Studio: i videogiochi violenti possono aumentare la consapevolezza morale dei giocatori

Studio: i videogiochi violenti possono aumentare la consapevolezza morale dei giocatori

Alcuni momenti tipici dei videogiochi, veicolanti contenuti particolarmente violenti, spingerebbero i giocatori a ragionare piuttosto che a comportarsi indiscriminatamente in maniera violenta.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 10:01 nel canale Videogames
 

In giochi come The Last of Us, Watch Dogs o Wolfenstein The New Order ai giocatori vengono sottoposte delle decisioni che possono portare a delle conseguenze drastiche, come la morte, in condizioni particolarmente violente, di un altro personaggio. Secondo uno studio, questi giochi violenti spingereberro i giocatori a ragionare sulle conseguenze morali piuttosto che a comportarsi indiscriminatamente in maniera violenta.

Lo studio afferma che i giochi violenti possono sensibilizzare i loro utenti su certi temi e aiutarli a diventare più consapevoli dei codici morali che vengono violati nella simulazione. Si tratta di un forte rovesciamento di fronte, visto che oltreoceano i videogiochi vengono spesso accusati di essere responsabili delle stragi nelle scuole o in altri contesti sociali.

Matthew Grizzard, un professore dell'Università di Buffalo, e ricercatori delle Università del Michigan e del Texas, hanno coinvolto più di 185 partecipanti nello studio, scelti tutti su base casuale.

"La ricerca evidenzia che i videogiochi violenti portano ad avere una maggiore sensibilità morale, piuttosto che spingere i giocatori ad agire in maniera immorale", ha concluso Grizzard. "Nella vita reale, questo può spingere i giocatori, ad esempio, a venire in soccorso degli amici o dei conoscenti più deboli che ne hanno bisogno".

Essere immorali in un videogioco può provocare sensi di colpa che possono indurre ad esercitare un comportamento sociale più accettabile nella vita reale, conclude lo studio. "Giocare a un prodotto violento ha migliorato il senso di colpa verso quei codici morali che risultavano violati. I nostri risultati suggeriscono che le esperienze emozionali evocate dall'esposizione mediatica possono sollecitare le basi intuitive su cui gli esseri umani basano i propri giudizi morali. Questo ragionamento si sposa particolarmente bene soprattutto con il media videoludico, per il quale un piccolo, ma molto importante, gruppo di utenti si impegna con forte dedizione".

21 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
demon7704 Luglio 2014, 10:06 #1
Ma baaaaaaaaaaaaaaastaaaaaa!!

Ma sta gente non c'ha veramete una caxxo da fare tutto il giorno se non studiare gente che gioca coi videogiochi???
Ma quanti studi esistono su "quello che fanno i videogiochi"??

Cavolo io dovrei essere un incrocio tra Batman, Padre Pio e la Franzoni.
banryu7904 Luglio 2014, 10:25 #2
Essere immorali in un videogioco può provocare sensi di colpa che...

Ma per favore.
Se mi succede una cosa del genere, vi prego, sparatemi
bobby1004 Luglio 2014, 11:10 #3
Secondo me invece i videogiochi violenti non sensibilizzano proprio nulla anzi aiutano ad abituarsi a scene violente e stimolano seppur di poco un istinto violento. Chi di noi dopo ore di massacri a Gta non gli è capitato in macchina di pensare "ma quanto ci mette quello? mo lo metto sotto"

Ah quelli che scrivono basta con sti articoli ,sono cagate , cretinate ecc per me sono quelli più pericolosi
Benjamin Reilly04 Luglio 2014, 11:18 #4
secondo me favoriscono l'omologazione, o piuttosto incrementano la tolleranza psicologica delle immoralità e della violenza anche crudele... lo spirito critico non si forma attraverso messaggi negativi, instillati con le suggestioni (che generano plagio), ma la consapevolezza dei benefici nel rispetto proprio ed altrui.

i consumi si sostengono aumentando il livello di istintualità egoistica degli individui.... i giochi degli ultimi decenni, come il settore televisivo, hanno questa propensione (generare utili idioti che si vantino di essere idioti).
gildo8804 Luglio 2014, 11:33 #5
Studio: Gli studi idioti sui videogiochi rendono violenti i videogiocatori.
Bivvoz04 Luglio 2014, 13:56 #6
Originariamente inviato da: bobby10
Secondo me invece i videogiochi violenti non sensibilizzano proprio nulla anzi aiutano ad abituarsi a scene violente e stimolano seppur di poco un istinto violento. Chi di noi dopo ore di massacri a Gta non gli è capitato in macchina di pensare "ma quanto ci mette quello? mo lo metto sotto"

Ah quelli che scrivono basta con sti articoli ,sono cagate , cretinate ecc per me sono quelli più pericolosi


Dipende dal gioco, giochi come GTA dove la violenza è veramente gratuita e la norma forse no però nella maggior parte dei giochi solitamente l'eroe fa il culo ai cattivi che hanno picchiato i poveri indifesi o qualcosa del genere.
Quindi solitamente potrebbero anche concordare con questo studio.

Certo non stiamo parlando di Carmageddon
Epoc_MDM04 Luglio 2014, 14:06 #7
Originariamente inviato da: Bivvoz

Certo non stiamo parlando di Carmageddon


O Postal 1/2
timer8604 Luglio 2014, 14:11 #8
Originariamente inviato da: Epoc_MDM
O Postal 1/2


Se i giochi violenti causano violenza,
allora uccidiamo tutti i militari, leviamo tutte le armi, leviamo tutti i giochi violenti e non, leviamo tutti i cartoni animati da dragon ball ai simpson etc etc, leviamo tutti i film di azione presenti sul suolo terrestre, tutte le serie tv di azione, tutti i film orror e non, leviamo youtube, tutto.

Ma io invece mi concentrerei su un altro fattore che causa violenza, stress e depressione ma che nessuno accenna mai, non ne parlano perchè sennò sarebbe contro di loro, e non ne parlano perchè come al solito la manipolazione mediatica ha superato di tacco quella del fascismo. Parliamo dei Telegiornali? Uccisioni, su uccisioni, morti su morti, stragi su stragi. Parliamo anche inerenti ai telegiornali della politica italiana, a chi nel 2014 non verrebbe voglia di prendere un politico appenderlo come un salame o metterlo nella gogna? e quando sentite le trasmissioni provate rabbia? Certo, quella rabbia repressa che sai che non puoi fare niente mentre loro ti stanno mandando in bancarotta, mentre loro si arricchiscono. Poi cambi canale, e guardi? Barbara D'urso, e i suoi gossip..e le cavolate..

Allora viviamo con Peppa Pig, i Teletubbies 24h ore al giorno.
gildo8804 Luglio 2014, 14:41 #9
Originariamente inviato da: timer86
Allora viviamo con Peppa Pig, i Teletubbies 24h ore al giorno.


Peppa Pig è più diseducativo di GTA (ammesso che lo sia)... E non sto scherzando.
bobby1004 Luglio 2014, 14:50 #10
Originariamente inviato da: timer86
Se i giochi violenti causano violenza,
allora uccidiamo tutti i militari, leviamo tutte le armi, leviamo tutti i giochi violenti e non, leviamo tutti i cartoni animati da dragon ball ai simpson etc etc, leviamo tutti i film di azione presenti sul suolo terrestre, tutte le serie tv di azione, tutti i film orror e non, leviamo youtube, tutto.

Ma io invece mi concentrerei su un altro fattore che causa violenza, stress e depressione ma che nessuno accenna mai, non ne parlano perchè sennò sarebbe contro di loro, e non ne parlano perchè come al solito la manipolazione mediatica ha superato di tacco quella del fascismo. Parliamo dei Telegiornali? Uccisioni, su uccisioni, morti su morti, stragi su stragi. Parliamo anche inerenti ai telegiornali della politica italiana, a chi nel 2014 non verrebbe voglia di prendere un politico appenderlo come un salame o metterlo nella gogna? e quando sentite le trasmissioni provate rabbia? Certo, quella rabbia repressa che sai che non puoi fare niente mentre loro ti stanno mandando in bancarotta, mentre loro si arricchiscono. Poi cambi canale, e guardi? Barbara D'urso, e i suoi gossip..e le cavolate..

Allora viviamo con Peppa Pig, i Teletubbies 24h ore al giorno.


Questa è una cosa che non sopporto più. Quasi non guardo più il tg per questo fatto.
Non prendetemi per un insensibile ma che ogni giorno mi dite che pasquale ha ucciso carmela perchè era troppo geloso che informazione mi stai dando?
E' solo un modo per cercare di colpire e shoccare la gente e stop , ma non è Informazione nel senso importante del termine. Ci sono tanti altri problemi a livello nazionale , mondiale che coinvolgono tutti e di cui è giusto venire a conoscenza

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^