Wing Commander The Darkest Dawn: un progetto fanmade che ha richiesto 10 anni

Wing Commander The Darkest Dawn: un progetto fanmade che ha richiesto 10 anni

Dieci anni di realizzazione, e domani vedrà la luce. Wing Commander Saga: The Darkest Dawn è un progetto fan made che mira a riportare sui nostri computer la celeberrima saga dei fratelli Chris ed Erin Roberts, lanciata nel 1990 sotto l’etichetta Origin Systems.

di Jonathan Russo pubblicata il , alle 16:28 nel canale Videogames
 

L’attesa è stata lunghissima ma Wc Saga (www.wcsaga.com) è uno dei pochi progetti fan made che pur richiedendo così tanti anni per la sua realizzazione ha davvero raggiunto una conclusione: spetterà ora ai giocatori decidere se gli sforzi sono stati ben spesi o meno.

Le promesse sono a dir poco allettanti: prendendo ispirazione direttamente dai capitoli originali, il gioco (che sarà del tutto gratuito) offrirà una lunga campagna single player ambientata in contemporanea agli eventi di Wing Commander 3. Ci troveremo quindi all’apice della guerra contri gli alieni Kilrathi, in un periodo in cui peraltro la Confederazione Terrestre sta pian piano perdendo terreno nel conflitto.

Nei panni della nuova recluta David Markham, i nostri successi e insuccessi andranno direttamente a influire sull’esito finale della guerra: proprio come negli originali Wing Commander infatti la campagna di gioco sarà dinamica, in caso di missione fallita il gioco non ci obbligherà a ripetere ma ci permetterà di proseguire, adattando la storia in base ai nostri successi e insuccessi. In The Darkest Dawn, che è interamente realizzato come mod di Freespace 2 (ma è del tutto stand alone), includerà elementi come un doppiaggio completo da un cast dedicato, briefing animati, scene animate, nuovi modelli di astronavi realizzati ad hoc e ovviamente un gran numero di personaggi con cui interagire.

Insieme alla serie di X-Wing e Tie Fighter di Lawrence Holland, Wing Commander è uno dei capostipiti del genere dei simulatori spaziali. A differenza dei simulatori Lucasarts, però, la serie Origin aveva oltre alle emozionanti battaglie spaziali anche una forte componente narrativa, con una storia personale basata sui personaggi in affiancamento alla trama generale del gioco raccontata attraverso le varie missioni. Dopo i primi due capitoli, questo aspetto narrativo si era fortemente consolidato nel periodo dei film interattivi, grazie a Wing Commander 3 (1994) e 4 (1996) che godevano di sequenze filmate assolutamente mozzafiato per l’epoca, e la partecipazione di attori del calibro di Mark Hamill, Malcolm McDowell, John Rhys Davies, Thomas Wilson e l’ex pornostar Ginger Lynn.

6 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
ziozetti21 Marzo 2012, 16:52 #1
Se non erro è stato uno dei prmi giochi su CD... confermate?
Noir7921 Marzo 2012, 16:58 #2
Grande Wing Commander. Il mio primo titolone per PC, che amai alla follia, al punto da ricostruire con i Lego (in scala) le varie astronavi della saga.

Leggenda imperitura.
Sunburp21 Marzo 2012, 17:13 #3
WC Commander
Pier220421 Marzo 2012, 17:25 #4
Originariamente inviato da: ziozetti
Se non erro è stato uno dei prmi giochi su CD... confermate?


Si, non solo uno ma quattro..

Originariamente inviato da: Noir79
Grande Wing Commander. Il mio primo titolone per PC, che amai alla follia, al punto da ricostruire con i Lego (in scala) le varie astronavi della saga.

Leggenda imperitura.


Ne è passato di tempo dal primo Wing Commander, interpretato nel gioco da Mark Hamill, ergo Luke Skywalker in Star Wars, grandissimo gioco.
Non ricordo se funzionava con le 3dfx, mi ricordo che ci giocavo con una vecchia Matrox...credo..
uazzamerican21 Marzo 2012, 17:41 #5
Wing Commander III, Heart of The Tiger era su 4 CD ed era un film interattivo, con MArk Hamill, i primi due avevano solo sequenze animate.

Giocone sotto tutti i punti di vista.

Il 4 era veramente epico, con una trama bellissima, l' ho rigiocato mesi fa... 6Cd o DVD. Le interpretazioni dei personaggi erano fantastiche e Tom Wilson è un godimento unico.

Poi è uscita quella schifezza di WC5 (Prophecy), dove EA ha iniziato a metter piede pesantemente e indovinate un pò??? Ha fatto chiudere Origin, una delle software house più fighe di tutti i tempi.

Bioware farà la stessa fine.
Ivanhoe2k22 Marzo 2012, 08:49 #6
io sinceramente non ricordo se la scatola che ho a casa sia del I o del II
comunque a suo tempo mi appassionò a lungo, anche se i giochi spaziali non sono mai stati la mia passione, ma la storia era talmente coinvolgente che quando ci giocava mio fratello andavo a guardarlo come fosse un film!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^