Team Bondi già concentrata sul prossimo progetto

Team Bondi già concentrata sul prossimo progetto

Brendan McNamara non si lascia condizionare dalle recenti polemiche che hanno coinvolto il suo studio. E' infatti già in pianificazione il prossimo progetto.

di Davide Spotti pubblicata il , alle 08:42 nel canale Videogames
 

Tramite le pagine del magazine britannico PSM3, lo studio australiano Team Bondi ha svelato di essere già al lavoro per la pianificazione del prossimo titolo. L'intenzione è di realizzare un altro gioco incentrato sul crimine, ma questa volta nella Los Angeles odierna, prendendo spunto dalla serie televisiva The Shield.

"Sì, siamo grandi fan dei programmi televisivi sul crimine...penso che uno dei punti di forza di LA Noire sia l'elevata quantità e tipologia di personaggi, anche gente che ha fatto solo brevi cameo, ma gli attori hanno compiuto incredibili performance", ha dichiarato Brendan McNamara, leader di Team Bondi.

"Uno degli ambiti che ci piacerebbe esplorare è l'allestimento di un cast di persone ai quali poterci ricollegare, come avviene negli show televisivi tipo The Wire. In questo modo chi ha una piccola parte - talvolta anche le grandi star - potrebbe in seguito svilupparla e farla divenire più interessante".

Ad una domanda specifica in merito all'eventuale sviluppo di un sequel di LA Noire in futuro, McNamara ha risposto che il franchise è di proprietà di Rockstar e che attualmente l'imperativo per la compagnia "probabilmente è MaxPayne. Inoltre hanno altri pesci più grossi di LA Noire (ovvio riferimento Grand Theft Auto V)".

Nelle scorse settimane la software house è stata al centro di alcune polemiche, scatenate dalle dichiarazioni di alcuni ex dipendenti, secondo i quali le condizioni di lavoro all'interno dello studio australiano sarebbero proibitive.

La risposta da parte dei canali ufficiali non si è fatta attendere e il team ha deciso di inviare una lettera all'International Game Developers Association, dopo che quest'ultima aveva prontamente annunciato di voler compiere indagini sulle politiche lavorative dell'azienda.

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
+Enky+28 Luglio 2011, 16:50 #1
per fortuna che l'imperativo è max payne, se lo fosse stato veramente l'avrebbero lasciato perdere, o si sarebbero sforzati un attimo di più per cavarne fuori un titolo decente

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^