Unreal Engine 4 gratuito per le scuole

Unreal Engine 4 gratuito per le scuole

In più Epic ha lanciato l'Unreal Engine Marketplace, il quale consente agli abbonati di comprare e vendere asset di gioco.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 10:01 nel canale Videogames
Epic
 

Epic Games ha annunciato un nuovo programma attraverso il quale fornisce accesso illimitato a Unreal Engine 4 per gli scopi accademici. Epic si dice impegnata a supportare studenti e scuole, nel tentativo di aiutare le imprese che acquisiscono la licenza Ua4 a entrare in contatto con sviluppatori qualificati.

Unreal Engine 4

Il motore può essere installato e utilizzato su tutti i computer delle scuole che aderiscono all'iniziativa. Le scuole, inoltre, possono fornire gratuitamente licenze personali del software agli studenti iscritti ai corsi sullo sviluppo dei videogiochi, così come di informatica, arte, architettura, simulazione e programmi di visualizzazione.

Le scuole e gli studenti riceveranno i normali aggiornamenti che Epic dispensa a coloro che sottoscrivono il regolare abbonamento da 19 dollari mensili. Naturalmente gli enti accademici non possono rilasciare prodotti commerciali basati sulla licenza Unreal Engine 4 se non pagando la classica royalty del 5%. Ulteriori dettagli si trovano a questo indirizzo.

Non è l'unica novità per Unreal Engine 4, visto che Epic annuncia anche il lancio dell'Unreal Engine Marketplace. In un unico luogo, adesso, gli sviluppatori possono comprare e vendere tutti quegli asset che possono essere utili nello sviluppo di un videogioco, come oggetti, personaggi, suoni e anche pezzi di codice C++ già pronti. Tutti questi asset possono essere utilizzati così come sono o modificati sulla base delle esigenze del proprio progetto.

Il marketplace offre anche demo gratuite, tutorial e giochi completi, attraverso i quali Epic vuole aiutare gli sviluppatori a fare i primi passi nel mondo di Unreal Engine 4. I creatori di contenuti riceveranno il 70% dei profitti su ogni vendita realizzata, mentre il 30% andrà ad Epic. Tutti i contenuti saranno venduti con una licenza a vita che consentirà agli acquirenti di modificarli quando e come vorranno, per un numero illimitato di volte. Si tratta di politiche molto simili a quelle adottate da Unity per lo Unity Asset Store. Altri dettagli sul nuovo Marketplace si trovano qui.

Il modello di sottoscrizione di Unreal Engine 4 ha debuttato al GDC dello scorso marzo, quando Tim Sweeney diceva che con questa strategia Epic intendeva rendere il proprio motore "accessibile come un MMO".

11 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Gaesc06 Settembre 2014, 10:24 #1
Originariamente inviato da: Redazione di Hardware Upgrade
Link alla notizia: http://www.gamemag.it/news/unreal-e...uole_53912.html

In più Epic ha lanciato l'Unreal Engine Marketplace, il quale consente agli abbonati di comprare e vendere asset di gioco.

Click sul link per visualizzare la notizia.


Mi sembra davvero una bella iniziativa da parte di Unreal per contrastare le offerte fatte già da tempo da Unity per far avvicinare gli studenti al suo engine.
Da come vedo però, sarà disponibile solo per le scuola, non per i singoli studenti universitari giusto?
gospel06 Settembre 2014, 10:56 #2
Originariamente inviato da: Gaesc
Mi sembra davvero una bella iniziativa da parte di Unreal per contrastare le offerte fatte già da tempo da Unity per far avvicinare gli studenti al suo engine.
Da come vedo però, sarà disponibile solo per le scuola, non per i singoli studenti universitari giusto?


Le scuole, inoltre, possono fornire gratuitamente licenze personali del software agli studenti iscritti ai corsi sullo sviluppo dei videogiochi, così come di informatica, arte, architettura, simulazione e programmi di visualizzazione.

quindi se sei iscritto a uno di questi corsi puoi richiedere la licenza personale
PaulGuru06 Settembre 2014, 11:07 #3
Ottimo, magari qualche studente sarà capace di sfornare qualche indie sicuramente meglio ottimizzato delle SH attuali.
batou8306 Settembre 2014, 11:08 #4
Ai miei tempi non c'erano tutte queste belle cose, mi ricordo che alla mia scuola introdussero le lezioni di grafica 3d per le prime classi proprio quando io ormai ero all'ultimo anno
Marci06 Settembre 2014, 15:47 #5
Architettura? Azz, peccato aver finito un paio di anni fa
hrossi06 Settembre 2014, 16:32 #6
Lodevole ma forse non proprio una mossa "pulita", sa anche un po' di ultima spiaggia per sopravanzare la concorrenza e limitare le critiche rivolte all'engine. Fa pensare anche ad un reclutamento a costo zero, o quasi, di possibili nuovi talenti. In questo modo invece di perdere tempo a cercarli, o a vagliare quelli che tampinano la software house con richiesta di colloquio, aspettano semplicemente che si presentino da soli con i loro lavori alla communità videoludica, e sarà poi questa ad indicare chi varrà la pena di corteggiare per l'assunzione/collaborazione.

Hermes
TigerTank06 Settembre 2014, 18:28 #7
Che belle cose....non capisco di cosa si lamentino i ragazzi di oggi(tanto ribelli e spesso con poca voglia di studiare). Hanno i tablet, possono fare i video delle lezioni e riguardarseli a casa invece che prendere millemila pagine di appunti, con internet hanno tutto a disposizione senza dover più andare in bibilioteca o a ritagliare le foto da riviste e simili...
Gli studenti di oggi hanno a disposizione comodità e potenzialità che noi over trentenni ci potevamo solo sognare.

Originariamente inviato da: hrossi
Lodevole ma forse non proprio una mossa "pulita", sa anche un po' di ultima spiaggia per sopravanzare la concorrenza e limitare le critiche rivolte all'engine. Fa pensare anche ad un reclutamento a costo zero, o quasi, di possibili nuovi talenti. In questo modo invece di perdere tempo a cercarli, o a vagliare quelli che tampinano la software house con richiesta di colloquio, aspettano semplicemente che si presentino da soli con i loro lavori alla communità videoludica, e sarà poi questa ad indicare chi varrà la pena di corteggiare per l'assunzione/collaborazione.

Hermes


Non è una novità eh....è quello che succede sempre nelle interazioni tra aziende e scuole, poi c'è chi lo fa per incentivare davvero la formazione e chi purtroppo a scopo di sfruttamento...
PaulGuru06 Settembre 2014, 18:30 #8
Originariamente inviato da: TigerTank
Che belle cose....non capisco di cosa si lamentino i ragazzi di oggi(tanto ribelli e spesso con poca voglia di studiare). Hanno i tablet, possono fare i video delle lezioni e riguardarseli a casa invece che prendere millemila pagine di appunti, con internet hanno tutto a disposizione senza dover più andare in bibilioteca o a ritagliare le foto da riviste e simili...
Gli studenti di oggi hanno a disposizione comodità e potenzialità che noi over trentenni ci potevamo solo sognare.

Perdonami Tiger ma gli studenti in classe durante le lezioni di solito fanno un casino, difficilmente si sente la voce del professore.
fukka7507 Settembre 2014, 09:28 #9
Tutto molto bello, ma Unreal 3 quando lo fate?
andrew0407 Settembre 2014, 12:52 #10
Originariamente inviato da: fukka75
Tutto molto bello, ma Unreal 3 quando lo fate?


Stando aille date di rilascio dei primi 2 capitoli(1998 e 2003)... credo uscirà insieme ad HL3
i terzi capitoli dei grandi titoli si fanno aspettare (ed onestamente preferisco così che vederli arrivare a fare 1 capitolo ogni anno e per 15 anni)

Comunque nel frattempo sta arrivando il nuovo Unreal Tournament

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^