Wakfu: open beta test al via

Wakfu: open beta test al via

Ieri è stata lanciata la fase open beta test per il nuovo MMORPG di Ankama, una vera e propria favola ecologica e politica.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 10:18 nel canale Videogames
 

In closed beta test da qualche mese, il MMORPG Wakfu apre finalmente le sue porte a tutti i giocatori. È sufficiente, infatti, disporre di un account Ankama per giocarci gratuitamente. Wakfu è un gioco online dall’originale ecosistema politico-ecologico che si rivolge sia a giocatori esperti che debuttanti. È sviluppato dalla software house francese Ankama Studio, già responsabile di Dofus.

La versione beta consente di: testare le prime 6 classi di personaggi, cioè Yop, Ocra, Aniripsa, Sadida, Ecaflip e Anutrof; imparare a padroneggiare i 25 incantesimi disponibili per ogni classe; esercitarsi senza limiti con i 16 mestieri proposti che si trovano tutti già in gioco, ovvero trapper, tuttofare, weapon master o panettiere; Votare ogni due settimane per rieleggere il Governatore preferito o candidarsi in prima persona, dopo aver partecipato ad una campagna elettorale; proteggere o distruggere una moltitudine di specie animali e vegetali come Tofu, Pappattutto, Mostropiante; esplorare le isole di Astrub (la Città dei Mercenari), le due nazioni di Amakna e Bonta, così come numerose altre isole che ogni Nazione potrà conquistare e che avrà ognuna un proprio ecosistema.

Sull’onda di Dofus, Wakfu possiede lo stesso tipo di humour e strizza l’occhio a numerosi riferimenti culturali. I giocatori possono esplorare l’Isola di Tienti Beach, indorarsi la pillola su Bilbyza e incontrare Geror Jugnol o Farle Ingalsse.

Da semplice cittadino a governatore, tutti i giocatori hanno un impatto sull’ecosistema e la vita politica delle loro nazioni. A loro spetta scegliere tra salvaguardia o distruzione delle specie naturali e ognuno è libero di rispettare o violare le leggi stabilite dal Governatore e di assumersene le conseguenze.

In Wakfu, gli scambi, gli acquisti e le vendite di oggetti si fanno esclusivamente tra giocatori (niente npc). Per rendere questo sistema possibile non ci sono limiti al numero di mestieri che è possibile esercitare. È la padronanza di queste ricette, di una rete di fornitori fidati e dei prezzi che determinano i migliori commercianti.

Il gioco è disponibile su Windows, Mac e Linux. Ulteriori informazioni si trovano sul sito ufficiale, mentre per scaricare il client fate riferimento a questo link.

2 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Spike7928 Aprile 2011, 11:32 #1
Una cosa curiosa che ho notato...i nomi delle classi sono parole lette all'incontrario:
Ocra -> ARCO
Aniripsa -> ASPIRINA
Sadida -> ADIDAS
Anutrof -> FORTUNA

E immagino che le altre siano anagrammi o altri giochetti di parole....strano!
Baboo8528 Aprile 2011, 14:22 #2
Ah, be'... Viva la fantasia

Sembra carino pero'... Insomma che grafica fuffa...

Ma utilizzare una grafica stile Dream of Mirror Online no? Era cosi' bella fatta stile manga/cartoon... E non e' nemmeno cosi' difficile da "disegnare"... Bah.

Cosi' non mi attira per nulla...

Poi sinceramente un gioco online fatto di combattimenti a turni... FAIL.

Fosse stato comico come Worms (che comunque e' sempre stato a turni) allora ok... Ma cosi'... Bah...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^