XBox 360: il supporto alla risoluzione 720p non è più obbligatorio

XBox 360: il supporto alla risoluzione 720p non è più obbligatorio

Microsoft rivede la sua posizione sull'obbligatorietà del supporto alla risoluzione in alta definizione per i giochi per XBox 360.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 08:43 nel canale Videogames
MicrosoftXbox
 

Microsoft ha recentemente rivisto la sua politica sull'obbligo al supporto della risoluzione in alta definizione per i giochi per XBox 360. Lo rivela David Jefferies, direttore tecnico di Black Rock Studio, nel suo blog su Develop. Jefferies spiega che gli sviluppatori devono venire a compromessi tra la risoluzione e il tipo di anti-aliasing impiegato nel gioco.

Sono due i tipi di anti-aliasing supportati dalle console di nuova generazione: 4xMSAA, in cui l'effetto per ridurre lo scalettamento dei bordi delle figure viene applicato sia verticalmente che orizzontalmente, e 2xMSAA, in cui l'effetto viene applicato o in senso verticale o in senso orizzontale. Jefferies spiega che, se l'immagine è già ampiamente complessa a livello poligonale, per la GPU del sistema diventa troppo oneroso applicare il 4XMSAA alla risoluzione 1280x720.

Jefferies sostiene che gli sviluppatori spesso rinunciano al 4XMSAA per mantenere la risoluzione 720p, ma che ultimamente Microsoft ha per l'appunto rimosso l'obbligo all'alta definizione e che quindi ogni software house è adesso libera di prendere questa decisione. Con la rinuncia all'alta definizione si potrà anche scegliere di spingere ulteriormente sul piano del dettaglio dell'immagine.

Inoltre, il fatto che molti monitor LCD in alta definizione supportino la risoluzione 1366x768 come risoluzione standard obbligava il sistema alla procedura di upscaling dell'immagine, proprio perché i giochi erano pensati per girare nativamente alla risoluzione 1280x720.

In realtà, il limite imposto da Microsoft era principalmente rivolto agli sviluppatori minori, mentre alle grandi software house venivano lasciati ampi margini discrezionali. Tanto per fare alcuni esempi, già Halo 3 di Bungie aveva come risoluzione nativa 1152x640, mentre sia il primo che il secondo Modern Warfare di Infinity Ward vanno a 1024x600.

David Jefferies fa parte dell'industria del 1995 e ha lavorato all'interno di Psygnosis su Global Domination e WipEout 3. È poi passato a Rare per collaborare sulle serie Perfect Dark e Donkey Kong. Nel 2003 è stato assunto da Climax Racing, in cui è stato il principale responsabile dell'area tecnica di MotoGP 06 e MotoGP 07. Nel settembre 2006, Climax è stata acquisita da Disney Interactive ed è stata rinominata in Black Rock Studio. Si è occupata dell'arcade di guida con i quad Pure, mentre adesso è impegnata nello sviluppo di Split/Second (vedi dettagli qui).

144 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
pioss~s4n04 Settembre 2009, 09:10 #1
Una decisione inevitabile per una console non proprio più all'avanguardia tecnologicamente. Di fatto un passo indietro, uno schiaffo ai televisori lcd di ultima generazione tanto cari ai consolari.
paolox8604 Settembre 2009, 09:12 #2
Sarebbero già da rottamare le console "next-gen"
paxxo198504 Settembre 2009, 09:22 #3
pure un pc dell'ante guerra riuscirebbe a far girare un gioco con quelle risoluzioni....
Aenor04 Settembre 2009, 09:25 #4
Originariamente inviato da: paxxo1985
pure un pc dell'ante guerra riuscirebbe a far girare un gioco con quelle risoluzioni....


Ragazzi non ricominciamo con la flame war. Tanto si sa: sono due target di mercato diversi. Proprio ieri ho comprato un Elite nera per poter giocare insieme alle decine di amici in LIVE a titoli come CoD e FIFA 10. E vi assicuro che una volta infilate le cuffie dei pixel me ne frego altamente.

ripeto, sono esigenze diverse!
Murakami04 Settembre 2009, 09:27 #5
Il supporto al 720p non è mai stato obbligatorio: ci sono state eccezioni fin dal day one e poi mille altre, quindi non capisco che notizia sia questa.
Aenor04 Settembre 2009, 09:29 #6
Originariamente inviato da: Murakami
Il supporto al 720p non è mai stato obbligatorio: ci sono state eccezioni fin dal day one e poi mille altre, quindi non capisco che notizia sia questa.


Credo sia una notizia "politica". al giorno d'oggi all'utente medio SERVE che un qualsiasi cosa sia HD, quindi loro hanno voluto svincolarsi da tale "obbligo". Poi si sa che non è mai stato obbligatorio, spiegalo come dice l'articolo alle SW minori.. un conto è la infinity, un conto è la "fuffahouse software".
goldorak04 Settembre 2009, 09:35 #7
Originariamente inviato da: Murakami
Il supporto al 720p non è mai stato obbligatorio: ci sono state eccezioni fin dal day one e poi mille altre, quindi non capisco che notizia sia questa.


Beh la differenza e' che adesso e' ufficiale.
E con questo il termine "console next gen, alta definizione" va a farsi benedire.
Il problema come e' ovvio e' che dopo quasi 5 anni, queste console la 360 e la ps 3 (che e' tecnologicamente della stessa generazione della 360, quindi risparmiatemi i soliti 1080p a 60fps o a 120fps ) dimostrano tutto il loro limite. Oggi anche un pc di fascia bassa con schede video del calibro della 4850 si mangia letteralmente qualsiasia cosa prodotta su console.
jpjcssource04 Settembre 2009, 09:40 #8
Penso che dal punto di vista della Microsoft questo provvedimento dia un vantaggio perchè permette di aumentare ulteriormente il supporto da parte degli sviluppatori alla console.
Pubblicare su 360 sarà meno costoso perchè non è obbligatorio spendere molti soldi in ottimizzazzione per raggiungere questi requisisti minimi quindi più sviluppatori avranno la possibilità di farlo.

Dal punto di vista dell'utenti invece è uno svantaggio perchè c'è un rischio di un calo generale della qualità del parco titoli.
I titoli che fino ad ora sono stati autorizzati ad essere pubblicati con requisiti inferiori a quelli minimi erano comunque titoli di un certo spessore per la maggior parte quindi lo sviluppatore sopperiva al problema presentando comunque un gioco di una certa qualità generale.

Ora invece cani e porci non sono obbligati a presentare per forza un gioco di grande qualità per ottenere il permesso di scendere sotto i requisiti minimi.

Per me questo provvedimento è parecchio negativo....e preso sull'onda del successo di WII
Pikazul04 Settembre 2009, 09:41 #9
In altre parole, prima le eccezioni si garantivano caso per caso, ora chiunque può fare come gli pare.
Da un punto di vista pratico, sono d'accordo con Aenor, all'utente console non interessa granchè se il gioco è 720p upscalato a 768p o 640p upscalato sempre a 768p.
Però permettetemi di guardare la situazione anche da un punto di vista più da appassionato di tecnologia e ridacchiare, pensando che tanto sony quanto microsoft hanno decisamente fatto il passo più lungo della gamba pubblicizzando le loro console come strettamente HD XD
generals04 Settembre 2009, 09:43 #10
Si vabbè ma quanto vi costa un pc ultima generazione? Una console oggi costa quando una scheda video di fascia media. Senza contare tutte le altre funzioni, tra cui l'upscaling di dvd, l'audio digitale, ecc.
Poi la giocabilità è massima, inserisci il disco e giochi, l'on line è notevole, insomma non fate i soliti paragoni campati in aria. Chi ha la console ha anche il pc ma ci fa altro senza spendere barche di soldi in aggiornamenti mensili (o settimanali)....
Per la questione 720p o hd ciò che conta è anche il risultato finale in termini di qualità e fluidità alla fine....

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^