Ubisoft in attivo grazie al digital delivery

Ubisoft in attivo grazie al digital delivery

Il CEO Yves Guillemot ha comunicato i risultati dell'azienda francese, evidenziando una crescita vertiginosa del mercato online.

di Davide Spotti pubblicata il , alle 14:34 nel canale Videogames
Ubisoft
 

Ubisoft ha pubblicato i propri risultati finanziari per l'anno fiscale 2011, che si è concluso lo scorso 31 marzo. Grazie ad un incremento del 110% sul versante dei prodotti venduti in digital delivery, l'azienda francese ha conseguito un attivo pari a 37.4 milioni di euro, mentre le vendite complessive hanno generato 1.06 miliardi di euro.

I titoli più importanti della line-up hanno generato complessivamente un introito pari a 578 milioni di euro, mentre il settore destinato al mercato casual ha raggiunto quota 483 milioni di euro.

"Ubisoft ha conseguito un incremento pari al 90% nell'utile d'esercizio dell'anno fiscale 2011-2012, il massimo livello per gli obiettivi annunciati un anno fa", ha commentato Yves Guillemot, CEO di Ubisoft, per mezzo di un comunicato ufficiale. "Questo obiettivo è stato notevolmente stimolato da una forte crescita delle entrate sul versante online/digitale".

"Abbiamo terminato l'anno in una posizione finanziaria solida - per tutto questo tempo abbiamo continuato a investire sul futuro - primariamente grazie a flussi di cassa più elevati del previsto".

"Grazie al nostro impegno nell'accelerare l'esperienza dei nostri team online, insieme al know-how introdotto dalle nostre recenti acquisizioni e al reclutamento di talenti specializzati, ora siamo in grado di cogliere appieno le numerose opportunità, presenti e future, offerte dall'industria dei videogiochi".

Guillemot ha poi aggiunto che l'azienda si aspetta console di prossima generazione costantemente connesse alla rete, che in tal modo garantiranno una "spinta per il mercato", grazie a quello che ha definito "salto di qualità".

Per il primo trimestre dell'attuale anno fiscale Ubisoft si aspetta una crescita dell'11% rispetto all'anno precedente, grazie anche all'apporto di titoli come Ghost Recon: Future Soldier, Trials Evolution e Silent Hunter Online.

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
devil_mcry17 Maggio 2012, 08:37 #1
chissà se si accorgono definitivamente che tante copie a pochi euro rendono di più di poche a troppo...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^