Uno shooter per iPhone dalla National Rifle Association un mese dopo Newtown

Uno shooter per iPhone dalla National Rifle Association un mese dopo Newtown

Nra ha rilasciato nella giornata di lunedì il suo primo shooter per iPhone e iPad.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 10:11 nel canale Videogames
iPhoneiPadApple
 

Esattamente un mese dopo i tragici fatti della Sandy Hook Elementary School di Newtown, con la morte di 26 persone, la National Rifle Association, la principale organizzazione degli Usa a difesa dei detentori di armi, ha rilasciato il suo primo shooter per iPhone e iPad, che è stato chiamato NRA: Practice Range.

NRA: Practice Range

Nel gioco ci sono due sezioni: in "Safety, Training and Education" si possono ottenere delucidazioni sul secondo emendamento, materiale didattico e dettagli sui centri di informazione sull'uso delle armi. La seconda sezione, invece, si chiama "Target Practice", in cui si trovano simulazioni realistiche e divertenti che sono disegnate per invogliare la gente a fare un "uso sicuro e responsabile delle armi".

In questa modalità di gioco ci sono tre poligoni di tiro e nove armi automatiche, tra le quali il fucile d'assalto AK-47 e il fucile da cecchino MK-11. Ma tra le sessioni di sparo vengono visualizzati dei tip, uno dei quali è il seguente: "mantieni sempre la tua arma puntata in una direzione sicura".

Come abbiamo visto qui, la Nra, nella persona del suo CEO Wayne LaPierre, ha puntato il dito sui videogiochi per le recenti stragi di massa, occasione nella quale sono stati citati esplicitamente titoli come Bulletstorm, Grand Theft Auto, Mortal Kombat e Splatterhouse.

L'amministrazione Obama ha avviato un'indagine nel tentativo di contenere il proliferare di atti di violenza come quello della Sandy Hook, e il vicepresidente Biden ha pianificato di incontrare i rappresentanti dell'industria dei videogiochi.

C'è però una risposta ufficiale della Entertainment Merchants Association, l'organismo che negli Usa rappresenta le industrie dell'intrattenimento: "Ema ha appreso con disappunto, anche se in realtà era prevedibile, che la colpa di alcuni recenti massacri, come nel caso di Newtown, è stata assegnata ai videogiochi e ad altre forme di intrattenimento. Ma vogliamo avvisare gli organi predisposti che possono commettere dei gravi errori: addossare le colpe a film e videogiochi è un tentativo per distrarre l'attenzione del pubblico e dei media da azioni veramente efficienti che potrebbero salvare le vite dei nostri figli".

4 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
ripe15 Gennaio 2013, 10:22 #1
Mmmm ma non avevano appena additato i videogiochi violenti come causa principale della strage? Epic fail?!
JDM7015 Gennaio 2013, 10:22 #2
aaaaa ecco perchè si dovevano incontrare, per parlare del video gioco, a quando quello dove si faranno assalti nelle scuole
NighTGhosT15 Gennaio 2013, 11:19 #3
Esatto

Si sono incontrati per definire gli accordi sui cartelloni pubblicitari ingame "Compera anche tu un M4, cosi' potrai rispondere al fuoco!"

demon7715 Gennaio 2013, 11:32 #4
carino.. perchè non fanno la mod dove sei dentro una scuola e invece dei bersagli ci sono i bambini?

LOL

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^