Tre milioni di dollari per Wasteland 2

Tre milioni di dollari per Wasteland 2

inXile entertainment eguaglia il primato stabilito da Double Fine con la sua richiesta di finanziamento dal pubblico.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 16:49 nel canale Videogames
 

La richiesta di finanziamento dal pubblico inoltrata da inXile Entertainment e dal suo fondatore Brian Fargo è terminata alla cifra di $ 2,933,197. Altri $ 110.208 sono stati raccolti tramite finanziamento attraverso Paypal. inXile eguaglia così il traguardo raggiunto da Double Fine Productions, che ha ottenuto, sempre attraverso Kickstarter, proprio tre milioni di dollari.

Wasteland 2

Grazie a questo finanziamento, inXile svilupperà Wasteland 2, seguito diretto dell'rpg rilasciato nel 1988, che fu originariamente sviluppato da Interplay e che è considerato da molti come il gioco che ha ispirato la serie Fallout, sia per lo scenario post-apocalittico che per le meccaniche di gioco. L'originale Wasteland, infatti, si ambientava nel Sud-Ovest degli Stati Uniti, ovvero una delle poche aree del mondo rimaste illese dal disastro nucleare scaturito dal conflitto globale tra Usa e Urss. I giocatori dovevano prendere delle decisioni difficili sul piano morale che avevano un impatto sul gameplay.

L'obiettivo iniziale di Fargo era di raggiungere il tetto dei 900 mila dollari, traguardo dunque abbondantemente superato. Per chi non lo conoscesse, Brian Fargo è uno dei fondatori dell'originale Interplay, ha lavorato su alcuni capolavori della storia dei videogiochi come The Bard's Tale, Descent, Baldur's Gate, Fallout e lo stesso Wasteland.

Fonte: Kickstarter

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
blade972217 Aprile 2012, 19:37 #1
Va beh, per una volta mi vanto.

Io credo di essere uno dei pochi iscritti al forum ad avere terminato l'originale negli anni '80.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^