Un'intervista speciale al produttore di Castlevania Lords of Shadow - Mirror of Fate

Un'intervista speciale al produttore di Castlevania Lords of Shadow - Mirror of Fate

Nintendo ha organizzato un'intervista speciale a Dave Cox, produttore di Castlevania: Lords of Shadow - Mirror of Fate, il quale viene intervistato da una provocante vampira.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 16:21 nel canale Videogames
Nintendo
 

Nintendo ha realizzato un'intervista molto originale a Dave Cox, produttore di Castlevania Lords of Shadow - Mirror of Fate. Ne offre adesso un'anteprima, che riportiamo anche in questa pagina.

Mirror of Fate è un sequel diretto del reboot della serie Castlevania Lords of Shadow. Il giocatore interpreta il figlio di Gabriel Belmont, Trevor Belmont, oltre che suo nipote Simon (figlio di Trevor) e uno dei personaggi più amati dai fan della serie, Alucard.

Ambientato 25 anni dopo i fatti di Castlevania Lords of Shadow, Mirror of Fate farà luce sui discendenti di Gabriel.

Trevor, uno dei cavalieri della Fratellanza della Luce, vuole vendicare la morte della madre, avvenuta per mano dello stesso padre di Trevor, che è tornato da anni di esilio e risiede in un castello misterioso. Colui che una volta era Gabriel Belmont è oggi in realtà un vampiro molto potente conosciuto come Dracula.

Dracula ha dichiarato guerra alla Confraternita e questo scatenerà una catastrofica prova di forza tra padre e figlio.

Castlevania Lords of Shadow - Mirror of Fate sarà disponibile solo nel formato Nintendo 3DS a partire dall'8 marzo.

2 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
bronzodiriace12 Febbraio 2013, 16:33 #1
una bella topina
Max_R12 Febbraio 2013, 21:16 #2
Troppo moscia
Spero non facciano l'errore di eliminare i castlevania Platform/2D su DS

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^