Swtor: annunciata la prima espansione Rise of the Hutt Cartel

Swtor: annunciata la prima espansione Rise of the Hutt Cartel

Introduce una nuova storia e un pianeta inedito, oltre ad aumentare il livello massimo di esperienza dei personaggi.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 08:01 nel canale Videogames
 

BioWare ha annunciato ufficialmente la prima espansione digitale per Star Wars The Old Republic. Intitolata Rise of the Hutt Cartel, l'espansione arriverà nella primavera 2013 e introdurrà una nuova storia con conversazioni interamente parlate, così come nel gioco originale.

Star Wars The Old Republic

Ci sarà anche un pianeta completamente inedito, chiamato Makeb, che promette di offrire un "emozionante paesaggio alieno da esplorare". Il livello massimo di esperienza raggiungibile dai personaggi, inoltre, verrà portato a 55.

Rise of the Hutt Cartel avrà un prezzo di $19.99, mentre coloro che continuano a pagare l'abbonamento potranno accedere ai nuovi contenuti per $9.99. Chi realizza il pre-order della nuova espansione prima del 7 gennaio, inoltre, potrà accedere con cinque giorni di anticipo.

Star Wars The Old Republic è dotato dell'opzione free to play esattamente da un mese.

8 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
It_vader19 Dicembre 2012, 09:36 #1
SWTOR è un gioco che qualunque appassionato di Star Wars dovrebbe provare.
Detto questo però c'è da dire che la versione free-to-play è forse un pò troppo limitata e fa sentire i suoi limiti in OGNI aspetto del gioco (equipaggiamento che si può indossare, esperienza ricevuta, numero di abilità di crafting da poter usare, numero di "Raid" e Battleground da poter fare) a meno che non si paghi (una tantum per alcune cose) una cifra in valuta reale.
E' passato un anno dall'uscita del gioco, nonostante tutto il prodotto non è ancora ai livelli della Corazzata WoW.
Veradun19 Dicembre 2012, 09:46 #2
Va anche detto che per provare il gioco e per tutti quelli che in realtà non sono interessati alla componente multiplayer, motivo per cui non lo comprarono, hanno comunque la possibilità di valutarlo (i primi) e di giocare la campagna single player senza limitazioni particolarmente gravose (i secondi)
Baboo8521 Dicembre 2012, 09:52 #3
Originariamente inviato da: It_vader
SWTOR è un gioco che qualunque appassionato di Star Wars dovrebbe provare.
Detto questo però c'è da dire che la versione free-to-play è forse un pò troppo limitata e fa sentire i suoi limiti in OGNI aspetto del gioco (equipaggiamento che si può indossare, esperienza ricevuta, numero di abilità di crafting da poter usare, numero di "Raid" e Battleground da poter fare) a meno che non si paghi (una tantum per alcune cose) una cifra in valuta reale.
E' passato un anno dall'uscita del gioco, nonostante tutto il prodotto non è ancora ai livelli della Corazzata WoW.


Ma che diavolo stai dicendo?

Il gioco non ha fatto successo mica per WoW (Corazzata Wow... Ca*ata WoW vorrai dire), non ha fatto successo perche' e' la solita minestra riscaldata.

Il fatto di aver inserito i dialoghi alla Mass Effect e i combattimenti spaziali molto semplici a livello di comandi (che sono le uniche cose che ho apprezzato), il resto e' il solito clone.

L'ho fatto provare al mio amico malato di film e di Star Wars, si e' esaltato solo per la creazione del personaggio. Dopo 10 minuti di gioco era gia' stufo.
Veradun21 Dicembre 2012, 09:59 #4
Originariamente inviato da: Baboo85
L'ho fatto provare al mio amico malato di film e di Star Wars, si e' esaltato solo per la creazione del personaggio. Dopo 10 minuti di gioco era gia' stufo.


Indipendentemente da tutto uno che giudica un MMO in 10 minuti non ha capito niente di videogaming.
Baboo8521 Dicembre 2012, 10:09 #5
Originariamente inviato da: Veradun
Indipendentemente da tutto uno che giudica un MMO in 10 minuti non ha capito niente di videogaming.


Infatti io ci ho giocato per qualche mesetto (pagando, perche' era a pagamento) e fa comunque schifo

Dici di no? I gusti son gusti, ma fin'ora tutti i MMORPG che da pagamento sono diventati free e' perche' facevano schifo e non ci giocava nessuno (tra cui purtroppo anche Tabula Rasa, che l'ho scoperto solo quando c'era il periodo free prima della chiusura totale dei server. A me piaceva, e molto, ma si vede che alla massa non piaceva).

Vedi SWTOR, vedi The Secret World, vedi Star Trek... Tutti giochi che potrebbero essere ma non sono, allora tantovale buttarsi in quelli gia' free all'uscita come Eden Eternal & co (fantasy), APB Reloaded (attuale), Champions Online / DC Universe Online (superhero), ecc ecc.
Veradun21 Dicembre 2012, 10:22 #6
Originariamente inviato da: Baboo85
Infatti io ci ho giocato per qualche mesetto (pagando, perche' era a pagamento) e fa comunque schifo


De gustibus...

Dici di no? I gusti son gusti, ma fin'ora tutti i MMORPG che da pagamento sono diventati free e' perche' facevano schifo e non ci giocava nessuno (tra cui purtroppo anche Tabula Rasa, che l'ho scoperto solo quando c'era il periodo free prima della chiusura totale dei server. A me piaceva, e molto, ma si vede che alla massa non piaceva).

Vedi SWTOR, vedi The Secret World, vedi Star Trek... Tutti giochi che potrebbero essere ma non sono, allora tantovale buttarsi in quelli gia' free all'uscita come Eden Eternal & co (fantasy), APB Reloaded (attuale), Champions Online / DC Universe Online (superhero), ecc ecc.


Paragonare SW:TOR a STO significa non capire niente di videogaming

La realtà è che la soluzione non esiste. La gente si è stufata del themepark classico con la struttura di EverQuest, l'antesignano del genere e da cui WoW ha copiato praticamente tutto. D'altra parte quando qualche SH prova a proporre qualcosa di strutturalmente diverso i risultati di vendita sono immediatamente un fallimento assoluto, mentre anche i giochi più tremendi (STO?) che rimangano fedeli al genere almeno inizialmente le vendite le fanno.

A dimostrazione che in realtà ai giocatori non c'è un genere che va bene.

Ho visto dire "eh ma c'è il canone":
- WoW ha fatto e fa i numeri con il canone
- GW2, l'ennesimo messia, ha già i server semivuoti nonostante sia b2p

Ho visto dire "eh ma è il solito sistema di gioco":
- Escluso WoW ha venduto più di qualunque altro MMO occidentale

Quindi soprattutto per progetti faraonici come SWTOR non ci pensano nemmeno lontanamente a fare una struttura di gioco sperimentale perché i videogiocatori chiedono novità (salvo poi continuare a giocare a WoW o non comprare - o abbandonare subito - giochi con strutture diverse), ma vanno su meccaniche consolidate e di base molto intuitive per non creare barriera d'ingresso (vedi WoW).

LOTRO ha fatto i soldi e il boom di utenti con il F2P (che funziona in modo praticamente identico a quello di SWTOR), e di fatto è diventato un successo con quel cambio in corsa, e a vedere la folla che si accalca sui server di SWTOR al momento direi che l'effetto si è sentito anche qui
Baboo8521 Dicembre 2012, 11:17 #7
La cosa e' semplice, sono sempre le stesse minestre riscaldate.

Come hai detto tu, le meccaniche di gioco sono sempre le stesse. Perche' non cambiarle allora... Non dico che sia facile, ma se vuoi fare qualcosa di innovativo fallo, altrimenti vai nel F2P e non ti lamentare.

Tutti i MMORPG hanno la stessa routine: prendi quest, fai quest, consegna quest.

Fare qualcosa di piu' open non mi sembra che possa essere cosi' difficile. Faccio un esempio stupido ma unire qualche meccanica di Second Life (che conosco solo per sentito nominare, non ho idea di come funzioni realmente) con un MMORPG non sarebbe male. Dal nome stesso, e' un gioco di ruolo di massa online, se uno vuole ad esempio ruolarsi il personaggio in modo diverso dal solito, perche' non dargli questa possibilita'?

L'unico MMORPG che conosco che fa una cosa simile e' Eve Online... L'unico difetto che ha, per i miei gusti, e' che e' troppo lento come meccanica di gioco e alla lunga risulta noioso, anche se la possibilita' di entrare, fare 2 cose da 10 minuti ed uscire c'e' comunque...
Veradun21 Dicembre 2012, 12:48 #8
Originariamente inviato da: Baboo85
Fare qualcosa di piu' open non mi sembra che possa essere cosi' difficile. Faccio un esempio stupido ma unire qualche meccanica di Second Life (che conosco solo per sentito nominare, non ho idea di come funzioni realmente) con un MMORPG non sarebbe male. Dal nome stesso, e' un gioco di ruolo di massa online, se uno vuole ad esempio ruolarsi il personaggio in modo diverso dal solito, perche' non dargli questa possibilita'?


Quella versione di MMO ad ambientazione Star Wars è esistita, Star Wars Galaxies.

Era il sandbox per eccellenza, ed estremamente complesso proprio per questo. Potevi ruolare qualunque cosa e gli strumenti in gioco erano quasi illimitati (mancava solo la possibilità di costruire i propri modelli di Second Life, che però non sarebbe applicabile in un gioco così massivo, di azione, e non basato su "shards".

Risultato: i giocatori non l'hanno apprezzato per quello che era e SOE che aveva in casa EverQuest (il primo themepark, quello da cui tutti stanno continuando a copiare riscaldando la minestra tutt'oggi, WoW compreso e più di tutti) lo ha modificato in ogni modo possibile per renderlo più immediato e simile al modello themepark. E questo ha reso ancora peggiore la situazione del gioco, facendolo fallire miseramente con gli affezionati che se ne sono andati sdegnati e i nuovi giocatori che preferivano giocare comunque altro.

La realtà è che il videogiocatore moderno è abituato a giochi semplicissimi e sempre più casual, e a completare un titolo, magari da console, in poche settimane se non giorni, cosa che in un MMO, con le varie complessità che presenta per raggiungere il top, non è accessibile a tutti.

Tant'è che tutt'oggi ci sono decine di spiegazioni del perché i vari MMO si sono fermati alle vendite o alle sottoscrizioni che son riusciti ad ottenere, ma nessuno ha trovato risposte convincenti al successo di WoW, ma al massimo ha fatto delle ipotesi inverificabili (io stesso ne feci un'analisi qui: http://www.mmorpgitalia.it/site/sho...-di-un-successo)

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^