Tribunale: Ubisoft non ha commesso irregolarità sul DRM

Tribunale: Ubisoft non ha commesso irregolarità sul DRM

Un giudice della California ha respinto le accuse contro Ubisoft a proposito della presunta violazione di certi brevetti attraverso la controversa tecnologia di DRM del publisher francese.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 08:01 nel canale Videogames
Ubisoft
 

Una società texana chiamata Digital Reg aveva esposto denuncia contro una serie di aziende operanti nel mondo della tecnologia e dei videogiochi, tra cui Adobe, EA, Valve e Zynga. Alcune di queste, come Valve, hanno già regolarizzato la propria posizione, pagando una cauzione, mentre Ubisoft ha deciso di affrontare la causa, e adesso può dire di averla vinta.

uPlay

Era accusata di aver violato sei brevetti con la sua regolamentazione di accesso limitato ai contenuti. Tuttavia, il giudice distrettuale Claudia Wilken ha respinto ogni accusa, affermando che Ubisoft è ormai "immune" rispetto alle rivendicazioni di Digital Reg, per via dell'accordo raggiunto da quest'ultima con Valve.

Digital Reg ha infatti concesso a Valve l'uso dei suoi brevetti su Steam in cambio di denaro, il che ha reso perfettamente legale l'impiego di tale tecnologia di DRM all'interno di piattaforme di terze parti. Ubisoft può quindi utilizzare la tecnologia Digital Reg in uPlay senza infrangere alcun brevetto.

"Ubisoft è impegnata a combattere i casi di infrazione dei brevetti che colpiscono le società e le loro innovazioni", si legge in un comunicato ufficiale di Ubisoft. "Allo stesso tempo si difende dai cosiddetti patent 'trolls', quelle società che spesso rivendicano diritti inapplicabili".

Il servizio uPlay è stato al centro di forti critiche sin dal 2009, quando Assassin's Creed II richiedeva ai giocatori la connessione a internet permanente anche per giocare in single player. Dopo le proteste dei giocatori, Ubisoft rinunciò a quel DRM e ora i suoi giochi richiedono solamente l'attivazione online e possono essere giocati offline.

2 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
aled197403 Luglio 2014, 09:57 #1
tecnicismi legulei

non è innocente, semplicemente è diventata immune per il conseguente accordo commerciale. Insomma nel mentre aveva passato la patata bollente a valve

tana libera tutti e W Ubisoft

ciao ciao
mirkonorroz03 Luglio 2014, 17:24 #2
Non capisco... ok il brevetto/tecnologia lo puo' usare ma non dovrebbe comunque pagare, nel caso (non la multa, lo sfruttamento del brevetto)?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^