Unreal Engine 4: open e gratuito

Unreal Engine 4: open e gratuito

Tim Sweeney annunciato il prezzo scioccante per la nuova versione del popolare strumento di sviluppo, l'Unreal Engine 4

di Antonio Rauccio pubblicata il , alle 08:21 nel canale Videogames
Epic
 

Se avete sempre sognato di creare un videogioco, o imparare di più su come sono realizzati, potrebbe essere il momento giusto. Uno dei più grandi nomi tra gli engine videoludici ha fatto un annuncio sensazionale: Unreal Engine 4 è ora open e gratuito.

Esistono ovviamente condizioni per i professionisti del settore, ad esempio se si guadagna più di 3.000 dollari per trimestre, occorre corrisponderne il 5% per le licenze ad Epic Games. Ma si tratta comunque di una grande svolta, che consentirà a tutti quelli che vogliono lanciarsi nel settore di utilizzare uno dei più potenti motori di gioco disponibili.

"E' un semplice accordo per cui noi abbiamo successo solo quando voi avete successo", ha dichiarato Tim Sweeney, fondatore e CEO di Epic Games.

Per ulteriori informazioni in merito, potete visionare il video sottostante e consultare il Blog Ufficiale per vericare tutti i dettagli e le condizioni di utilizzo.

3 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
marmotta8803 Marzo 2015, 13:34 #1
Ottima notizia, spero che ora arrivi qualche gioco in più su gnu/linux con grafica decente e magari anche con una licenza libera.
Armage05 Marzo 2015, 19:23 #2
azzo che bravi, davvero un plauso a Epic per questa mossa e per i grandi giochi che ci ha offerto nel passato (e speriamo anche nel futuro)
s12a08 Marzo 2015, 20:12 #3
Nessuno ci sta "giocando" qui su HWUpgrade?
Io trovo possa essere estremamente utile anche per applicazioni diverse da giochi.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^