Videogiochi: acquisti in formato digitale superano acquisti in formato fisico negli Usa

Videogiochi: acquisti in formato digitale superano acquisti in formato fisico negli Usa

Secondo l'ultimo report di Npd nei primi sei mesi del 2010 sono state vendute 11,2 milioni di copie di giochi per PC in formato digitale e 8,2 milioni in formato fisico.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 15:56 nel canale Videogames
 

Per la prima volta, gli acquisti in formato digitale superano gli acquisti in formato fisico nel settore dei videogiochi. Lo comunica Npd che ha rilasciato l'ultimo report sulle vendite di videogiochi per PC nei primi sei mesi del 2010. Sono state vendute, infatti, 11,2 milioni di copie di giochi per PC in formato digitale e 8,2 milioni in formato fisico.

Se si registra lo storico sorpasso sul numero di copie vendute, tale sorpasso non si verifica se si parla di incassi. Gli acquisti in formato fisico, infatti, hanno consentito entrate per il 57% del totale, mentre il 43% è dovuto agli acquisti in formato digitale. La differenza si spiega con la differenza di prezzo a cui sono venduti i due tipi di prodotti: i giochi in formato digitale costano mediamente meno dei giochi nel tradizionale formato scatolato.

Nonostante il volume di acquisti, tuttavia, si registra un calo se si parla dell'intera industria dei videogiochi per PC rispetto ai primi sei mesi del 2009. C'è una contrazione nelle vendite del 21% se si considerano sia i giochi in formato digitale che quelli in formato fisico. Il calo è del 14% se si prendono in considerazione solamente i giochi in formato fisico. Queste cifre confermano la tendenza dell'intera industria, che è in calo rispetto al 2009: nel mese di agosto 2010, infatti, c'è una riduzione dell'8% nel volume di giochi per console venduti in confronto all'anno precedente.

Secondo gli analisti di Npd, il calo nel settore PC è contrastato dall'aumento delle copie di videogiochi vendute attraverso i social network. Il rivenditore più attivo nel settore digitale rimane Valve con Steam, seguito da Direct2drive, EA, Worldofwarcraft.com e Blizzard.com. Nel campo dei giochi per pubblico occasionale troviamo invece in testa Bigfishgames.com, seguito da Gamehouse.com, iWin.com, Pogo.com e Wildtangent.com.

La ricerca viene realizzata da Npd con un sondaggio distribuito a un panel di 8 mila consumatori americani selezionati in modo da rappresentare la popolazione degli Stati Uniti. Npd non ha accesso a dati specifici dei vari rivenditori come Valve o Blizzard, ma ottiene queste statistiche per mezzo del sondaggio ai consumatori.

60 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
flip200722 Settembre 2010, 16:00 #1
Inizia lentamente la fine di un era...........l'era dei giochi scatolati!
Prometheus Unbound22 Settembre 2010, 16:11 #2
Originariamente inviato da: flip2007
Inizia lentamente la fine di un era...........l'era dei giochi scatolati!


Ne dubito fortemente. Il gioco su supporto fisico non verrà mai eliminato e non potrà esserlo. Comprare in formato digitale ha degli svantaggi non indifferenti rispetto a quello su CD/DVD/BR.
Che negli USA abbiamo venduto qualche milione in più non significa certo che non ci saranno più i supporti fisici.
Acid Queen22 Settembre 2010, 16:13 #3
Su PC compro solo con digital delivery, l'ultimo gioco che ho preso scatolato, Dawn of War 2, mi ha fatto passare la voglia a causa della cd-key duplicata (ad oggi ancora non sono riuscito a giocarlo). Sono ben lieto di dare i miei soldi a Blizzard per starcraft 2 e wow, alla Sport Interactive per Football Manager. Insieme agli immortali Warcraft 3 e Diablo, un giocatore su PC (e MAC) non deve chiedere più nulla, tutto il resto è noia
JackZR22 Settembre 2010, 16:15 #4
Più che altro finalmente i CD e i DVD se ne stanno andando in pensione, preferisco di gran lunga installare e caricare il gioco da HD che da quei supporti.
Eulogy22 Settembre 2010, 16:18 #5
Originariamente inviato da: flip2007
Inizia lentamente la fine di un era...........l'era dei giochi scatolati!


Usa!=Italia

Per molti ovvi motivi da noi ma, penso anche nella maggioranza degli altri stati, le copie fisiche rimarranno ancora per 20 anni minimo.

Io sinceramente preferisco la copia fisica, ti da una sensazione di possedere realmente ciò che acquisti, invece il download digitale non mi da la stessa sensazione, considerando anche che le versioni da collezzionisti fisiche offrono moooolto di più delle controparti digitali a parità di prezzo.
Prometheus Unbound22 Settembre 2010, 16:18 #6
Originariamente inviato da: JackZR
Più che altro finalmente i CD e i DVD se ne stanno andando in pensione, preferisco di gran lunga installare e caricare il gioco da HD che da quei supporti.


Peccato che coni giochi steam devi farti sempre l'archivio di tutto scaricato sennò se per disgrazia perdi tutto e devi reinstallare, ai voglia a stare attaccato a fargli scaricare GB di roba da capo. Secondo me le due cose devono essere disponibili entrambe. Sarebbe come dire di eliminare i libri cartacei solo perchè con gli i-pad e i libri digitali si deve impedire a chiunque di godere di un libro nel formato che vuole. Ma che raggionamenti.. ..
Prometheus Unbound22 Settembre 2010, 16:19 #7
Originariamente inviato da: Eulogy
Usa!=Italia

Per molti ovvi motivi da noi ma, penso anche nella maggioranza degli altri stati, le copie fisiche rimarranno ancora per 20 anni minimo.

Io sinceramente preferisco la copia fisica, ti da una sensazione di possedere realmente ciò che acquisti, invece il download digitale non mi da la stessa sensazione, considerando anche che le versioni da collezzionisti fisiche offrono moooolto di più delle controparti digitali a parità di prezzo.


Concordo al 100%. Le copie fisiche hanno una marcia in più.
haiku8022 Settembre 2010, 16:27 #8
Copia fisica = mi son stufato di giocare, lo vendo come usato.
Digital Delivery = copia mia personale non cedibile.

Già solo questo dovrebbe far drizzare le orecchie su quanto la tua libertà venga "ridotta" dalla copia digitale.
Acid Queen22 Settembre 2010, 16:27 #9
Originariamente inviato da: Prometheus Unbound
Peccato che coni giochi steam devi farti sempre l'archivio di tutto scaricato sennò se per disgrazia perdi tutto e devi reinstallare, ai voglia a stare attaccato a fargli scaricare GB di roba da capo. Secondo me le due cose devono essere disponibili entrambe. Sarebbe come dire di eliminare i libri cartacei solo perchè con gli i-pad e i libri digitali si deve impedire a chiunque di godere di un libro nel formato che vuole. Ma che raggionamenti.. ..


Scaricarli di nuovo non è tutta questa tragedia, ammettendo di avere una decina di giochi su steam, ne metti uno a notte, tanto sono li e non te li tocca nessuno, mica li giocherai tutti e 10 contemporaneamente!
Eppoi hai tutto, aggiornamenti, salvataggi, profili, una comodità mica da ridere!
Scaricare 10 giochi e installarne altrettanti da supporto ottico sono due facce dello stesso sbattimento, imho.
Davide_232322 Settembre 2010, 16:41 #10

si perche

Ormai quasi tutti i giochi richiedono l'attivazione online (tramite steam o rober simili) quindi anche se scatolato è impossibile rivenderlo lo stesso(vedi mw2, dow2 e simili)
Poi sinceramente pagare un gioco online 15 euro (offertone su steam) invece di 45/50 nel negozio lo trovo spettacolare, e senza alzare le chiappe dalla sedia!!
Senza contare gli aggiornamenti automatici, i salvataggi, la possibilità di interagire con i tuoi amici stile dashboard della 360......mica poco cavolo!!!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^