Ubisoft: risultati fiscali e posticipo del nuovo Driver

Ubisoft: risultati fiscali e posticipo del nuovo Driver

Inizialmente previsto per la stagione natalizia, il rilascio di Driver San Francisco viene adesso spostato alla prima parte del 2011.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 14:32 nel canale Videogames
Ubisoft
 

Ubisoft ha registrato un volume di vendite pari a 160 milioni di euro nel primo quarto fiscale dell'anno 2010/11. Rispetto al dato dello scorso anno è migliore del 93%. Le stime prevedevano vendite per 145 milioni di euro nel periodo fiscale esaminato. Il miglior rendimento rispetto alle previsioni è dovuto all'ottimo andamento commerciale di Splinter Cell Conviction, del quale sono state vendute 1,9 milioni di copie dal momento del lancio.

Ottime performance in questo quarto fiscale provengono anche da Just Dance, Assassin's Creed 2 e Avatar. Nel prossimo quarto fiscale Ubisoft commercializzerà H.A.W.X. 2 e R.U.S.E., entrambi nei formati XBox 360, PlayStation 3 e PC. Per il secondo quarto fiscale si aspetta vendite per 83 milioni di euro, in linea con il dato dello scorso anno fiscale. Quanto all'intero anno fiscale, Ubisoft conferma le stime precedenti, ovvero un ritorno a una crescita profittevole per l'intero gruppo.

Congiuntamente alla pubblicazione dei risultati fiscali, Ubisoft annuncia il posticipo del recentemente annunciato Driver San Francisco. Previsto inizialmente per la stagione natalizia, adesso il rilascio del nuovo Driver è fissato nei primi mesi del 2011 (entro marzo). Altri dettagli sui risultati fiscali di Ubisoft sono disponibili a questo indirizzo.

In Driver San Francisco le vicende seguiranno quelle raccontate in Driver 3 e i giocatori impersoneranno nuovamente il detective John Tanner, sulle tracce del signore del crimine Charles Jericho. La feature principale di questo nuovo episodio si chiama Shift e consente di spostarsi istantaneamente da una macchina all'altra. A quanto pare, infatti, Tanner ha subito un incidente ed è caduto in coma; al risveglio ha misteriosamente acquisito questa abilità.

Il comunicato stampa afferma che il giocatore si troverà sempre nel pieno dell'azione, che ci saranno oltre 100 vetture licenziate tra cui Aston Martin, Porsche and Dodge e che l'ambientazione, come ovvio, è quella di San Francisco. Il gioco è costruito su piattaforma tecnologica proprietaria, che consentirà di avere 60 frame per secondo. È sviluppato dalla software house storica della serie, Ubisoft Reflections.

Sono state rimosse le sezioni a piedi, per cui Driver è adesso esclusivamente un gioco di guida. Ci sarà una componente multiplayer non ancora rivelata.

26 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Circochecco13 Luglio 2010, 14:39 #1
Sarebbe interessante sapere se da quando hanno inserito il nuovo sistema anti-copia vendono di più per PC.
Onestamente avrei preso qualcosa da UBI ora che ci sono stati gli sconti su Steam, ma ho boicottotato i loro prodotti proprio per questo motivo (ma sono anche uno dei fortunati possessori del Prince of Persia in cell shading che fu rilasciato senza alcuna protezione).
Qualcuno ha informazioni al riguardo?
inited13 Luglio 2010, 15:01 #2
Tanner non si è risvegliato, in questa trama: è proprio durante il coma che è in grado di passare da un'auto all'altra. Ciò che il giocatore ancora non sa è se quel che vive come protagonista sia un'allucinazione o una reale, inspiegabile influenza sulla realtà.
fraussantin13 Luglio 2010, 15:18 #3
Originariamente inviato da: Circochecco
Sarebbe interessante sapere se da quando hanno inserito il nuovo sistema anti-copia vendono di più per PC.
Onestamente avrei preso qualcosa da UBI ora che ci sono stati gli sconti su Steam, ma ho boicottotato i loro prodotti proprio per questo motivo (ma sono anche uno dei fortunati possessori del Prince of Persia in cell shading che fu rilasciato senza alcuna protezione).
Qualcuno ha informazioni al riguardo?


se continuano sulla strade si vede di si (purtroppo)


cmq ormai (sempre purtroppo) il game si sta spostando su console , dove si fanno i veri guadagni . (li i giochi non vengono svenduti dopo pochi mesi)
Elrim13 Luglio 2010, 16:52 #4
Originariamente inviato da: fraussantin
cmq ormai (sempre purtroppo) il game si sta spostando su console , dove si fanno i veri guadagni . (li i giochi non vengono svenduti dopo pochi mesi)


già già, dev'essere per questo che tra 2 settimane esce un gioco pc only che venderà milioni e milioni di copie...

i giochini da console che produce Ubi ultimamente è meglio che tornino su console in effetti.
Circochecco13 Luglio 2010, 17:06 #5
Originariamente inviato da: fraussantin
se continuano sulla strade si vede di si (purtroppo)


cmq ormai (sempre purtroppo) il game si sta spostando su console , dove si fanno i veri guadagni . (li i giochi non vengono svenduti dopo pochi mesi)


Ma anche no. Starcraft 2, Mafia 2, Crysis 2, Fifa 11, etc. sono tutti giochi che transiteranno anche (o solo) su piattaforma PC, ad esempio.
Anche se purtroppo il gaming su pc sta perdendo in parte la sua identità, e sta diventando più "consolaro" (mi si passi il termine), con meccaniche di gioco spesso semplicistiche, che i più attempati giocatori PC potrebbero non condividere completamente.
Leggi del "mass market".
E cmq mi accodo alle critiche ad Ubisoft, purtroppo sta producendo giochi sempre più fortemente legati al mondo console.
Se vogliono andare via dal mercato PC che se ne andassero, non ne sentiremo la mancanza.
Se invece vogliono raccogliere la sfida, pensassero a far bene a 360°, invece di rilasciare giochi con protezioni anti-cliente (che tanto i pirati prima o poi vincono).
elevul13 Luglio 2010, 17:39 #6
Chissà se l'aumento dei guadagni è stato solo grazie alle console, o il loro DRM (che tutti avevano detto che avrebbero boicottato) ha dato i suoi frutti...
Elrim13 Luglio 2010, 19:38 #7
in un'intervista di un mese fa circa il nuovo AC in uscita a fine anno dicevano che le vendite sono scese su PC dopo l'arrivo del DRM, e ribadivano che l'intento non era quello di vendere più copie ma di fermare i pirati. Peccato sia stato tutto il contrario, dato che l'ultimo uscito, Splinter Cell Convinction, è stato craccato dopo meno di 48 ore dal rilascio.
elevul13 Luglio 2010, 19:42 #8
Originariamente inviato da: Elrim
in un'intervista di un mese fa circa il nuovo AC in uscita a fine anno dicevano che le vendite sono scese su PC dopo l'arrivo del DRM, e ribadivano che l'intento non era quello di vendere più copie ma di fermare i pirati. Peccato sia stato tutto il contrario, dato che l'ultimo uscito, Splinter Cell Convinction, è stato craccato dopo meno di 48 ore dal rilascio.


Però per The Forgotten Sands ci sono voluti mesi, perché, invece di usare il hash inviato ogni volta dal server, hanno messo parte del gioco sul server, ed i valori venivano inviati al gioco in tempo reale.
NFO del cracker:
A little statement about the work involved:

To clear the minds of the individuals who think: "Game x was
done fast and this one taking ages" etc. The way the Ubisoft
DRM works, makes it so that every game is like a brand new
challenge. What it does do, is offload certain parts of the
game to a server, game then requests those things at runtime
These parts can be anything that the developer wants. In the
case with Prince of Persia: The Forgotten Sands, those things
were:

Levers logic
Door timing
Upgrades
Abilities
XP & Levels
Area codes

Every time you step on a button "in game", it sends a request
to server asking what to do. Server then sends the door code
to open, including how much time it stays open. Levers work
similarly, every time you press the "TAB" button to display
skills, game asks again server: "What skills do player have"
and so on and on

All that stuff takes a lot of time to implement right and we
do implement it like the original do. All our doors open and
close with exact same time factors as the retail do. We just
wanted to clarify a little how the Ubisoft DRM really does
work, because a lot of those individuals we mentioned in the
beginning of this statement didn't seem to understand, yet
what kind of monster this is. It's not some simply "Values"
going around like it were with Assassin's Creed II..

WE SALUTE U MAN.WE LOVE U..!!



Se la Ubi continua su questa strada è effettivamente possibile che distruggano la pirateria first day per i loro giochi.
Elrim13 Luglio 2010, 19:50 #9
Originariamente inviato da: elevul
Però per The Forgotten Sands ci sono voluti mesi, perché, invece di usare il hash inviato ogni volta dal server, hanno messo parte del gioco sul server, ed i valori venivano inviati al gioco in tempo reale.




mesi.... c'è voluto 1 mese, dato che è uscito l'8 giugno e oggi siamo il 13 luglio e il gioco è bello che craccato. Anche AC2 prese poco più di un mese per essere craccato, ma non è che i pirati siano gente che sviene se non può giocare il gioco al day one. Tutti gli altri giochi rilasciati da Ubi col DRM sono durati meno di una settimana prima di essere craccati, quindi si può tranquillamente parlare di epic fail da parte di Ubi, che si è oltretutto inimicata numerosi acquirenti fedeli.
Neosquall13 Luglio 2010, 20:08 #10
É facile pubblicare i primi giochi decenti da un anno a questa parte, spiattellare in pubblico i dati di vendita in positivo, senza specificare la suddivisione fra le varie piattaforme (PC, PS3, 360, Wii, PSP, DS) e bullarsi.

Vero, Ubisoft?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^