Un naso virtuale potrebbe risolvere il problema della motion sickness

Un naso virtuale potrebbe risolvere il problema della motion sickness

La realtà virtuale può provocare nausea, ma secondo un nuovo studio del Purdue College of Technology un naso virtuale potrebbe essere la soluzione a questi problemi.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 08:01 nel canale Videogames
Oculus Rift
 

Nei videogiochi, e a maggior ragione con la realtà virtuale, la motion sickness si genera all'innescarsi di un movimento non previsto dal sistema percettivo del corpo. È un qualcosa che si verifica anche in macchina, nella fattispecie quando il conducente non avverte malessere, perché è responsabile del movimento, mentre i passeggeri lo avvertono.

Secondo uno studio del Purdue College of Technology il problema della motion sickness con la realtà virtuale potrebbe essere risolto introducendo un naso virtuale all'interno della simulazione. I tecnici dell'università, infatti, hanno approntato un modello predittivo che permette di conoscere l'intensità del malessere provocato dalle immagini.

Hanno notato, infatti, che alcuni giochi producono meno malessere rispetto ad altri: ad esempio, quelli dove il personaggio interpretato dal giocatore si trova all'interno di un abitacolo. Questo succede perché questo tipo di giochi dà al cervello un punto di riferimento visivo a cui fare riferimento. Uno studente del team di ricerca del college ha quindi genialmente pensato di sostituire l'abitacolo con un naso virtuale, da visualizzaare ovviamente sul display della realtà virtuale.

Il team ha modificato le famose demo per Oculus Rift Tuscany e RiftCoaster introducendo proprio un naso virtuale esattamente nella posizione in cui dovrebbe trovarsi il naso dell'utente della realtà virtuale. Dopo un test su 40 soggetti, si è verificata una riduzione dell'effetto di simulator sickness del 13,5%. Il naso, inoltre, non ha dimostrato gli utenti: nella maggior parte dei casi, anzi, non si sono neanche accorti della sua presenza.

Il team universitario ha testato la propria soluzione don il Development Kit 1 di Oculus Rift, ovvero quello con la maggiore latenza e che più facilmente produce la nausea da simulazione. Il naso virtuale, alla fine delle prove, costituisce una soluzione semplice ed economica dal punto di vista computazionale.

10 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Max_R26 Marzo 2015, 08:27 #1
Facepalm
Maperfavooore!
ferro7526 Marzo 2015, 08:47 #2
geniale
Max_R26 Marzo 2015, 08:57 #3
Ci vorrà una petizione per togliere il naso dai giochi. Io già ne ho uno e mi basta.
Vertex26 Marzo 2015, 09:28 #4
Il naso, inoltre, non ha dimostrato gli utenti


Originariamente inviato da: Max_R
Ci vorrà una petizione per togliere il naso dai giochi. Io già ne ho uno e mi basta.


LOL

Soluzione orribile a mio parere. Questa situazione mi ricorda un pò quella del 3D con/senza occhiali. C'è ancora molto da lavorare...
ningen26 Marzo 2015, 09:29 #5
Quella cosa non è un naso... a meno che non sia il becco di paperino.
icoborg26 Marzo 2015, 10:40 #6
13% di riduzione...non mi pare esaltante.
TRF8326 Marzo 2015, 22:15 #7
Nigen, sono solo le due narici viste dal punto di vista dei tuoi occhi..
davidkoleda26 Marzo 2015, 22:27 #8
Ahah idea davvero innovativa!
sbazaars26 Marzo 2015, 22:44 #9
Si sperimenta anche sul naso attenzion attenzion
Zenida27 Marzo 2015, 01:05 #10
nausea ridotta del 13,5% e crisi da rigetto per gli utenti che non riconoscono più il proprio naso xD

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^