WeGame è l'equivalente di Steam per la Cina

WeGame è l'equivalente di Steam per la Cina

Il colosso cinese Tencent ha annunciato un rebrand per la sua piattaforma Tencent Games Platform. Si chiamerà WeGame.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 10:01 nel canale Videogames
 

Con circa 200 milioni di utenti attivi nella sola Cina, la Tencent Games Platform rappresenta il più importante polo di aggregazione per una community di giocatori al mondo. Ben più grande dello stesso Steam, che in occidente conta "solo" 125 milioni di utenti.

WeGame

Tencent annuncia un rebrand per il suo servizio, visto che presto acquisirà il più semplice nome di WeGame. Il colosso cinese, che ha interessi trasversali nell'industria dei videogiochi possedendo quote importanti di Activision Blizzard, Riot Games, Supercell ed Epic Games, continuerà a concentrarsi sulla Cina: al momento, infatti, non prevede di esportare la sua piattaforma in occidente e di dichiarare quindi guerra a Steam.

Tramite la Tencent Games Platform i giocatori cinesi possono giocare a League of Legends e a Fifa Online 3, due dei giochi multiplayer in assoluto più popolari in Cina. Ultimamente sono stati inseriti nel suo catalogo titoli standalone e premium a pagamento, così come le esperienze per realtà virtuale e realtà aumentata. Tutti passi che rendono la futura WeGame sempre più simile a Steam.

"Tencent Games Platform ha debuttato sul mercato dopo rispetto a Steam ma ha scalato bene e bruciato le tappe", ha detto Daniel Ahmad, analista di mercato di Niko Partners. Tencent prevede di lanciare altri 100 titoli premium nel 2017, quasi tutti provenienti da produttori occidentali. In questi primi mesi dell'anno la piattaforma ha contribuito a rendere popolari in Cina titoli come Don't Starve, Stardew Valley e Cities Skylines.

Per i produttori occidentali, WeGame costituisce un'opportunità molto importante per ampliare, in maniera considerevole, il proprio pubblico di riferimento. E di aggirare certe fastidiose restrizioni che Steam impone ancora.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

4 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Axios200620 Aprile 2017, 10:44 #1
Ben venga la concorrenza...

In ogni caso...
E di aggirare certe fastidiose restrizioni che Steam impone ancora.


Gia' certi che WeGame sara' il paradiso dei videogiocatori? Cosi' a scatola chiusa o quasi?
pWi20 Aprile 2017, 10:50 #2
Originariamente inviato da: Axios2006
Ben venga la concorrenza...

In ogni caso...

Gia' certi che WeGame sara' il paradiso dei videogiocatori? Cosi' a scatola chiusa o quasi?


Diciamo che lato giochi indipendenti deve ancora trovare le misure
AlexAlex20 Aprile 2017, 11:25 #3
Parlare di concorrenza in riferimento alla Cina che ha praticamente un mercato a se mi fa abbastanza sorridere.
Relok20 Aprile 2017, 12:54 #4
Il problema è la locazione dei server, se sono in Cina poco importa che sia una grande piattaforma, laggherebbe in ogni caso.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^