Treyarch e le questioni delicate della versione PC di Black Ops II

Treyarch e le questioni delicate della versione PC di Black Ops II

Mark Lamia di Treyarch parla di server dedicati, cheating, gioco via LAN, sport elettronici e beta test a proposito della versione PC del recentemente annunciato Call of Duty Black Ops II.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 16:31 nel canale Videogames
Call of Duty
 

Call of Duty è uno dei franchise più grandi del mondo dei videogiochi. I vari capitoli riescono a ottenere valutazioni rilevanti da parte della critica del settore, ma la serie non riscuote altrettanto successo presso i giocatori PC. Da una parte vende molto meno in questo formato rispetto alle controparti console, dall'altra Activision, Infinity Ward e Treyarch prestano scarse attenzioni sulle versioni PC dei vari Call of Duty.

Call of Duty Black Ops II

Non è stato mai lanciato ad esempio Call of Duty Elite per PC e i DLC del'ultimo capitolo di Cod, Modern Warfare 3, non sono ancora disponibili in questo formato, mentre gli utenti console possono accedervi da gennaio. Abbiamo parlato di questi argomenti in una news precedente.

Dopo l'annuncio ufficiale di Black Ops II, PC Gamer ha stuzzicato Mark Lamia, direttore di Treyarch, a proposito delle questioni più delicate della versione PC di Black Ops II, prevista insieme alle versioni console il prossimo 13 novembre.

Lamia ha dovuto rispondere su server dedicati, cheating, gioco via LAN, beta testing e su altri temi di interesse per i giocatori PC, anche se, a dire il vero, non ha confermato nulla in maniera precisa. È certo che non ci sarà un beta test di Black Ops II, perché Call of Duty ha un nuovo episodio per ogni anno e non ci sono i tempi pratici per organizzare una fase di affinamento delle meccaniche di gioco.

Sui server dedicati Lamia risponde così: "Li abbiamo avuti con il primo Black Ops, quindi l'infrastruttura esiste. Ma non abbiamo ancora annunciato esattamente il tipo di supporto che avremo in Black Ops II. Dal punto di vista filosofico, ci piace la flessibilità offerta dai server dedicati. Ma ci piace anche che il gioco venga affrontato come lo abbiamo pensato in questi due anni di sviluppo, e quindi vogliamo individuare la giusta via di mezzo tra le due cose. Abbiamo creato un meta-gioco che possa consentire alle persone di crescere d'esperienza e migliorare il proprio grado all'interno del gioco. Fare in modo che le persone possano usufruire di questo meta-gioco è di vitale importantanza per noi. Quindi bisogna trovare degli equilibri per Black Ops, nella misura in cui ciò è possibile".

Oltre all'assenza di supporto per la versione PC di Modern Warfare 3, i giocatori si lamentano per il dilagante problema del cheating, che sembra non essere affrontato a dovere da chi sviluppa Call of Duty. Lamia sostiene che la decisione di introdurre i server a noleggio è stata presa proprio per contrastare la deriva del cheating. "Molti pensano che abbiamo introdotto la possibilità di noleggiare i server per marginare ulteriormente, ma quella che abbiamo fatto è in realtà una considerazione che riguarda la sicurezza".

"Sappiamo che il problema del cheating è un grosso problema su PC per l'online gaming. Stiamo lavorando su schemi di anti-cheat proprietari, e non ci stiamo affidando semplicemente su schemi pre-esistenti", specifica Lamia. "Abbiamo accumulato molta esperienza con il precedente Black Ops e siamo adesso in grado di produrre delle soluzioni più avanzate rispetto a quelle che ci sono attualmente in circolazione".

Riguardo all'assenza del supporto a Call of Duty Elite per Modern Warfare 3 e Black Ops, Lamia risponde così: "Dovete chiedere ad Activision, al momento non ci sono limitazioni tecniche legate alla nostra tecnologia". Sul gioco via LAN, invece: "Parleremo di ciò che riguarda le architetture di rete in un secondo momento. Ma penso che sia giusto dire che stiamo prestando grandi attenzioni al mondo degli sport elettronici".

Come è possibile supportare gli eSport senza server dedicati? chiede a questo punto il giornalista di PC Gamer: "Um... Bene, non ti ho detto se li avremo o no. Non voglio dire che non avremo i server dedicati, ma in passato siamo riusciti ad avere sessioni di sport elettronico con Black Ops su PS3 all'interno del MLG, che faceva parte del Pro Circuit. Daremo la possibilità alle persone di creare le proprie sessioni di gioco personalizzate. Non è necessario un server dedicato per dare alle persone le variabili di cui hanno bisogno per creare una partita personalizzata", è la risposta di Lamia.

18 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
RAMsterdam03 Maggio 2012, 16:43 #1
Se i server dedicati saranno implementati come in cod4 il gioco è mio. Altrimenti continuo a giocare al vecchio MW
imayoda03 Maggio 2012, 17:50 #2
back to the roots o davvero sarà la fine.. i server dedicati sono solo una fonte di business e dovrebbero smetterla con queste buffonate di giustificazioni che danno..
GIA13103 Maggio 2012, 17:50 #3
Se mantengono la struttura come su bo allora guadagna molti punti rispetto a mw3.
L'iwnet è una porcata immane.
Almeno nei dedicati si può kickare i cheater e non ci sono problemi di lag.
Speriamo non gli vengano la malsana idea di non usarli i server.
Maxt7503 Maggio 2012, 20:24 #4
Io da giocatore PC non ne sento la mancanza di questo gioco. Per me è un po' come dire che il BigMac non trova terreno fertile tra le trattorie di Firenze.
ice_v03 Maggio 2012, 21:04 #5
Originariamente inviato da: Maxt75
Io da giocatore PC non ne sento la mancanza di questo gioco. Per me è un po' come dire che il BigMac non trova terreno fertile tra le trattorie di Firenze.


simpatica analogia...però anche in quel caso c'è sempre il bbk di turno che lo richiede/comprerebbe :/
jacky214203 Maggio 2012, 22:57 #6
Non c'è tempo per il beta testing? Semmai non c'è bisogno di beta testing, cosa c'è da testare? gli script della campagna SP? ad ogni nuova versione (perchè di nuovo gioco non si può parlare) non aggiungono niente di complesso, al massimo mettono un'altra inutile modalità a cui non giocherà mai nessuno, tanto per dire "quest'anno abbiamo aggiunto la modalità "super sayan 4" superando la soglia delle 9000 modalità di gioco!"
INTELCoreDuo03 Maggio 2012, 23:42 #7
I pc gamer si sono rotti il c***o di queste baracconate che voi chiamate call of duty, per quanto mi riguarda la serie cod è stata interrotta dopo la pubblicazione del primo mw, e non ci interessa se non volete piu interessarvi alla versione pc, perche i giochi per pc in questo momento sono ben altri, e quei pochi che s'interessano dei vostri titoli, credetemi, di videogiochi non capiscono veramente nulla
supersalam03 Maggio 2012, 23:57 #8
Troppi cheater, magari si potesse rimanere in pochi ma buoni.
imayoda04 Maggio 2012, 00:14 #9
Originariamente inviato da: supersalam
Troppi cheater, magari si potesse rimanere in pochi ma buoni.


hai ragione ma nonostante la gente sapesse benissimo del esistenza dei dedicati in mw3, hanno sempre preferito giocare su iwnet... grossolani, lamentuosi e comodi.. se questi sono i giocatori fps pc, meglio l'estinzione
dr_kabuto04 Maggio 2012, 09:22 #10
Originariamente inviato da: INTELCoreDuo
I pc gamer si sono rotti il c***o di queste baracconate che voi chiamate call of duty

Visto il numero di giocatori sui vari COD nelle statistiche di Steam, credo che tu abbia torto marcio.
Originariamente inviato da: INTELCoreDuo
... e non ci interessa se non volete piu interessarvi alla versione pc, perche i giochi per pc in questo momento sono ben altri, e quei pochi che s'interessano dei vostri titoli, credetemi, di videogiochi non capiscono veramente nulla

Questa è una tua PERSONALE opinione e che non è detto corrisponda quella di altre (tra cui al sottoscritto)...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^