Un nuovo gioco nel 2016 dalla software house di The Witcher 3

Un nuovo gioco nel 2016 dalla software house di The Witcher 3

Secondo la roadmap ufficiale CD Projekt RED rilascerà nel corso del 2016 'un titolo appartenente a un format di gioco in precedenza mai esplorato dallo studio'.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 11:31 nel canale Videogames
CD Projekt RedThe Witcher
 

Secondo la nuova roadmap strategica pubblicata da CD Projekt RED, l'attesissimo Cyberpunk 2077 è adesso previsto all'interno della finestra 2017-2021. Rimane confermato, quindi, che si tratta di un progetto a lunga scadenza, che lo sviluppatore polacco affronterà di petto solo dopo aver esaurito tutto il lavoro su The Witcher 3. Secondo la roadmap, inoltre, per lo stesso periodo è previsto un nuovo RPG Tripla A, che potrebbe appartenere nuovamente al franchise The Witcher.

The Witcher 3 Wild Hunt

"Al fine di preservare il nostro vantaggio competitivo, questo documento rivela solo in maniera parziale i nostri piani per il futuro. Per lo stesso motivo, le descrizioni dei progetti sono volutamente concise. La roadmap è stata suddivisa in due parti: l'anno in corso e il successivo periodo di 5 anni (2017-2021). All'interno di ogni singolo periodo i progetti sono stati distribuiti in ordine cronologico secondo quelle che saranno le date di rilascio".

La prossima uscita di CD Projekt RED è quindi l'espansione Blood and Wine di The Witcher 3 Wild Hunt. Il secondo slot della roadmap invece è occupato dall'impegno continuo sul fronte del marketing per supportare ancora le vendite di The Witcher 3. Infine, a completare il 2016 ci sarà questo nuovo progetto non ancora rivelato ufficialmente: nella roadmap si legge solamente 'un titolo appartenente a un format di gioco in precedenza mai esplorato dallo studio'.

Per quanto riguarda gli anni che vanno dal 2017 al 2021, invece, il primo rilascio sarà proprio Cyberpunk 2077. Nella migliore delle ipotesi, dunque, l'atteso rpg arriverà l'anno prossimo, ma è più probabile che serva ancora più tempo per completare questo ambizioso progetto. Successivamente ci sarà il nuovo RPG AAA sul quale per il momento non è dato sapere altro.

La voce successiva è "espansione dei nostri franchise di riferimento con media content addizionali e ulteriori linee di prodotto". Non manca una voce dedicata ancora al marketing, insieme alla pianificazione dell'espansione della forza lavoro. "Creazione di quattro team di sviluppo, due dei quali focalizzati su progetti appartenenti a segmenti inesplorati", si legge ancora. Si conclude con un accenno alla delocalizzazione di CD Projekt al fine di coprire altri "territori chiave".

5 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
demon7711 Marzo 2016, 11:40 #1
Cyberpunk 2077 mi stuzzica non poco.. attendo con ansia!
roccia123411 Marzo 2016, 11:45 #2
Non penso sia cyberpunk...
Therinai11 Marzo 2016, 11:57 #3
LA ditta CD projeckt con quale coraggio può parlare di finestra 2017-2021?
Sono solo quattro anni a partire dal prossimo anno
Anche io sbavo per quel poco che si sa di questo cyberpunk
andry1811 Marzo 2016, 12:47 #4
cyberpunk è un gdr, non proprio il genere di titolo che non è mai stato trattato dallo studio (che poi uscirà a fine 2017 se fanno un miracolo, ma conoscendoli il 2018 è sicuramente più probabile)
poi un altro gioco per il 2021 ci sta tranquillamente

per questo titolo del 2016 nel thread ufficiale il buon ulukaii ha sparato un'opzione che secondo me è quella più verosimile: gioco del gwent standalone
GiGBiG11 Marzo 2016, 23:40 #5
Originariamente inviato da: Therinai
LA ditta CD projeckt ...


????
E se io volessi dire IL team CD Project?
Io non capisco questa gran voglia di cambiare genere alle parole che si è diffusa in questi ultimi anni, è ormai una moda.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^