Wasteland 2 previsto per ottobre 2013

Wasteland 2 previsto per ottobre 2013

Attraverso Kickstarter, grazie al finanziamento degli utenti, InXile ha racimolato i soldi che servono per produrre il seguito del gioco che ha ispirato Fallout.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 14:36 nel canale Videogames
 

Sono servite solamente 42 ore a InXile per raggiungere la cifra stimata per produrre il seguito di Wasteland, uno degli rpg classici più amati dai videogiocatori di vecchia data. InXile, di fatto, ha richiesto il finanziamento del pubblico tramite Kickstarter, ottenendo fino al momento in cui scriviamo oltre 1,3 milioni di dollari, quando ne richiedeva 900 mila per produrre Wasteland 2.

Gli sviluppatori hanno adesso aggiornato la pagina su Kickstarter, specificando che Wasteland sarà lanciato nel formato PC nell'ottobre del 2013.

Si tratta del seguito diretto dell'rpg rilasciato nel 1988, che fu originariamente sviluppato da Interplay e che è considerato da molti come il gioco che ha ispirato la serie Fallout, sia per lo scenario post-apocalittico che per le meccaniche di gioco. L'originale Wasteland, infatti, si ambientava nel Sud-Ovest degli Stati Uniti, ovvero una delle poche aree del mondo rimaste illese dal disastro nucleare scaturito dal conflitto globale tra Usa e Urss. I giocatori dovevano prendere delle decisioni difficili sul piano morale che avevano un impatto sul gameplay.

Quando mancano 28 giorni alla fine della richiesta di finanziamento su Kickstarter, InXile ha raccolto $ 1,366,637. Lo sviluppatore ha detto che spenderà i soldi raccolti in eccesso per creare un mondo di gioco ancora più grande, più mappe, più storie e altra musica. Oltre che su PC, Wasteland 2 poi arriverà anche su Mac OSX e Linux.

Il successo dell'iniziativa di InXile si pone sulla scia dell'ottimo risultato raggiunto da Tim Schafer, il creatore di Day of the Tentacle, e della sua Double Fine Productions, che proprio grazie a Kickstarter e al pubblico ha ottenuto un finanziamento superiore ai 3 milioni di dollari per produrre una nuova avventura punta e clicca.

6 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Max_R19 Marzo 2012, 14:58 #1
Questa potrebbe essere la nuova frontiera: giochi sviluppati con budget reso disponibile dagli utenti stessi, secondo le loro possibilità economiche. Niente male.
sidewinder19 Marzo 2012, 15:04 #2
Gia e che non dipenda dal mercato consolaro ed piu orientato agli hard-core gamers....
serbring19 Marzo 2012, 15:09 #3
spero che ai finanziatori glielo diano gratis
Max_R19 Marzo 2012, 15:17 #4
Con 15$ si ha il gioco, con cifre superiori si ha diverse features in più, quali concept art book, scatola in cartone vecchio stile, novella + beta, scatola in cartone da collezionisti, poster, autografo, etc etc... fino ad arrivare all'offerta di 10.000$ o più per ottenere, oltre al resto (e 50 copie del gioco), la partecipazione ad un party.
sidewinder19 Marzo 2012, 15:21 #5
Originariamente inviato da: serbring
spero che ai finanziatori glielo diano gratis


E' implicito.

anzi per chi finanzia con certe somme, oltre al gioco base puo avere altri benefit, come la foto con dedica poster e altro ecc...

Un esempio che si puo vedere nella pagina chi offriva 10000$ o piu veniva pure invitato a un party esclusivo cono lo staff, 50 copie del gioco, addiditura dei monumenti a proprio nome in-game...
serbring19 Marzo 2012, 15:56 #6
Originariamente inviato da: Max_R
Con 15$ si ha il gioco, con cifre superiori si ha diverse features in più, quali concept art book, scatola in cartone vecchio stile, novella + beta, scatola in cartone da collezionisti, poster, autografo, etc etc... fino ad arrivare all'offerta di 10.000$ o più per ottenere, oltre al resto (e 50 copie del gioco), la partecipazione ad un party.


interessante..

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^