The Bard's Tale IV, l'rpg classico torna su Kickstarter con Unreal Engine 4

The Bard's Tale IV, l'rpg classico torna su Kickstarter con Unreal Engine 4

inXile Entertainment ha già finanziato in questo modo altri grandi giochi di ruolo in stile old-school come Wasteland 2 e Torment: Tides of Numenera.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 09:01 nel canale Videogames
 

The Bard's Tale ha inaugurato la serie di giochi di ruolo di grande successo di Interplay e dato il via alla carriera di Brian Fargo, oggi considerato come uno dei migliori autori di rpg di sempre. La software house guidata dallo stesso Fargo, inXile entertainment, ha adesso bisogno dell'aiuto dei giocatori per finanziare lo sviluppo di The Bard's Tale IV.

The Bard's Tale IV

Ha infatti lanciato una nuova campagna su Kickstarter con l'obiettivo di raccogliere almeno 1,25 milioni di dollari. Alla cifra messa a disposizione dei giocatori, aggiungerà ulteriori 1,25 milioni di tasca propria.

The Bard's Tale IV vedrà la presenza di labirinti e di contorti dungeon con trappole, enigmi e sfide, e permetterà di esplorare i vicoli di Skara Brae oltre che le zone circostanti. L'esplorazione avverrà in prima persona così come lo era nella trilogia di dungeon crawler originale. La storia si baserà su una nuova Skara Brae costruita sulle rovine della precedente, mentre torneranno concetti di gioco visti nella trilogia originale come No-Magic Zones e Magic Mouths.

Grazie a Unreal Engine 4, poi, The Bard's Tale IV apporterà anche un netto miglioramento alla grafica. Sarà molto più immersivo secondo le promesse degli sviluppatori e la cultura scozzese sarà indagata ancora più in profondità con una colonna sonora ispirata dalla musica gaelica.

inXile prevede di usare tecniche di fotogrammetria per ricreare oggetti poligonali a partire dalle fotografie di oggetti reali, scattate proprio in Scozia. Questo garantirà interazioni complesse secondo le promesse degli sviluppatori, e i giocatori potranno esaminare nel dettaglio tutti gli oggetti nelle loro sfaccettature.

Non verrà toccato neanche il sistema di combattimento originale, che rimarrà a round. Il giocatore avrà ampio margine decisionale e dovrà adattare le sue strategie sulla base del nemico da affrontare all'interno di un sistema più ritmato rispetto a quelli del passato. Il gioco è in sviluppo per PC, Mac e Linux e arriverà su Steam e su GOG in versione DRM-free.

"Mi sono divertito enormemente negli ultimi 30 anni e spero di poter continuare nel business dei giochi ancora a lungo", dice Brian Fargo, CEO di inXile. "È grazie all'incredibile supporto dei nostri fan che trovo ancora la passione per andare avanti. Dopo tutti questi anni, sono felicissimo di tornare a lavorare su The Bard's Tale".

4 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Domenik7304 Giugno 2015, 10:23 #1
Quanti ricordi... E' stato il primo gioco di ruolo a cui ho giocato e tra i primi giochi (se non il primo) su PC (un 286). In un quaderno tenevo le mappe disegnate a mano.... spero facciano uscire un gioco all'altezza dei suoi predecessori
tony7304 Giugno 2015, 17:34 #2
Originariamente inviato da: Domenik73
Quanti ricordi... E' stato il primo gioco di ruolo a cui ho giocato


Siamo in 2 giocato sul 64... nottate e nottate di gioco... da li in poi i giochi di ruolo sono diventati il mio genere per eccellenza, gia da giovanissimo gli arcade non mi esaltavano più

Curiosissimo di vedere questo BTIV.
Cloud7605 Giugno 2015, 11:46 #3
Non conoscevo il gioco, ho cercato le versioni precedenti, c'è la versione con la 1, 2 e 3 insieme, peccato che sti furboni l'hanno fatta uscire in ITALIANO per Android, mentre per pc NO. Sono dei geni, tra i commenti c'è gente che lo chiede ma nulla. Basta prendere la traduzione già fatta per Android e metterla nella versione per pc...

moicano6805 Giugno 2015, 23:36 #4
ma in bard's tale 3 non mi sembra ci sia combattimento a turni..cmq gioco spassosissimo se almeno facessero i sottotitoli in italiano...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^