Transistor: Supergiant userà ancora la tecnica del voice-over

Transistor: Supergiant userà ancora la tecnica del voice-over

Il ruolo del narratore in Transistor sarà completamente differente da quello, seppur innovativo, che abbiamo apprezzato nel caso di Bastion.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 10:31 nel canale Videogames
 

In un'intervista a Polygon, il direttore creativo Greg Kasavin ha spiegato quale sarà l'uso del voice-over in Transistor. Lo sviluppatore Supergiant Games seguirà l'approccio già adottato in Bastion, ma allo stesso tempo vuole che il giocatore abbia stavolta un rapporto più diretto con il voice-over.

Transistor

Se nel gioco precedente, infatti, il voice-over era semplicemente un narratore, in Transistor il giocatore avrà una vera e propria relazione con quello che diventerà un personaggio a tutti gli effetti, visto che si tratterà di una spada parlante.

"In Bastion, il narratore era un'entità fredda e distaccata, che poteva essere anche un po' sinistra agli occhi del giocatore", ha detto Kasavin. In quel gioco, infatti, il narratore commentava in maniera differente le azioni del giocatore durante i combattimenti: ad esempio, poteva sottolineare l'affinità con una certa arma se questa veniva usata frequentemente.

In Transistor, invece, il personaggio voice-over (che verrà doppiato dallo stesso attore che prestò la sua voce per Bastion, Logan Cunningham), avrà un rapporto simbiotico con il giocatore. Esisterà nel mondo presente e conoscerà fatti del passato, ma non avrà una visione onnisciente sul futuro, anzi sarà informato solo di ciò che il giocatore già conosce.

Il personaggio voice-over sarà quindi concreto, anche se non avrà un corpo, e quindi il giocatore dovrà materializzare le sue idee e trasformare in azioni ciò che pensa. Il personaggio voice-over e quello interpretato dal giocatore avranno così un rapporto più diretto, e avranno bisogno l'uno dell'altro per andare avanti nell'avventura.

"Mi auguro che questa partnership possa essere interessante agli occhi del giocatore", continua Kasavin. "Vogliamo esplorare le possibili dinamiche di questa relazione simbiotica tra i due personaggi".

Il protagonista del gioco sarà Red, una giovane cantante che ha perso la voce e che è entrata in possesso della misteriosa Transistor. Quest'ultima è una potente spada parlante, che appunto avrà una relazione simbotica con Red, come abbiamo visto prima. Il gameplay prevede movimenti in tempo reale e combattimenti a turni. Quando la barra d'azione di Red si riempirà sarà infatti possibile mettere in pausa il gioco e pianificare con calma le future mosse.

Transistor è previsto per il 2014 nei formati PC, Mac, Linux e PS4.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^