Titoli rinviati o cancellati in Giappone

Titoli rinviati o cancellati in Giappone

In seguito al disastro che ha colpito il paese sono stati rinviati i lanci di Motorstorm 3: Apocalypse e Yakuza of the End. Cancellato invece Disaster Report 4.

di Davide Spotti pubblicata il , alle 08:48 nel canale Videogames
 

Il disastro che si sta consumando in queste ore in territorio giapponese ha spinto alcuni publisher nipponici a rinviare o addirittura cancellare alcuni titoli in fase di sviluppo.

Sony Computer Entertainment Japan ha annunciato nella giornata di oggi che la release di Motorstorm 3: Apocalypse, originariamente prevista per il 17 marzo, è stata spostata a data da destinarsi.

SEGA dal canto suo ha rivelato che anche Yakuza of the End attualmente è TBA, aggiungendo che le circostanze attuali hanno convinto i vertici dell'azienda ad optare per un rinvio.

Il publisher Irem ha invece comunicato la cancellazione di Disaster Report 4, titolo nel quale un potente terremoto devasta un'intera città. Il prodotto era ormai prossimo alla commercializzazione ma per motivi più che ovvi è stato bloccato e non vedrà mai la luce.

Nel frattempo le aziende hanno avviato una campagna congiunta di donazioni per supportare il paese, devastato dal sisma e dalla minaccia nucleare.

6 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Dreammaker2115 Marzo 2011, 09:16 #1
FORZA GIAPPONE!!!!!!!!!!!





Davvero una tragedia incredibile e anche se sembra aggravarsi ogni giorno di più spero fermamente che il Giappone superi questa devastazione........
X360X15 Marzo 2011, 09:30 #2
Solidarietà massima.

Motorstorm e Yakuza hanno sicuramente fan in attesa, ma davanti a quello che sta succedendo non sarà di certo un problema per nessuno aspettare un gioco un po' di più.

questo è il thread sul terremoto su Hardware Upgrade
http://www.hwupgrade.it/forum/showthread.php?t=2331789

Sarebbe una bella idea inventarsi qualcosa per le donazioni in stile Humble

Visto che in giappone l'industria di videogiochi è ampia non sarebbe male dare un po' di giochini ad offerta libera e donare il ricavato (bastano giochi più semplici, nell'humble erano indie ed hanno ricavato parecchio)
Davis515 Marzo 2011, 10:24 #3
voglio vedere quale giapponese compra un gioco in cui c'e' un terremoto simulato... dopo quello vissuto dal vero...
@less@ndro15 Marzo 2011, 12:24 #4
Originariamente inviato da: Davis5
voglio vedere quale giapponese compra un gioco in cui c'e' un terremoto simulato... dopo quello vissuto dal vero...


potrebbero comunque venderlo e donare parte del ricavato... venderebbero sicuramente molto di piu'...
Redvex15 Marzo 2011, 12:42 #5
Sono d'accordo arrivati a sto punto invece che buttarlo ne cesso lo mettono a un prezzo simbolico e l'intero ricavato va alla ricostruzione.
Enrico picchi16 Marzo 2011, 21:05 #6
be spero che quando escano facciano del buon ricavato per un riavvio di vita alla normalita per tutti i giapponesi
ci vuole grande solidarietà in questo momento per loro e spero ne vengano a capo molto presto e senza più vittime

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^