aprile 2015, 10:00 #2
Per me la realtà virtuale è interessante solo per il porno, ritengo più utile (ludicamente e no) la realtà auentata... e lo dicevo già in tempi non sospetti (prima che MS si buttassa con gli hololens).

Poi, se la fanno bene può anche avere un senso, ma giocare con un bagaglio in testa, che scalda e fa sudare, per sentirsi più immersi... non è una cosa che mi attrae, meglio invece avere ogni cosa attorno possa diventare una componente del gioco (o del lavoro), quello sì.
Noir7913 Aprile 2015, 10:34 #3
Originariamente inviato da: gaxel
Per me la realtà virtuale è interessante [U]solo per il porno[/U], ritengo più utile (ludicamente e no) la realtà auentata... e lo dicevo già in tempi non sospetti (prima che MS si buttassa con gli hololens).

Poi, se la fanno bene può anche avere un senso, ma giocare con un bagaglio in testa, che scalda e fa sudare, per sentirsi più immersi... non è una cosa che mi attrae, meglio invece avere ogni cosa attorno possa diventare una componente del gioco (o del lavoro), quello sì.


Posso dire che trovo questo commento deprimente? Con tutte le fantastiche applicazioni della realtá virtuale che ci sono...
Epoc_MDM13 Aprile 2015, 10:35 #4
Originariamente inviato da: gaxel
Per me la realtà virtuale è interessante solo per il porno, ritengo più utile (ludicamente e no) la realtà auentata... e lo dicevo già in tempi non sospetti (prima che MS si buttassa con gli hololens).

Poi, se la fanno bene può anche avere un senso, ma giocare con un bagaglio in testa, che scalda e fa sudare, per sentirsi più immersi... non è una cosa che mi attrae, meglio invece avere ogni cosa attorno possa diventare una componente del gioco (o del lavoro), quello sì.


D'accordo a metà. Saresti pesantemente vincolato al mondo reale che ti circonda. Se volessi pilotare una nave spaziale, con l'AR, come faresti?
gaxel13 Aprile 2015, 10:46 #5
Originariamente inviato da: Noir79
Posso dire che trovo questo commento deprimente? Con tutte le fantastiche applicazioni della realtá virtuale che ci sono...


Era una sorta di "iperbole"... le applicazioni che intende Spencer, che è a cui è riferito il thread, sono quelle ludiche. Non vedo dove la realtà virtuale possa migliorare il gaming... rispetto alla realtà aumentata. Anche perché non si parla di "immergersi" nel mondo virtuale con tutto il corpo, si parla di un visore e di un controller per mano...

Poi il porno aiuta non poco, come ha aiutato Internet, il vhs, e il bluray... per dirne tre.

Originariamente inviato da: Epoc_MDM
D'accordo a metà. Saresti pesantemente vincolato al mondo reale che ti circonda. Se volessi pilotare una nave spaziale, con l'AR, come faresti?


Dipende da quello che che vuoi ottenere... ma secondo me l'AR andrebbe sfruttata per creare nuove esperienze ludiche, non per migliorare le vecchie, al massimo per diversificarle e rinfrescarle.
Epoc_MDM13 Aprile 2015, 10:55 #6
Originariamente inviato da: gaxel
Dipende da quello che che vuoi ottenere... ma secondo me l'AR andrebbe sfruttata per creare nuove esperienze ludiche, non per migliorare le vecchie, al massimo per diversificarle e rinfrescarle.


Saresti sempre e comunque vincolato all'ambiente in cui ti trovi. Posso immaginare un FPS in un campo VERO, con il paesaggio opportunamente modificato e con oggetti reali (alberi, rocce ecc) modificate per l'atmosfera ma... è molto limitante come cosa e comunque sarebbe VR e non AR.
Posso giocare a scacchi e mangiando una pedina vedrei le animazioni del combattimento... quello si.
demon7713 Aprile 2015, 10:58 #7
Originariamente inviato da: gaxel
Per me la realtà virtuale è interessante solo per il porno, ritengo più utile (ludicamente e no) la realtà auentata... e lo dicevo già in tempi non sospetti (prima che MS si buttassa con gli hololens)


Io dico che sono cose diverse.

La realtà aumentata ha applicazioni 90% lavoro o meglio utilità pratiche e 10% ludiche.
La realtà virtuale ha applicazioni 10% lavoro e 90% ludiche.

Di fatto servono tutte e due.
gaxel13 Aprile 2015, 11:05 #8
Originariamente inviato da: Epoc_MDM
Saresti sempre e comunque vincolato all'ambiente in cui ti trovi. Posso immaginare un FPS in un campo VERO, con il paesaggio opportunamente modificato e con oggetti reali (alberi, rocce ecc) modificate per l'atmosfera ma... è molto limitante come cosa e comunque sarebbe VR e non AR.
Posso giocare a scacchi e mangiando una pedina vedrei le animazioni del combattimento... quello si.


Guarda che il televisore/monitor ce li hai sempre, come il controller/tastiera/mouse, solo che giochi con occhialini.

A differenza della VR che, allo stato attuale, non fa altro che sostituire il monitor, con la AR lo espandi e crei nuove opportuntà di interazione col gioco.

Quello di cui tu parli è appunto realtà virtuale, la AR fa cose diverse.... studia l'ambiente di gioco e lo sfrutta, non crea nulla. Se hai un tavolino, potrebbe piazzarci sopra la mini mappa di un free-roaming, magari interagibile, ma per gicoare devi sempre guardare il televisore.
O meglio, potrebbe posizionare la mappa con punti di interesse e nemici, tutta intorno a te... sempre sul televisore giochi, ma se giri la testa, sul muro vedi il pallino rosso di un nemico.

Cose così... meno invasive di un pesante visore in testa, che ti impedisice anche di vedere dove metti fisicamente le mani, o dove sei.

Secondo me gli hololens accoppiati con Kinect, potrebbero offrire molte opportunità... se si arriverà a disegnare ologrammi ovunque (software in grado di capie l'ambiente di gioco) e permettere di interagirci muovendo le mani (o il corpo), magari sfruttando Kinect per questo, non sarebbe male.

Poi bisogna vedere quanto sia conveniente farlo...
Epoc_MDM13 Aprile 2015, 11:09 #9
Originariamente inviato da: gaxel
Guarda che il televisore/monitor ce li hai sempre, come il controller/tastiera/mouse, solo che giochi con occhialini.

A differenza della VR che, allo stato attuale, non fa altro che sostituire il monitor, con la AR lo espandi e crei nuove opportuntà di interazione col gioco.

Quello di cui tu parli è appunto realtà virtuale, la AR fa cose diverse.... studia l'ambiente di gioco e lo sfrutta, non crea nulla. Se hai un tavolino, potrebbe piazzarci sopra la mini mappa di un free-roaming, magari interagibile, ma per gicoare devi sempre guardare il televisore.
O meglio, potrebbe posizionare la mappa con punti di interesse e nemici, tutta intorno a te... sempre sul televisore giochi, ma se giri la testa, sul muro vedi il pallino rosso di un nemico.

Cose così... meno invasive di un pesante visore in testa, che ti impedisice anche di vedere dove metti fisicamente le mani, o dove sei.

Secondo me gli hololens accoppiati con Kinect, potrebbero offrire molte opportunità... se si arriverà a disegnare ologrammi ovunque (software in grado di capie l'ambiente di gioco) e permettere di interagirci muovendo le mani (o il corpo), magari sfruttando Kinect per questo, non sarebbe male.

Poi bisogna vedere quanto sia conveniente farlo...


Si ma l'ambiente circostante sarebbe sempre la mia stanza.
Adesso i progetti di device per VR sono ingombranti e fastidiosi, tra qualche anno saranno niente più che una fascia con un oled a 180° davanti agli occhi del peso di pochi grammi.
gaxel13 Aprile 2015, 11:09 #10
Originariamente inviato da: demon77
Io dico che sono cose diverse.

La realtà aumentata ha applicazioni 90% lavoro o meglio utilità pratiche e 10% ludiche.
La realtà virtuale ha applicazioni 10% lavoro e 90% ludiche.

Di fatto servono tutte e due.


Io l'AR la vedo 100% ludica e che offre un reale miglioramento rispetto a quello che sono stati gli ultimi 40 anni. La VR la vedo come un monitor più immersivo...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^