Ubisoft parla di Wii U e dell'importanza dei titoli di lancio

Ubisoft parla di Wii U e dell'importanza dei titoli di lancio

Il CEO Yves Guillemot ha spiegato che verrà messo a punto un titolo di lancio per analizzare la risposta da parte del pubblico.

di Davide Spotti pubblicata il , alle 08:33 nel canale Videogames
UbisoftWii UNintendo
 

Ubisoft ha dichiarato che è fondamentale muoversi d'anticipo rispetto al lancio di Wii U, pertanto l'azienda pubblicherà un titolo di lancio e analizzerà la risposta dei consumatori.

Nel corso di un'intervista rilasciata a GamesIndustry.biz, in merito all'annuncio del nuovo FPS intitolato Killer Freaks, il CEO Yves Guillemot ha commentato: "E' ancora molto importante [avere il vantaggio della prima mossa], semplicemente perché è possibile testare il mercato e vedere tramite gli occhi dei primi consumatori. Si tratta di gente che in realtà possiede voce in capitolo. I cosiddetti trend setter".

Nonostante Guillemot non sia dettagliatamente informato sulle specifiche di Wii U, ritiene che la nuova console possa superare visivamente parlando il livello dei titoli Xbox 360 e PS3.

"Dovrebbe essere anche superiore per alcuni giochi. Non conosciamo i dettagli, ma Nintendo ci sta assicurando che avrà parecchia potenza", ha spiegato.

"Non accresce i costi di sviluppo in maniera significativa poichè è ancora piuttosto vicina alle altre macchine; si può realizzare un gioco per tutti i formati in contemporanea. E' un modo efficace per raggiungere nuove famiglie che potrebbero non avere una PlayStation 3 o una Xbox 360. E con questa interfaccia veicola un nuovo modo di giocare, pertanto molte famiglie che non sono solite interagire troveranno più semplice utilizzare questo controller".

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^