Sweeney: fotorealismo entro 10/15 anni

Sweeney: fotorealismo entro 10/15 anni

Il fondatore di Epic Games e principale responsabile dei motori grafici Unreal sostiene che servono 10/15 anni per raggiungere il fotorealismo nei videogiochi.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 15:22 nel canale Videogames
Epic
 
Occorrono tra 10 e 15 anni per avere il fotorealismo nei videogiochi, ma sarà molto più difficile ricreare il comportamento degli uomini come animazioni, interazione con altre persone e conversazioni. È questo il succo del discorso che Tim Sweeney, fondatore di Epic Games e principale resposabile della tecnologia Unreal, ha fatto in un'intervista rilasciata a Gamasutra.

"Raggiungeremo il fotorealismo in tempi abbastanza brevi per via della legge di Moore. Serviranno probabilmente 10 o 15 anni, che dopo tutto non è molto", ha detto Sweeney. Nel 1965 Gordon Moore, che all'epoca era a capo del settore ricerca e sviluppo della Fairchild Semiconductor e tre anni dopo avrebbe fondato Intel, scrisse infatti un articolo su una rivista specializzata nel quale illustrava come nel periodo 1959-1965 il numero di componenti elettronici che formano un chip fosse raddoppiato ogni anno. Moore disse che le prestazioni dei processori, e il numero di transistor ad esso relativo, raddoppiano ogni 18 mesi.

Il fotorealismo della grafica, secondo Sweeney, dipende "dalle illuminazioni in tempo reale attraverso soluzioni di radiosity, dalla perfetta applicazione dell'antialias e dalla qualità delle scene statiche e in movimento". Tutto questo dipende dalla potenza computazionale dei sistemi, quindi una volta raggiunto questo traguardo dell'hardware il fotorealismo sarà possibile.

Più complicato sarà riprodurre il comportamento umano. "I giochi all'avanguardia dal punto di vista tecnologico come Half-Life 2, Gears of War e Halo 3 sono straordinariamente poco realistici se li paragoniamo al comportamento effettivo degli esseri umani perché questo è dotato di sfumature che sono attualmente impossibili da riprodurre".

"Possiamo simulare le animazioni facciali impiegando sistemi di gestione delle ossa e dei muscoli, ma è molto più complesso riprodurre il comportamento del corpo. Stiamo facendo enormi passi in avanti da questo punto di vista, ma siamo ancora all'inizio nell'ottica di simulare perfettamente il comportamento del corpo umano".

Per farlo, "non serve della potenza computazionale ma gli algoritmi adatti. Non sappiamo bene, infatti, come funziona il cervello e quindi è difficile simularlo. Serviranno probabilmente decenni per raggiungere questi risultati".

Tim Sweeney ha fondato Epic Games nel 1991 ed è il principale responsabile della tecnologia Unreal che abbiamo visto in tantissimi giochi tra cui quelli delle serie Unreal, Unreal Tournament, Gears of War, Splinter Cell, Brothers in Arms, Mass Effect, tanto per citarne alcune. Sweeney attualmente sta lavorando su Unreal Engine 4 insieme al team tecnico di Epic. Questa tecnologia sarà pronta in concomitanza con il lancio delle console di prossima generazione, ovvero tra il 2011 e il 2012.

71 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Manwë26 Maggio 2009, 15:29 #1
Chissà come sarà Leisure Suit Larry fra 15 anni
checo26 Maggio 2009, 15:43 #2
vabbè a parte che la legge di moore parla di densità di transistor e non di prestaazioni, cmq la danno per spacciata in 5 anni.
demon7726 Maggio 2009, 15:50 #3
Se penso a come erano i giochi 15 anni fa direi che è più che plausibile come previsione..
quiete26 Maggio 2009, 15:50 #4
Bhè, se guardiamo quello che è stato fatto dal '95 ad oggi direi che è abbastanza plausibile come previsione
g.luca86x26 Maggio 2009, 15:52 #5
l'unico che si diverte ancora col super mario bros 3 sono io?
harlock1026 Maggio 2009, 16:00 #6
Altro che legge di Moore da quando sono usciti i netbook stiamo vendedo computer con prestazioni del 2001 e numeri di transidtor del 2000 .
fgpx7826 Maggio 2009, 16:23 #7
E il bello è che, alla faccia di tutto questo, la wii continuerà a vendere più della XPSBOX1080
GLaMacchina26 Maggio 2009, 16:29 #8
chissà se entro 10 15 anni sarà uscito DukeNukemForever
buothz26 Maggio 2009, 16:37 #9
beh ma la legge d Moore, se non erro degli anni 60, non valutava un sys odierno supplito fortemente da un reparto grafico e sonoro che toglie tanto lavoro al procio, poi non tiene conto dei core e d 1000 altre cose bla bla bla cmq ci arriveremo, xrò sinceramente preferirei anche una bella ricerca nelle AI, parlo ad esempio dei giochi di guida, c'è stata una forte involuzione... si provi 1 pò un single player d GP4, Grand Prix Legends o SBK01... con le controparti odierne, tra cui GT4 e FM2, c'è una forte involuzione. Ho capito che va il gioco online, la grafica a tutti i costi ma c'è bel altro dietro.
Detto questo ho apprezzato + Braid che 100.000 giochi usciti quest'anno che hanno la grafica ultrafiga ma dopo 2 giorni finiscono dentro un'armadio...
magilvia26 Maggio 2009, 16:38 #10
Cmq la "legge" di Moore NON E' una legge ma solo un assunto e come tale valido finché non viene smentito...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^