Una versione di Temple Run in realtà virtuale per Samsung Gear VR

Una versione di Temple Run in realtà virtuale per Samsung Gear VR

Imangi Studios ha creato una variante del suo noto titolo mobile destinata alla soluzione di realtà virtuale portatile di Samsung.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 08:31 nel canale Videogames
Samsung
 

La nuova versione del noto "endless runner" di Imangi Studios è ora disponibile per la Innovator Edition del Samsung Gear VR, la variante di Oculus Rift dedicata al mobile gaming. Il titolo free-to-play cerca di trainare il successo della realtà virtuale, in una fase molto delicata per questo tipo di tecnologia, nella misura in cui diversi produttori stanno cercando di inserirsi nel settore.

Temple Run VR

Facebook, oggi proprietaria di Oculus VR, così come Sony, Samsung e, probabilmente, Microsoft, sono al lavoro per rifinire le loro soluzioni di realtà virtuale, con l'obiettivo di entrare nel mercato il prima possibile.

Ma naturalmente la ricerca in ambito hardware non è sufficiente: se si vuole che la realtà virtuale sfondi presso il pubblico mainstream sono necessarie anche le applicazioni. Un problema che Imangi cerca di risolvere con il porting del suo popolarissimo titolo.

"Sono da sempre stato un grande fan della realtà virtuale", ha detto Keith Shepherd, co-fondatore di Imangi, a GamesBeat. "Mi aspetto di vedere presto molti giochi divertenti in realtà virtuale. Ci troviamo ancora in una fase aurorale per questa nuova ondata di soluzioni di realtà virtuale e si fa un gran parlare di Oculus. Si tratta di un primo tentativo di creare una piattaforma dedicata ai giochi in realtà virtuale e siamo entusiasti di come si stanno evolvendo le cose".

"È una tecnologia che ci piace molto e vogliamo contribuire a portarla avanti. Anche se i nostri prodotti non ci consentiranno di far soldi", aggiunge Shepherd. "Per questo il nostro gioco è gratuito".

I giochi della serie Temple Run hanno superato il miliardo di download sui dispositivi mobile, e per questo potrebbero essere la scintilla che guida il successo della realtà virtuale. Sono numeri, infatti, che rendono Temple Run uno dei giochi in assoluto più popolari della storia.

Per adattare il proprio gioco alla realtà virtuale, Imangi è dovuta tornare in fase di progettazione e rimodellare da zero tutto il sistema di controllo. Adesso basta inclinare la testa per spingere il corridore verso la direzione desiderata. Inoltre, la realtà virtuale mal si sposa con la visuale in terza persona alle spalle del protagonista, e per questo Imangi ha dovuto ricostruire il suo gioco in prospettiva in prima persona. Il protagonista ruba un idolo in uno scenario innevato e deve fuggire via per non farsi acciuffare dai mostri che si trovano in questo ambiente, saltando da un dirupo all'altro e prestando attenzione a non troppo resistenti ponti sospesi.

"Abbiamo ripensato Temple Run come un'esperienza viscerale", ha detto ancora Shepherd. "I giocatori avranno la sensazione di dover correre per salvare la propria vita. La realtà virtuale è una delle piattaforme più divertenti per le quali mi è capitato di lavorare ed è qualcosa che molte persone non hanno mai visto".

Samsung Gear VR Innovator Edition usa il caschetto di Oculus Rift, il quale accoglie uno smartphone Samsung Galaxy Note 4. Gli utenti possono rimuovere lo smartphone quando devono telefonare, navigare su internet o svolgere altre funzioni, per poi rimetterlo nell'involucro quando desiderano giocare.

Temple Run è nato dalla mente di due coniugi, visto che Keith l'ha creato insieme alla moglie Natalia Luckyanova, e con lei l'ha portato avanti nel corso degli anni. La versione VR è stata realizzata in 6 mesi da un team di 6 persone.

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
gildo8826 Dicembre 2014, 20:54 #1
Mah, è proprio necessario impiegare le potenzialità dell'oculus rift per un giochino da 4 soldi come questo?
Questo è un modo migliore di impiegarlo:

https://www.youtube.com/watch?v=3h9tLFlow_c

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^