Wasteland 2: inXile e Unity mettono lo sviluppo nelle mani dei giocatori

Wasteland 2: inXile e Unity mettono lo sviluppo nelle mani dei giocatori

inXile Entertainment descrive questa opportunità come una 'novità assoluta nel suo genere'.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 14:12 nel canale Videogames
 

inXile Entertainment e Unity Technologies annunciano un nuovo esperimento di crowdsourcing che metterà lo sviluppo di Wasteland 2 nelle mani dei giocatori. Si tratta di una 'novità unica nel suo genere', dicono gli sviluppatori del seguito del classico rpg del 1988.

Wasteland 2

Ogni settimana, inXile pubblicherà degli artwork, mentre spetterà ai giocatori convertire quegli artwork in modelli 3D da inserire nella versione definitiva di Wasteland 2. Con l'apertura del processo creativo ai fan, inXile potrà lavorare insieme ai giocatori per migliorare ulteriormente l'esperienza complessiva di gioco e permettere al team interno di concentrarsi principalmente sul gameplay di Wasteland 2.

inXile selezionerà il modelli meglio riusciti e che si sposano meglio con il progetto e premierà i loro autori con crediti da spendere all'interno del gioco, oltre che con denaro reale. In questa pagina per ogni settimana verranno pubblicati gli asset da convertire. Nel processo di creazione dei modelli poligonali, i giocatori dovranno seguire le linee guida sullo stile di Wasteland 2 e poi caricare i prodotti completi sullo Unity’s Asset Store.

I giocatori/artisti devono fare il download dell'Artist Pack creato da Unity proprio per guidare coloro che vogliono partecipare allo sviluppo di Wasteland 2. I modelli poligonali che non saranno scelti per far parte della versione definitiva del gioco, verranno comunque ospitati nello Unity Asset Store: potranno quindi essere selezionati da altri giocatori, che potranno decidere di pagare per scaricarli e utilizzarli in Wasteland 2.

Wasteland 2 è il seguito diretto dell'rpg rilasciato nel 1988, che fu originariamente sviluppato da Interplay e che è considerato da molti come il gioco che ha ispirato la serie Fallout, sia per lo scenario post-apocalittico che per le meccaniche di gioco. L'originale Wasteland, infatti, si ambientava nel Sud-Ovest degli Stati Uniti, ovvero una delle poche aree del mondo rimaste illese dal disastro nucleare scaturito dal conflitto globale tra Usa e Urss. I giocatori dovevano prendere delle decisioni difficili sul piano morale che avevano un impatto sul gameplay.

Negli ultimi giorni inXile ha parlato anche di un possibile seguito di Planescape: Torment.

7 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
nostradamus191506 Dicembre 2012, 14:31 #1
spetterà ai giocatori convertire queli artwork in modelli 3D


Viva l'itagliano!
demon7706 Dicembre 2012, 14:46 #2
Originariamente inviato da: nostradamus1915
Viva l'itagliano!



mazza oh.. ha dimenticato una G..

Se ti scandalizzi per questo quando parla Di Pietro cosa fai? Ti dai fuoco?
sintopatataelettronica06 Dicembre 2012, 19:30 #3
E poi glielo faranno pure programmare ai giocatori ?

Modelli in vendita ? bah.. e han pure preso i soldi su kickstarter.
killercode06 Dicembre 2012, 20:05 #4
Ottima idea, ma l'articolo è scritto male.

Gli artisti caricano i loro lavori sull'Unity Asset Store che è a tutti gli effetti un negozio per modelli da usare su Unity. inXile ogni settimana fa sapere di quali modelli ha bisogno e poi li compra (con denaro vero) tra quelli che rispettano i requisiti presenti sullo store. In più il creatore del modello viene inserito nei credit del gioco e riceve della pubblicità sullo store.
hrossi07 Dicembre 2012, 08:24 #5
Originariamente inviato da: sintopatataelettronica
E poi glielo faranno pure programmare ai giocatori ?

Modelli in vendita ? bah.. e han pure preso i soldi su kickstarter.


quoto, caro giocatore dacci i soldi, fai gli artwork, crea le texture, aggiungi gli effetti, programma il motore ma non temere, la proprietà intellettuale rimane nostra come gli eventuali ricavi

ovviamente ti riconosceremo il lavoro con armi bonus al day one e un quantitativo di denaro reale (da vedere come la mettiamo con i minorenni) che puoi spendere anche per comprare i lavori scartati degli altri fan. E dato che sei fan mica te li fai scappare, se non altro per collezione, suvvia

quando pensi che siamo arrivati al tassello definitivo per trasformare i videogiochi in mera macchina da soldi, spesso non tieni conto della fantasia creativa delle persone

Hermes
Baboo8510 Dicembre 2012, 10:30 #6
Ne ho visti gia' 2 di giochi "in mano" ai giocatori.

Si rischia di essere attratti a spendere i soldi per giocare subito all'alpha, per poi rimanere delusi da quello che fanno e poi, siccome ci vuole un bel po' di tempo, si passa 1 anno di attesa nel cui tempo magari ci si dimentica del gioco e si passa ad altro, anche perche' magari il gameplay e' scarno dato che il gioco e' in via di sviluppo...

Parlo per esperienza personale con MechWarrior Online (che dal 2002 aspettavo un seguito della saga di MechWarrior dopo il 4 Mercenaries) e con WarZ.
Il primo doveva essere un mondo open e permanente, ma fin'ora e' solo un FPS online coi Mech (si' ok fatta bene la fisica e gli effetti, ma e' solo un FPS scarno) e siamo alla open beta da qualche mese (quindi il gioco finale sara' piu' o meno quello attuale), WarZ dovevano fare la closed beta ad inizio novembre ma siamo ancora alla alpha ed ero in attesa della beta proprio per i server noleggiabili (in cui un tizio voleva fare un mondo a parte, con server inizialmente PVE, ma ancora non c'e' ne' il PVE ne' il server noleggiabile). Per non parlare del fatto che molti items sono irraggiungibili (spawnano in alto oppure nel nulla in aria) e ci hanno messo 1 mese e mezzo a sistemare sta cosa. E questo e' un altro FPS online con il contorno degli zombie (che quasi non ci fai caso) in cui pero' scleri perche' se muori perdi tutto l'equipaggiamento ed e' pieno di gente che ammazza a caso per divertimento, di sniper e di gente che fa (faceva, forse hanno sistemato) il server jumping (passare da un server ad un altro al volo, dato che si respawna nella stessa posizione) per procurarsi gli oggetti.

Promettono, promettono, poi tante cose non le fanno un po' per la fretta, un po' perche' non si sa, e il gioco finale rischia di essere una cavolata inutile. E fin'ora mi hanno dato ragione i fatti.



Se Wasteland 2 sara' free-to-play come gli altri due qui sopra, attendero' l'uscita senza seguirlo minimamente. Approfittare cosi' della fiducia degli utenti proprio fa girare le scatole. A questo punto preferisco i giochi normali e GG.
Estwald10 Dicembre 2012, 22:01 #7
Originariamente inviato da: Baboo85
Se Wasteland 2 sara' free-to-play come gli altri due qui sopra, attendero' l'uscita senza seguirlo minimamente. Approfittare cosi' della fiducia degli utenti proprio fa girare le scatole. A questo punto preferisco i giochi normali e GG.


Free-to-play??? Ma non c'entra proprio un bel nulla ... come tutti i commenti qui sopra escluso quello di killercode ...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^