Ubisoft: il modello free-to-play riguarderà tutti i nostri giochi

Ubisoft: il modello free-to-play riguarderà tutti i nostri giochi

Durante una conferenza con gli investitori, Alain Martinez, chief financial officer di Ubisoft, ha annunciato che il modello free-to-play influenzerà tutti i prossimi giochi del produttore francese.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 15:18 nel canale Videogames
Ubisoft
 

I dirigenti di Ubisoft hanno annunciato ai propri investitori che adotteranno il modello free-to-play per tutti i prossimi giochi della compagnia. Questa filosofia di sviluppo dovrà influenzare i prossimi progetti di Ubisoft.

The Settlers Online

Nel corso della conferenza è intervenuta anche Stéphanie Perotti, direttrice delle operazioni online di Ubisoft, che ha ribadito: "Il free-to-play è un modello di business estremamente flessibile. Il giocatore ha la capacità di spendere di più rispetto al modello tradizionale".

Secondo Ubisoft, è possibile raggiungere un'utenza più ampia con questo tipo di approccio. In base ai dati forniti dalla compagnia, infatti, The Settlers 7, l'ultimo capitolo di questa importante serie di gestionali, è attualmente disponibile in cinque lingue e in 28 nazioni; mentre The Settlers Online, la controparte free-to-play e semplificata, è disponibile in tutto il mondo ed è già stata localizzata in 9 lingue.

"The Settlers Online è in grado di fatturare in quattro anni ciò che l'intera serie The Settlers ha fatturato su PC in più di nove anni", ha detto la Perotti.

Padroneggiare il settore del free-to-play, però, richiede al produttore di imparare nuove abilità, perché cambia il tipo di marketing necessario e il sistema di micro-monetizzazione è sensibilmente differente rispetto alle tradizionali vendite retail. "Possiamo controllare ogni cosa dal prezzo al marketing come se fossimo un negozio online".

Secondo Ubisoft, il free-to-play riguarderà anche le console: "Ci sarà l'opportunità di inserire elementi del modello free-to-play nei giochi da 60$. La prossima generazione offrirà più contenuti item-based e ciò andrà a beneficio della redditività dei nostri giochi", aggiunge Alain Martinez.

In questa prospettiva, quindi, i giochi della prossima generazione continueranno ad essere venduti a 60$, ma includeranno al loro interno tante possibilità per le micro-transazioni. Ubisoft si aspetta di fatturare tra 50 e 60 milioni di euro dai settori free-to-play e casual games nel corso del suo anno fiscale 2013. Nello stesso periodo dello scorso anno fiscale, invece, le entrate in queste voci si fermavano a 20 milioni di euro. Alla luce di questi risultati, il gruppo ha ordinato ai suoi studio interni di iniziare a studiare delle soluzioni che implementino il modello free-to-play all'interno dei loro futuri progetti.

40 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
paulgazza28 Settembre 2012, 15:22 #1
ma come fanno a chiamarlo ancora free-to-play nelle console se vendono il gioco a 60 euro? ...
fraussantin28 Settembre 2012, 15:28 #2
Originariamente inviato da: paulgazza
ma come fanno a chiamarlo ancora free-to-play nelle console se vendono il gioco a 60 euro? ...


piu che altro come fanno a chiamare free to play un gioco che devi comprare tutto quello che serve.
Yakkuz28 Settembre 2012, 15:37 #3
Tutto questo per dire che hanno trovato l'ennesima gallina dalle uova d'oro nelle microtransazioni all'interno del gioco e che decideranno di esasperarle.

Evviva il pay-4-win.
kisono28 Settembre 2012, 15:58 #4
Avete sbagliato "rivista", questa va su businessmagazine, perchè qua suona molto come un:
Ve lo metteremo nel didietro senza vaselina, ma con la cortesia di avvisarvi
Vash8828 Settembre 2012, 16:15 #5
sto per vomitare, ho splinter cell chaos theory qui vicino che sta lacrimando sangue
sintopatataelettronica28 Settembre 2012, 16:20 #6
Questi falliscono entro qualche anno..

Prima o poi si saturerà pure il mercato del free-to-play (nothing).. è un modello fiacco e poco innovativo, adatto solo al casual gaming..

Servono gameplay innovativi e idee, esperienze di gioco più complete e stimolanti, altro che ...
rb120528 Settembre 2012, 16:22 #7
Originariamente inviato da: Vash88
sto per vomitare, ho splinter cell chaos theory qui vicino che sta lacrimando sangue


Sai la felicità quando, per attivare la vista infrarossa nel prossimo capitolo, ti verranno chiesti 50 Fisher Coins?
Custode28 Settembre 2012, 16:30 #8
Non.
Mi.
Avranno.
Mai.

hexaae28 Settembre 2012, 16:43 #9
Commovente.
Con il candore di un bambino sono felici di annunciare come ti spilleranno in futuro più soldi per un giochino di cui non abbiano mai fatto prima.
Free Play = Free Pay = M...a per truffare i ragazzini incauti.
NighTGhosT28 Settembre 2012, 16:48 #10
Originariamente inviato da: sintopatataelettronica
Questi falliscono entro qualche anno..

Prima o poi si saturerà pure il mercato del free-to-play (nothing).. è un modello fiacco e poco innovativo, adatto solo al casual gaming..

Servono gameplay innovativi e idee, esperienze di gioco più complete e stimolanti, altro che ...


Perche'....non sono gia' dei falliti?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^