Take-Two: Battleborn ed Evolve non sono in linea con la qualità garantita da 2K

Take-Two: Battleborn ed Evolve non sono in linea con la qualità garantita da 2K

Il CEO Strauss Zelnick ha dichiarato che i due titoli sviluppati da Gearbox Software e Turtle Rock Studios sono stati due incidenti di percorso.

di Davide Spotti pubblicata il , alle 09:01 nel canale Videogames
2K Games
 

Durante la conferenza MKM Partners Entertainment organizzata da Take-Two con gli investitori, il CEO Strauss Zelnick ha dichiarato che Battleborn ed Evolve non sono qualitativamente in linea con gli altri prodotti realizzati dall’etichetta 2K Games.

“2K sta facendo molto bene. Quando fai uscire molti titoli non sempre tutto va secondo i piani, e Battleborn ne è un esempio. Per Evolve la questione è un po’ diversa. Il progetto è stato ottenuto dopo la bancarotta di THQ ed è stato sviluppato da uno studio esterno con la supervisione di 2K, pertanto è una situazione totalmente differente. Sapevamo che si trattava di un titolo davvero inusuale, ed è stata una scommessa. Non mi sorprende che i consumatori abbiano avuto impressioni contrastanti”.

Zelnick osserva che Battleborn è stato l’apice più basso nel passato recente di 2K Games, ma che la compagnia non ne ha mai fatto mistero, avendo ammesso pubblicamente gli scarsi risultati ottenuti. Al contempo ritiene che si tratti di un’eccezione, poichè 2K Games ha messo sul mercato prodotti di altissimo livello come Civilization VI, XCOM 2 e l’immancabile NBA 2K.

Nome immagine

L’obiettivo principale di Take-Two rimane sempre e comunque il prevalere della qualità sulla quantità. “Siamo un mercato d’intrattenimento, non sempre tutto va come dovrebbe. Aspiriamo ad avere i migliori prodotti possibili e internamente continuiamo a spronarci in questa direzione. Fortunatamente abbiamo un sistema di marketing molto efficace, quindi anche quando le cose non vanno per il meglio possiamo cavarcela. Allo stesso tempo abbiamo franchise molto efficaci”.

Zelnick ha quindi ampliato il campo discutendo delle scelte effettuate dalla concorrenza. Secondo il dirigente di Take-Two la scelta di rendere alcuni franchise a cadenza annuale rischia di comprometterne il successo commerciale.

"Credo che se prendessimo tutti i nostri franchise e li trasformassimo in uscite a cadenza annuale, lasciando tutto il resto da parte, dal punto di vista matematico saremmo in una posizione migliore", fa notare Zelnick. "Ma ciò cosa implicherebbe? Implicherebbe dover raddoppiare i nostri studi di sviluppo. Implicherebbe dover chiamare in causa la nostra qualità. E implicherebbe il rischio che i consumatori si stufino di questi franchise. Una delle qualità migliori di Take-Two è che i nostri franchise sembrano essere perenni. Sono amati e costanti. Al contrario i nostri competitor tendono a bruciare i loro franchise, il che significa che ne devono creare di nuovi, e ciò è incredibilmente difficoltoso".

In chiusura è stato puntualizzato che gli undici brand in possesso di Rockstar e 2K Games hanno piazzato individualmente oltre 5 milioni di unità ciascuno. Inoltre, su un totale di 54 titoli pubblicati, la media si attesta sopra ai 2 milioni di copie. "Questo risultato non è secondo a nessuno nel nostro mercato. Possiamo permetterci di avere una scaletta di pubblicazioni senza consumare le proprietà intellettuali ed è proprio questo il nostro principale obiettivo".

4 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Titanox219 Novembre 2016, 09:16 #1
sono abituati troppo bene con rockstar games.
Su battleborn non mi pronuncio anche se avevo provato la demo e non mi convisse molto mentre su evolve bella idea ma gioco rovinato da 3/4 di gioco tagliato e messo come dlc...non sarà mica scelta degli sviluppatori no? quindi qualcuno in 2k o take two ha sbagliato
ningen19 Novembre 2016, 18:10 #2
Battleborn non è un brutto gioco, ne un capolavoro. Purtroppo i videogiocatori sono spesso preda a una serie di deliri e spesso mal comprendono certi giochi, favorendo invece altri giochi che non meritano tutto il successo che fanno.
Evolve ha sofferto pure una cosa simile. Si è enfatizzato fin troppo sui season pass (che spesso contenevano roba di poco conto) ma nessuno rimarcava il fatto che a differenza di altri fps, le mappe extra sono sempre state gratuite.
I videogiocatori hanno ciò che si meritano, si lamentano sempre che escono i soliti giochi e poi giocano a Cod, Overwatch (che è un miscuglio di roba già vista e rivista) e Bf e non ne vogliono sapere di supportare i progetti alternativi. Ben vi sta.
Titanox220 Novembre 2016, 09:47 #3
Originariamente inviato da: ningen
Battleborn non è un brutto gioco, ne un capolavoro. Purtroppo i videogiocatori sono spesso preda a una serie di deliri e spesso mal comprendono certi giochi, favorendo invece altri giochi che non meritano tutto il successo che fanno.
Evolve ha sofferto pure una cosa simile. Si è enfatizzato fin troppo sui season pass (che spesso contenevano roba di poco conto) ma nessuno rimarcava il fatto che a differenza di altri fps, le mappe extra sono sempre state gratuite.
I videogiocatori hanno ciò che si meritano, si lamentano sempre che escono i soliti giochi e poi giocano a Cod, Overwatch (che è un miscuglio di roba già vista e rivista) e Bf e non ne vogliono sapere di supportare i progetti alternativi. Ben vi sta.


battleborn e titanfall 2 hanno avuto un destino simile, buoni giochi ma purtroppo usciti negli stessi giorni dove uscivano titoli con molto più marketing....non si possono commettere errori simili chi lavora nel publisher deve essere sollevato dall'incarico non si può essere così ottusi. In entrambi i casi bastava il posticipo o l'anticipo di 1 mese e le vendite erano nettamente migliori così da compensare pure i costi del mese in più.
Io sono uno di quelli che ha comprato bf1 e overwatch a discapito degli altri due per fortuna sono entrambi molto belli ma purtroppo facendo altro nella vita non posso stare tutto il giorno a giocare e quindi bisogna fare una scelta
majinbu721 Novembre 2016, 10:28 #4
Originariamente inviato da: Titanox2
battleborn e titanfall 2 hanno avuto un destino simile, buoni giochi ma purtroppo usciti negli stessi giorni dove uscivano titoli con molto più marketing....non si possono commettere errori simili chi lavora nel publisher deve essere sollevato dall'incarico non si può essere così ottusi. In entrambi i casi bastava il posticipo o l'anticipo di 1 mese e le vendite erano nettamente migliori così da compensare pure i costi del mese in più.
Io sono uno di quelli che ha comprato bf1 e overwatch a discapito degli altri due per fortuna sono entrambi molto belli ma purtroppo facendo altro nella vita non posso stare tutto il giorno a giocare e quindi bisogna fare una scelta


Hai perfettamente centrato il punto, il problema più grosso sia di Battleborn che di Titanfall 2 è che li hanno lanciati in contemporanea a titoli ben più blasonati....ma io mi chiedo che cavolo hanno nella testa i vari reparti marketing che hanno seguito questi 2 giochi, che sono entrambi favolosi, ho passato parecchie ore su battleborn, e mi spiace ma ho dovuto lasciare perchè ultimamente per fare un match online eri anche capace di aspettare 10/15 minuti prima che si creasse la lobby, ora sono su titanfall 2 e spero tanto che la comunity si svegli e che i pochi che stanno su quella ca**ta di Infinite warfare passino su quest'ultimo, perchè è veramente ben fatto, giocabilità e divertimento al TOP.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^