Tech 5 mostrata all'E3 2007

Tech 5 mostrata all'E3 2007

La nuova tecnologia middleware di id Software è stata mostrata all'E3 a porte chiuse e solamente agli sviluppatori.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 12:21 nel canale Videogames
 
Annunciata all'Apple World Wide Developers Conference, la tecnologia Tech 5 costituirà la base dei prossimi progetti id Software e di un numero al momento non precisabile di altri videogiochi di prossima generazione. Il motore grafico allestito da John Carmack e soci presenta caratteristiche di primaria importanza, principalmente per il fatto di essere basato su un'unica texture che costituisce tutto il mondo di gioco.

All'E3 Media & Businnes Summit, Tech 5 è stata mostrata esclusivamente agli sviluppatori nell'ottica di fornire in licenza la soluzione middleware. Non è stato, dunque, ancora annunciato il primo progetto di id Software che sarà basato su Tech 5.

Gamespot ha raccolto delle significative dichiarazioni rilasciate da Steve Nix, director of business development di id Software. Nix punta il dito soprattutto sulla versatilità di Tech 5, attraverso la quale è possibile realizzare videogiochi per diverse piattaforme senza grandi sforzi di conversione (PC, Mac, PlayStation 3, XBox 360) e produrre titoli non necessariamente legati al genere degli sparatutto in prima persona.

"Non so cosa stanno facendo i nostri rivali e cosa hanno promesso, quel che so è che quando la gente si ferma al nostro stand vede quattro piattaforme differenti con un prodotto che gira a 60 Hz e che appare perfettamente identico al di là della piattaforma", evidenzia Nix.

Secondo Nix, le prime licenze saranno annunciate nel corso del 2007, ma per vedere i primi giochi basati su Tech 5 bisognerà attendere almeno 2-3 anni. "È una soluzione next-next gen, ma la creazione di contenuti non è così complessa. Non mi aspetto tempistiche di sviluppo esageratamente dilatate, ma almeno 2-3 anni sono necessari".

Sulla competizione a proposito delle soluzioni middleware, "ultimamente si è fatta molto intensa. Ci sono dei piccoli sviluppatori che forniscono delle suite incomplete, sulla scia di RenderWare. Penso che con la nostra nuova soluzione siamo in grado di consegnare un'ottima opzione agli sviluppatori ed ai produttori che sono interessati ad una tecnologia next-next gen e a risultati similari sulle quattro piattaforme".

27 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
LoneWolf8716 Luglio 2007, 13:06 #1
A quando la next-next-next gen?
Motosauro16 Luglio 2007, 13:10 #2
pc - mac - ps3 ....
OpenGl?
PLASMA16 Luglio 2007, 13:10 #3
Tecnicamente dove sta il vantaggio di avere una sola, unica grossa texture?
sari16 Luglio 2007, 13:13 #4
All'Apple World Wide Developers Conference? C'e' qualche alleanza strategica tra ID Software e Apple per portare una fetta del mondo videoludico su piattaforma MAC? Insomma ID-Software e tra le poche (unica?) gamehouse a non aver abbandonato OpenGL e ad essere rimasta a galla nonostante la pressione.

Multipiattaforma (cioè guadagno assicurato), versatile e magari dal prezzo interessante anche per le piccole case. Mi sembra un ottimo presupposto per creare una piccola e ottima nicchia di mercato.
j_c_maglio16 Luglio 2007, 13:19 #5
Beh, per esempio a non vedere mai dei motivi che continuano a ripetersi. In questo modo si evita l'effetto "piastrella" continuamente ripetuta, nel caso di grandi terreni.

Cmq carmack mi risulta non abbia mai rinunciato agli apple, ma purtroppo da quel che diceva lui:

"The low level operating system SUCKS SO BAD it is hard to believe. The first order problem is lack of memory management / protection. It took me a while to figure out that the zen of mac development is 'be at peace while rebooting'. I rebooted my mac system more times the first weekend than I have rebooted all the WinNT systems I have ever owned.... there is just no excuse for an operating system in this day and age to act like it doesn't have access to memory protection."

aveva incontrato un po' troppi problemi con il SO
Tetrahydrocannabin16 Luglio 2007, 13:23 #6
saranno contenti i grafici che devono disegnare questa megatexture!
masicuro16 Luglio 2007, 13:26 #7
tra 2 o 3 anni.. a quel punto sarà già roba vecchia..
elminister116 Luglio 2007, 13:43 #8
Avevo letto su un articolo riferito a enemy territory QW. che la mega texture al al fatto di nn avere texture ripetute 10000000 volte, dovrebbe dare + profondità di campo, e dovrebbe velocizzare le operazione sulla scheda video
perbo20d16 Luglio 2007, 13:51 #9
uaz uaz cosa mi fanno sciallare i vostri commenti.. "saranno contenti i grafici" "tra 2 o 3 anni sarà già roba vecchia".. da grafico vi dico che sicuramente è meglio una megatexture invece che tante piccole da piastrellare, poi consiglio di andare a cercare i google TUTTI i precedenti prodotti id (e conseguentemente, tecnologie id): hanno fatto la storia e ogni volta che sono apparsi sul mercato sono diventati pietre miliari.

Secondo me quando uscirà farà sembrare roba STRAvecchia l'unreal engine 3, piuttosto

sbav sbav non vedo l'oraaaaaaa
loperloper16 Luglio 2007, 14:00 #10
mi dispiace, indietro anni luce dal cry engine 2 e i materiali a giudicare dai video non hanno perso quell effetto plastica fin troppo evidente nel motore vecchio(notare quake 4 e doom 3)

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^