Valve mostrerà la sua soluzione di realtà virtuale a gennaio

Valve mostrerà la sua soluzione di realtà virtuale a gennaio

La software house di Bellevue, ormai esperta anche nel campo dell'hardware, ritorna a parlare di hardware proprietario per la realtà virtuale.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 17:01 nel canale Videogames
 

Il nuovo hardware per la realtà virtuale proveniente da Valve verrà presentato durante gli Steam Dev Days, una due giorni di conferenze dedicate agli sviluppatori interessati al mondo delle Steam Machines che si svolgerà il 15 e il 16 gennaio a Seattle.

Durante l'evento si svolgeranno tavole rotonde e conferenze su vari argomenti, tra cui economie in-game, sviluppo di giochi per Linux, contenuti generati dagli utenti, Steam Controller e realtà virtuale.

Michael Abrash, il guru tecnologico di Valve, terrà una sessione dedicata proprio alla realtà virtuale. "Abbiamo una visione su cosa potrà offrire l'hardware per la realtà virtuale entro un paio di anni, e abbiamo già assemblato un prototipo che dimostra che questo tipo di esperienze sarà mozzafiato", si legge nella descrizione della sessione in questione. "Questo tipo di hardware sarà commercializzato a breve, ed è già arrivato il momento per iniziare a svilupparlo. In questa sessione analizzeremo le caratteristiche dell'hardware per la realtà virtuale, e il tipo di esperienze che rende possibile. Verranno scelte a caso alcune persone tra i partecipanti, che avranno l'opportunità di provare per la prima volta il prototipo durante la sessione".

Anche Joe Ludwig, programmatore di Valve, terrà una sessione a tema realtà virtuale: "Venite a vedere su cosa Valve sta lavorando e come intende promuovere e supportare la realtà virtuale", si legge nella descrizione di questa sessione. "Si parlerà della Steam Overlay per la realtà virtuale e del supporto all'interno di Steamworks".

Già nel 2012 si era parlato di primi prototipi funzionanti di realtà virtuale da Valve, ma in seguito non si ebbero più notizie in tal senso, il che portò a far credere che Valve avesse abbandonato il progetto.

21 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Noir7919 Novembre 2013, 17:32 #1
Rullo di tamburi!
lightheroine19 Novembre 2013, 17:53 #2
demon7719 Novembre 2013, 17:55 #3
MMMMAH.. vediamo.
Ma quale è la connessione con oculus rift?

Comunque vorrei vedere meglio come si concretizza sta cosa delle steam machines..
perchè se si punta ad un pc (che costa soldoni) che tra le sue varie cose può avere una partizione dedicata linux che lo rende una potentissima console è ottimo.. ma se parliamo di un pc (che costa soldoni) ridotto a fare la playstation e basta stiamo delirando.. a sto punto prendo direttamente la play e risparmio un capitale.
nix119 Novembre 2013, 18:05 #4
Qualunque sia il risultato che partorirà questo progetto, "se potrò permettermelo" lo finanzierò comprandolo il prodotto.

Anche solo per premiare il coraggio e l'originalità nel provare a a rompere gli schemi.

Grande Valve
SinapsiTXT19 Novembre 2013, 19:01 #5
Originariamente inviato da: nix1
Qualunque sia il risultato che partorirà questo progetto, "se potrò permettermelo" lo finanzierò comprandolo il prodotto.

Anche solo per premiare il coraggio e l'originalità nel provare a a rompere gli schemi.

Grande Valve


Beato te che puoi permetterti di finanziare le società, io invece compro solo quello che mi convince e soprattutto mi serve
Personaggio19 Novembre 2013, 19:08 #6
Valve diventerà la google dei videogiochi!
Bivvoz19 Novembre 2013, 20:39 #7
Originariamente inviato da: Personaggio
Valve diventerà la google dei videogiochi!


Ma speriamo di no, se no avremo giochi pieni di banner pubblicitari.
Mo4219 Novembre 2013, 20:56 #8
Originariamente inviato da: Personaggio
Valve diventerà la google dei videogiochi!

Che "Personaggio"!

No, seriamente. Questa affermazione è più inquietante di quanto sembri, non per quello che è Google, ma per quello che è Valve. E Steam.
...brrrr...
mau.c19 Novembre 2013, 21:17 #9
cacchio, forse questi ci capiscono qualcosa. se entrano nel mercato con una steambox con realtà virtuale a 500 dollari, possono anche farcela. se il dispositivo tipo oculus rift va bene anche per vedere altri contenuti potrebbero essere nel mercato anche con 600 o 700 dollari, ma la steambox deve essere in grado di sostituire almeno un PC.

saranno capaci di produrre in massa e distribuire?
hibone20 Novembre 2013, 00:05 #10
Originariamente inviato da: Noir79
Rullo di tamburi!


rullo di cannoni più che altro...

hanno smesso di fare qualcosa che gli riusciva alla grande per fare qualcosa che potevano dare in outsourcing... e tra l'altro hanno fatto inversione ad U su tutte le dichiarazioni e le posizioni da cui sono partiti.

ricordate gli articoli in cui si diceva che la pubblicazione ad episodi era orientata a ridurre i tempi di attesa?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^