Uno sviluppatore su sei sta creando giochi per la realtà virtuale

Uno sviluppatore su sei sta creando giochi per la realtà virtuale

Una ricerca afferma che in poco meno di un anno è raddoppiato il numero degli sviluppatori che stanno creando videogiochi per la realtà virtuale

di Dorin Gega pubblicata il , alle 16:31 nel canale Videogames
HTCPlaystationOculus Rift
 

La realtà virtuale deve ancora iniziare ufficialmente il suo cammino, non sappiamo ancora che ruolo avrà nel mondo dei videogiochi, ma le software house si sono già lanciate nella creazione di contenuti VR. Una ricerca sullo "stato dei lavori" nel settore videoludico indica che almeno uno sviluppatore su sei sta lavorando su giochi per la realtà virtuale.

La ricerca ha coinvolto circa 2000 sviluppatori ed il 16% di questi ha affermato di essere al lavoro su un gioco VR, mentre il 15% ha annunciato che il prossimo titolo che produrranno sarà compatibile con la nuova tecnologia. Percentuali praticamente raddoppiate rispetto alla ricerca di mercato effettuata durante l'ultimo GDC, il 7% aveva già in cantiere un gioco VR mentre il 6% ne aveva pianificato la creazione.

[HWUVIDEO="1927"]HTC Vive, la realtà virtuale allo stato dell'arte[/HWUVIDEO]

Inoltre il 52% degli sviluppatori ha confermato di essere al lavoro su videogiochi per PC, il 27% per PlayStation 4, il 23% per Xbox One e il 5% su Wii U. Presumibilmente buona parte degli sviluppatori che sono attualmente impegnati nella realtà virtuale sono concentrati su progetti per piattaforma PC.

Gli sviluppatori stanno puntando moltissimo sulla realtà virtuale. Che si tratti di PlayStation VR, degli ormai imminenti Oculus Rift e HTC Vive oppure Gear VR, i dispositivi ci sono o stanno arrivando e le software house stanno lavorando sui contenuti. L'unico quesito rimane la risposta di pubblico che la realtà virtuale avrà e quanto l'utente sarà disposto ad investire in questa nuova tecnologia.

5 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
jined21 Gennaio 2016, 21:13 #1
...quindi.. uno sviluppatore su sei si ritroverà a fare la fame, in un mercato di nicchia, dove lo sviluppo ha: alti costi e bassi guadagni (al momento, praticamente tutto gratis...)
Claudiooo21 Gennaio 2016, 22:17 #2
"...quindi.. uno sviluppatore su sei si ritroverà a fare la fame, in un mercato di nicchia, dove lo sviluppo ha: alti costi e bassi guadagni (al momento, praticamente tutto gratis...)"

Ma ste cose le inventi sul momento o ci stai anche a pensare?
emilianononparla22 Gennaio 2016, 09:48 #3
Quoto Jined, un videogamer su mille (forse meno) si può permettere una macchina che supporti Oculus & co. Poi ulteriore cernita sui videogame... non è detto che quel videogamer con quella macchina gli piaccia quel determinato gioco.
Senza contare come mi convinca poco una sessione maggiore di un'ora su un aggeggio alienante come Oculus.... Mia opinione eh.
Dinofly23 Gennaio 2016, 14:05 #4
Non mi sorprende più la chiusura mentale di alcuni.
Scommetto che neanche l'hanno mai provata sta VR.
hot_blaster23 Gennaio 2016, 14:44 #5
Originariamente inviato da: emilianononparla
Quoto Jined, un videogamer su mille (forse meno) si può permettere una macchina che supporti Oculus & co. Poi ulteriore cernita sui videogame... non è detto che quel videogamer con quella macchina gli piaccia quel determinato gioco.


Quella del costo secondo me è una critica infondata.
Anche le automobili, quando furono inventate per la prima volta, avevano costi assurdi e solo i ricchi potevano permettersele. Poi possiamo tutti vedere cosa è cambiato.

Per me i supporti Oculus & co avranno lo stesso destino, con l'abbattersi dei costi, sempre più gente potrà permetterselo, ed è li che gli sviluppatori che si erano già preparati guadagneranno ciò che gli spetta.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^