Torna Neverwinter, è affidato a Cryptic Studios

Torna Neverwinter, è affidato a Cryptic Studios

Nuova installazione nel popolare franchise con le regole di Dungeons & Dragons. Lo sviluppa la software house di City of Heroes/City of Villains.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 09:38 nel canale Videogames
 

Atari e Cryptic Studios hanno annunciato lo sviluppo di Neverwinter, nuovo gioco di ruolo online che dà un seguito al celebre franchise iniziato da BioWare. Il gioco si focalizzerà sulla città di Neverwinter e come gli altri capitoli della serie sarà basato sulle regole di Dungeons & Dragons. È sviluppato da Cryptic Studios, la software house artefice di City of heroes, City of Villains, Champions Online e Star Trek Online.

In Neverwinter il giocatore potrà appartenere a una tra cinque classi facenti parte dell'universo D&D e può giocare insieme ad amici o altri personaggi gestiti dall'intelligenza artificiale in gruppi composti da un massimo di cinque membri. Secondo il comunicato stampa, i giocatori sono in grado di creare storie personali e quest utilizzando un sistema di generazione di contenuti immediato per qualsiasi tipo di utente. Questo strumento è stato chiamato Forge.

Dal comunicato stampa: "Un tempo era una città attiva, ma adesso Neverwinter è soggetta a vari disastri. Le regole della città sono poco chiare dopo che è stata abbandonata dall'ultimo Lord. Le varie fazioni combattono tra di loro per conquistare il dominio su Neverwinter dopo che la Spellplague (la Piaga della Magia) ha causato tante perdite tra la popolazione. Anche i morti di Neverwinter emergono dalle loro tombe e marciano sulla città, quella che una volta era la loro casa".

"Siamo molto emozionati di avere l'opportunità di sviluppare una nuova versione di Neverwinter. Sono passati diversi anni dal rilascio del gioco originale, che è diventato un classico del mondo dei videogiochi. Siamo onorati di lavorare per un franchise così importante", sono le parole di Jack Emmert, COO di Cryptic Studios. "Stiamo lavorando insieme a Wizards of the Coast e R.A. Salvatore per ricreare un'autentica avventura D&D con un'emozionante parte narrativa e un gameplay coinvolgente".

Neverwinter per PC verrà rilasciato nell'ultima parte del 2011 e sarà accompagnato da una trilogia di libri su D&D scritta dall'acclamato autore di best-seller R.A. Salvatore e da un nuovo gioco di ruolo carteceo prodotto da Wizards of the Coast. Il primo libro della trilogia di R.A. Salvatore sarà nelle librerie dal 5 ottobre di quest'anno con il titolo Gauntlgrym. Questo libro anticiperà le ambientazioni, i personaggi e i mostri che saranno presenti anche nel videogioco. Altre informazioni si trovano sul sito ufficiale.

Cryptic Studios ha registrato recentemente le dimissioni di Bill Roper, che aveva contribuito nello sviluppo di Champions Online e Star Trek Online. Precedentemente Roper era stato direttore di Blizzard, contribuendo alla creazione di StarCraft, WarCraft, Diablo e World of WarCraft. Successivamente ha fondato Flagship Studios e prodotto lo sfortunato Hellgate London.

La serie Neverwinter Nights nasce nel 2002, con lo storico primo episodio sviluppato da BioWare. È considerato da molti come uno dei giochi di ruolo più riusciti di ogni epoca. Il seguito uscì nel 2006 e venne affidato a Obsidian Entertainment, ma non raggiungeva gli standard qualitativi del predecessore.

60 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
NaKa24 Agosto 2010, 09:46 #1
Non sono esperto di D&D, mi piacerebbe sapere come si collocano temporalmente questi eventi rispetto alla storia del 2.
Poi con la scusa del co-op non vorrei che mettessero in secondo piano gli elementi del party in single-player con una creazione in stile Icewind Dale o peggio ancora Storm of Zehyr che non mi è pieciuto per niente.
Neehon24 Agosto 2010, 09:50 #2

La vera 4.0?

Finalmente la quarta edizione di Dungeons and Dragons dove e come piu' consono sia giocata... Spellplague... ma vi possino che avete rovinato i Forgotten Realms...
Avatar024 Agosto 2010, 09:59 #3
dopo mask of the betrayal sarà dura ricominciare un qualsiasi d&d dal primo livello
Parappaman24 Agosto 2010, 10:05 #4
Mh, Dragon Age mi ha fatto rendere conto di quanto inutilmente macchinose siano le regole D&D se applicate a un videogame che dorebbe fare dell'immediatezza il suo forte... i combattimenti in NWN per esempio sono sempre stati inutilmente lenti ai livelli più bassi, poi non ho mai sopportato il "va o non va" (dipendente dal lancio) applicato a trappole e lucchetti, oltre alla stucchevolezza dell'allineamento (non puoi chiedere ricompense per il mazzo che ti fai per aiutare la gente altrimenti diventi caotico o malvagio ).
ghiltanas24 Agosto 2010, 10:14 #5
spero vivamente sarà basato sulla quarta edizione di d&d, perchè è decisamente superiore.
Certo 5 classi sono una miseria, hanno presente quante classi ci sono in d&d?
DakmorNoland24 Agosto 2010, 10:18 #6
Neverwinter è sempre un gioco che attendo con ansia, tuttavia chi sarebbero sti Cryptic Studios? Qualcuno li conosce o ha mai giocato a qualcuno dei titoli menzionati nell'articolo? Perchè io dei loro giochi penso di non averne provato manco mezzo...
Dubito fortemente riusciranno a raggiungere il livello del primo capitolo realizzato da Bioware, ma anche solo del secondo di Obsidian che cmq tra storia principale, e la storia della prima espansione meritava di essere giocato.

Insomma dipende tutto da come sono sti Cryptic Studios imho, ma il fatto che mi suonino un pò sconosciuti come sviluppatori mi fa molta ma molta paura!

Sono solo io che mi preoccupo per nulla, o anche qualcun altro si sta ponendo gli stessi interrogativi?
ghiltanas24 Agosto 2010, 10:25 #7
Originariamente inviato da: DakmorNoland
Neverwinter è sempre un gioco che attendo con ansia, tuttavia chi sarebbero sti Cryptic Studios? Qualcuno li conosce o ha mai giocato a qualcuno dei titoli menzionati nell'articolo? Perchè io dei loro giochi penso di non averne provato manco mezzo...
Dubito fortemente riusciranno a raggiungere il livello del primo capitolo realizzato da Bioware, ma anche solo del secondo di Obsidian che cmq tra storia principale, e la storia della prima espansione meritava di essere giocato.

Insomma dipende tutto da come sono sti Cryptic Studios imho, ma il fatto che mi suonino un pò sconosciuti come sviluppatori mi fa molta ma molta paura!

Sono solo io che mi preoccupo per nulla, o anche qualcun altro si sta ponendo gli stessi interrogativi?


nono anch'io ho grossi dubbi su sti tizi
Pikazul24 Agosto 2010, 10:37 #8
FFFFFFFFFFFFFFFFFFFFFFFFFFFFFFFFFFFFFU**!

Il nuovo neverwinter si aspettava da tempo ma...Cryptic studio? 5 classi? R.A. Salvatore? E temo che quel "nuovo sistema di regole" significhi che userà D&D essentials :/
Senza contare che contrariamente a quanto dicono i detrattori la quarta si presta molto meno ad un adattamento digitale, troppo legata ai di turni e alle azioni di interruzione che in un gioco in real time non possono essere riprodotte.

Signori, abbiamo altissime possibilità che il gioco sia una ciofeca!
Max_R24 Agosto 2010, 10:38 #9
Mah, perplesso. Già il secondo non l'ho digerito.
Dream_River24 Agosto 2010, 10:38 #10
"In Neverwinter il giocatore potrà appartenere a una tra cinque classi facenti parte dell'universo D&D"

Per quale motivo solo 5 classi? Non ho avuto occasione di giocare in maniera approfondita il 2 ma mi pare di ricordare che nell'ultimo capitolo oltre a tute le classi base erano presenti pure classi introdotte nei manuali "Perfetto combattente", "Perfetto arcanistia" ecc ecc
Che senso ha cosi tante opportunità in meno di personalizzare il proprio eroe?

Comunque non ripongo grandi aspettative sulla Cryptic Studios, che esperienze hanno per poter contribuire a mandare avanti in maniera degna una serie del genere, ora per altro che uno dei pochi elementi del team con esperienza in materia ha abbandonato le loro fila?

Ah, se devono buttare nel cesso tutta l'ambientazione di Forgottem Realms e tenersi solo i nomi delle città, avrebbero potuto non chiamarlo ancora Neverwinter, anche se immagino che in nome del marketing si possa calpestare l'integrità di veri e propri capolavori ludici (Se non conoscete bene l'ambientazione di Forgottem Realms, leggetevi anche solo il manuale base di questa ambientazione per rendervi conto di come sia un vero è proprio mondo descritto nei minimi dettagli con una sua vita emozionante)


Originariamente inviato da: ghiltanas
spero vivamente sarà basato sulla quarta edizione di d&d, perchè è decisamente superiore.


Stai scherzando, spero

Vabbh, lasciamo perdere, altrimenti se si inizia a parlare dell'evoluzione di D&D si finisce un OT, oltre che in flame mi sa

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^