Ubisoft rivela un nuovo DRM che richiede la connessione a internet permanente

Ubisoft rivela un nuovo DRM che richiede la connessione a internet permanente

La nuova soluzione sarà usata in Assassin's Creed II e The Settlers 7.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 11:26 nel canale Videogames
UbisoftAssassin's Creed
 

Richiede la connessione a internet per tutta la durata del gameplay il nuovo DRM di Ubisoft. Il sistema è basato su un cloud che raccoglie i salvataggi dei giocatori, per cui non si salverà la partità in locale ma in remoto. I giocatori devono autenticare la propria copia del gioco la prima volta che lo eseguono e fare il login su Ubi.com a ogni partita. Non ci sono limiti al numero di installazioni per ogni seriale e non viene richiesto che il supporto fisico sia nel lettore durante il gioco.

Mentre si sta giocando su un PC non si può accedere contemporaneamente da un altro PC. Tuttavia, si può accedere alla partita salvata da PC differenti. Il sistema verrà usato per la prima volta in Assassin's Creed II e in The Settlers 7, ma probabilmente sarà alla base del sistema di protezione anti-pirateria di tutti i futuri giochi di Ubisoft. La software house francese fa sapere che le prestazioni dei giochi non verranno compromesse.

Il sistema approntato da Ubisoft è pensato per contenere la pirateria e funziona in maniera simile a Games for Windows Live. L'obiettivo è quello di rilanciare i videogiochi su PC, senza che il business sia eccessivamente condizionato dalla piaga della pirateria. Assassin's Creed II verrà rilasciato il 4 marzo, The Settlers 7 il 23 marzo.

357 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
GByTe8727 Gennaio 2010, 11:30 #1
Interessante la questione dei salvataggi, però, connessione a internet permanente... brrr
Eulogy27 Gennaio 2010, 11:32 #2
Cavolata assurda, e se uno non ha la connessione flat, deve per forza rimanere fregato a pagare in più?

Ma che se li tengano i giochi, volevo prendere assassin ma cosi hanno perso in partenza un cliente e bravi geniacci.
jokerellone27 Gennaio 2010, 11:32 #3
"funziona in maniera simile a Games for Windows Live"

infatti è risaputo che è difficilissssssssimo aggirare quel limite...

e GG a chi compra i giochi originali e senza internet per lavori o menate varie del gestore non può giocare


:facepalm:
Thebaro27 Gennaio 2010, 11:33 #4
SCAFFALE
danyroma8027 Gennaio 2010, 11:36 #5
tutto ok, ma andrebbe quantomeno riportata nei requisiti minimi (precedente news).
danyroma8027 Gennaio 2010, 11:39 #6
Io credo che per noi sembra assurdo perchè in Italia le linee ADSL sono ancora un lusso, mentre nel resto d'Europa e in Americala banda larga è divenuto un diritto
Giullo27 Gennaio 2010, 11:39 #7
poi le software house si lamentano che le vendite pc sono una frazione di quelle console ... quando impareranno che i drm creano problemi SOLO a chi compra il gioco originale sarà sempre troppo tardi
Aryan27 Gennaio 2010, 11:39 #8
Auguri...
radoen27 Gennaio 2010, 11:40 #9
e come al solito gli utenti pc se lo prendono in quel posto, connessione ad internet permanente (chi ha una adsl a consumo o una 56k che fa? paga decine di euro di connessione per poter giocare? o la paga ubi la connessione?)....spero sia uno scherzo altrimenti scaffale per tutti i giochi ubisoft che implementano questa porcata.
yume the ronin27 Gennaio 2010, 11:41 #10
ovviamente anche a causa di questi sistemi sia assassin creed che settlers saranno due dei giochi più piratati..

sembra che si facciano regole sempre per incitare a delinquere, mbhà..

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^