Teardown Xbox One S rivela hard disk SATA III

Teardown Xbox One S rivela hard disk SATA III

Il teardown di iFixit ha rivelato un'altra miglioria di Xbox One S rispetto all'originale Xbox One: l'interfaccia del disco rigido non è più SATA II ma SATA III.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 09:03 nel canale Videogames
MicrosoftXbox
 

L'originale Xbox One disponeva di interfaccia SATA II per il disco rigido, come abbiamo verificato con questo articolo. Adesso si apprende, grazie al teardown di iFixit che in Xbox One S il collegamento è di tipo SATA III, il che garantisce una banda passante superiore rispetto alla precedente tecnologia. Può aiutare nel caso di installazione di unità di disco rigido più performanti rispetto a quella base.

Xbox One S, infatti, usa un Seagate Spinpoint M9T ST2000LM003 da 2 TB e da 5400 RPM con 32 MB di Cache, che si traduce in un consistente deficit prestazionale rispetto a unità più rapide come gli SSD. Come nel caso dell'originale Xbox One, però, Microsoft non prevede la sostituzione del disco, la quale rimane un'operazione che invalida la garanzia.

Il teardown, inoltre, rivela che internamente Xbox One S non segue una concezione dell'organizzazione delle parti molto differente rispetto a quella dell'originale Xbox One. Stupiscono le dimensioni, nettamente più compatte, al punto che Xbox One adesso è anche più piccola di PS4.

Xbox One S è la versione di Xbox One annunciata all'E3 con dimensioni più compatte del 40%, supporto ad HDR (anche per i giochi) e 4k Ultra HD (per i film e le serie TV), alimentatore integrato e hard disk da 2 TB.

Al di là delle caratteristiche prima menzionate, Xbox One S offre l'IR blaster che permette di accendere più rapidamente, e senza la necessità di usare altri telecomandi, dispositivi come TV, ricevitore audio/video e ricevitore satellitare. Nella confezione i giocatori troveranno anche il nuovo controller wireless dotato di impugnatura antiscivolo e capace di offrire una copertura wireless fino a due volte maggiore. Grazie alla connessione tramite Bluetooth, questa periferica, a differenza delle versioni precedenti, è nativamente compatibile con PC, tablet e smartphone con Windows 10. Il controller, sempre a partire dal 2 agosto, potrà essere acquistato separatamente a circa 60 Euro. All'interno della confezione si trova anche il supporto per mantenere la console in posizione verticale.

La GPU di Xbox One S, inoltre, opera a una frequenza di 914Mhz, il che costituisce un miglioramento del 7,1% rispetto alla GPU di Xbox One, che invece opera a 853Mhz. Anche la bandwidth della ESRAM risulta incrementata: precisamente da 204GB/s a 219GB/s, il che porta la potenza di calcolo complessiva della console da 1,31TF di Xbox One a 1,4TF di Xbox One S. La nuova console Microsoft tra benefici anche dal nuovo processo costruttivo con cui viene realizzata, ovvero FinFET a 16nm di TSMC, lo stesso usato da NVIDIA per produrre le schede video basate su architettura Pascal. Per il resto non ci sono differenze rispetto all'originale Xbox One, visto che torna la CPU AMD Jaguar 8 core che opera a 1,75GHz, mentre la GPU rimane configurata su 12 Compute Units. Altri dettagli si trovano qui.

11 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Pigr804 Agosto 2016, 09:43 #1
ahhh ora si che andrà meglio quel bidone
floc04 Agosto 2016, 10:30 #2
quel disco nel 2016 e' una vergogna, non hanno scuse.
Malek8604 Agosto 2016, 10:45 #3
Più interessante il fatto che a quanto pare, la S ha la decodifica HEVC direttamente in hardware.

Fra Blu-ray UHD, 4K, e h.265, ora dovrebbe essere un media center più che accettabile.
Dumah Brazorf04 Agosto 2016, 11:36 #4
Un disco da 500gb sarebbe stato vergognoso, il disco da 2tb invece è comprensibile.
Tieni conto che con quello che costa quel disco ci si prende un ssd da non più di 250gb, quanta roba ci sta sopra?
DarkSiDE04 Agosto 2016, 11:42 #5
Originariamente inviato da: Pigr8
ahhh ora si che andrà meglio quel bidone


Originariamente inviato da: floc
quel disco nel 2016 e' una vergogna, non hanno scuse.



a volte ho l'impressione che si risponda giusto per trollare.

Quel disco costa poco meno di 100€ al pubblico, mi sembra persino eccessivo in proporzione al costo della console.

Sicuramente avrebbero potuto metterci Seagate Enterprise Turbo SSHD, ma sarebbe stato un tantino fuori luogo, credo.
Bivvoz04 Agosto 2016, 11:43 #6
Sembra il teardown di un videoregistratore degni anni 90 e non è del tutto un male se pensiamo che quei videoregistratori funzionano ancora oggi

Originariamente inviato da: floc
quel disco nel 2016 e' una vergogna, non hanno scuse.


E che disco avrebbero dovuto mettere secondo te scusa?
Pigr804 Agosto 2016, 11:56 #7
Originariamente inviato da: DarkSiDE
a volte ho l'impressione che si risponda giusto per trollare.

Quel disco costa poco meno di 100€ al pubblico, mi sembra persino eccessivo in proporzione al costo della console.

Sicuramente avrebbero potuto metterci Seagate Enterprise Turbo SSHD, ma sarebbe stato un tantino fuori luogo, credo.


mi riferivo all'upgrade da sata2 a sata3.
LORENZ004 Agosto 2016, 12:08 #8

impugnatura antiscivolo del controller?!

...ahhahahahah...e dove sarebbe l'antiscivolo?! ne ho uno ed é come il vecchio: tutto di plastica! sopra liscio e sotto ha dei micropuntini che nemmeno si sentono!
DjLode04 Agosto 2016, 13:01 #9
Originariamente inviato da: LORENZ0
...ahhahahahah...e dove sarebbe l'antiscivolo?! ne ho uno ed é come il vecchio: tutto di plastica! sopra liscio e sotto ha dei micropuntini che nemmeno si sentono!


In teoria dovrebbero averlo fatto come il controller Elite, impugnatura in gomma antiscivolo.
emiliano8404 Agosto 2016, 13:16 #10
Originariamente inviato da: LORENZ0
...ahhahahahah...e dove sarebbe l'antiscivolo?! ne ho uno ed é come il vecchio: tutto di plastica! sopra liscio e sotto ha dei micropuntini che nemmeno si sentono!


ne hai comprato uno ieri o l'altro ieri? perche' qui si parla del nuovo controller che esce con la xbox one s

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^