Ubisoft apre nuovo studio nelle Filippine

Ubisoft apre nuovo studio nelle Filippine

La sede è a Santa Rosa Laguna, un sobborgo a circa 40 chilometri a sud rispetto Manila.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 15:09 nel canale Videogames
Ubisoft
 

Il publisher francese del mondo dei videogiochi sta progressivamente aumentando il volume delle operazioni legate al suo distaccamento di Singapore e, come conseguenza, ha aperto un nuovo studio nell'area, complessivamente il numero 30. Il direttore di Ubisoft Philippines è Chip Go, un veterano di Ubisoft Singapore, che dovrà riferire a Oliver de Rotalier, manager director degli uffici di Singapore e Chengdu (Cina).

Ubisoft Philippines

Per attingere al bacino di talenti locali della programmazione, Ubisoft ha stretto rapporti di collaborazione l'Università di La Salle a Manila in modo da avviare un apposito programma di formazione. "Lavoreremo con un'università locale per assicurarci di poter disporre di ciò che serve all'industria", ha detto de Rotalier. "Stiamo lavorando sul piano di studi che possa garantire le competenze che servono".

Come noto, Ubisoft suddivide lo sviluppo dei suoi titoli su una serie di studi. Ubisoft Singapore, d'altra parte, ha contribuito massicciamente alla realizzazione di alcuni capitoli molto importanti delle serie Assassin's Creed e Ghost Recon. Nello specifico si è occupata di Ocean Tech, la tecnologia alla base della simulazione dei liquidi che abbiamo visto nei combattimenti marini di Assassin’s Creed III e Assassin’s Creed IV: Black Flag. E ha contribuito allo sviluppo anche di Ghost Recon: Phantoms. Si tratta di uno studio aperto nel 2008 con soli 22 impiegati che oggi conta più di 320 assunti.

I piani non sono molto differenti per Ubisoft Philippines, che oggi annovera 50 impiegati ma che dovrebbe contare 200 persone entro cinque anni. Il costo della vita molto contenuto vigente nelle Filippine dovrebbe assicurare l'erogazione di stipendi che possano consentire agli impiegati di tenere uno stile di vita più che dignitoso.

4 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
EskevarMkDrake31 Marzo 2016, 15:35 #1
Via dal Canada nel 2012 per risparmiare nel 2016 nelle ben piu' economiche Filippine... per non parlare poi del clima... ^^
vaio-man04 Aprile 2016, 03:01 #2
Quindi io dovrei pagare 69€ per un gioco quasi in beta, prodotto nelle filippine dove uno stipendio medio non supera le 600€?? Geniali! ve ne comprerò a vagonate di giochi... si si

PS: tempo 10/15 anni e assisteremo nel campo games a quello che abbiamo visto nel campo dell'elettronica, dove aziende asiatiche fregheranno mercato alle aziende occidentali producendo prodotti di qualità a basso costo.
Apocalysse04 Aprile 2016, 08:39 #3
Originariamente inviato da: vaio-man
Quindi io dovrei pagare 69€ per un gioco quasi in beta, prodotto nelle filippine dove uno stipendio medio non supera le 600€?? Geniali! ve ne comprerò a vagonate di giochi... si si


600€ ?
Lo stipendio medio delle filippine non è 600€ è molto, molto più basso, forse 600€ lo prende chi lavora nei centri turistici o chi affitta case per i turisti a prezzi piuttosto alti !
Quando da qui invii 100€ per aiutare i parenti gli stai dando uno stipendio di oltre un mese !
Titanox204 Aprile 2016, 09:13 #4
chissà che qualità verrà fuori, r6 dopo 8 mesi dal day1 non funziona il matchmaking, the division trollata stile destiny 70 euro di gioco dopo 5 ore che finisci la storia non c'è altro da fare...i contenuti tagliati si arriveranno con un bel season pass a pagamento

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^