Studio Flurry: il gaming domina tra le app mobile

Studio Flurry: il gaming domina tra le app mobile

Flurry ha studiato il comportamento degli utenti nelle sessioni di utilizzo delle app su dispositivo mobile.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 10:46 nel canale Videogames
 

In base a uno studio realizzato dalla società esperta in ricerche di mercato Flurry, il 52% delle sessioni di utilizzo di app su dispositivo mobile ha riguardato un videogioco. L'indagine ha riguardato il periodo tra gennaio e febbraio e Flurry ha osservato le 64 miliardi di sessioni di utilizzo su 500 milioni di dispositivi con sistema operativo iOs o Android.

Le sessioni dedicate ai videogiochi sono in vertiginosa crescita, visto che sono più frequenti di 20,5 volte rispetto allo stesso periodo del 2010 e di 5,3 volte rispetto all'anno scorso.

Inoltre, i titoli realizzati a produttori indipendenti sono i più giocati secondo l'indagine di Flurry, visto che nel 2012 le sessioni dedicate a questo tipo di prodotti si attestano sul 68% del totale, mentre il 32% delle sessioni hanno riguardato giochi creati da produttori interni all'industria.

Tra gli sviluppatori indipendenti Flurry ha incluso anche Rovio, quindi Angry Birds, e XMG Studios, Powder Monkeys; mentre i produttori di videogiochi tradizionali come Electronic Arts e Zynga sono stati inseriti nella seconda categoria.

L'importanza dei processi di sviluppo agili e che non richiedono ingenti costi di produzione, dunque, si riflette anche in queste cifre. Produrre videogiochi Tripla A per i sistemi principali, si pensi a Call of Duty, è infatti ormai possibile solo per le software house affermate. Nel caso dei giochi per iOS o Android, invece, sono richieste solamente poche settimane di sviluppo, la conoscenza del codice nativo o dell'HTML5 e la licenza di sviluppo concessa da Apple e Google.

"Quando Apple e Google sono entrate nell'ecosistema, le regole della competizione sono cambiate in maniera sostanziale, e questo ha portato alla formazione del mercato più aperto ed egualitario della storia dei videogiochi", ha detto Peter Farago di Flurry. "Ci saremmo aspettati che il periodo di successo degli sviluppatori indipendenti fosse limitato alla prima fase del ciclo vitale dei prodotti iOS e Android, ma invece il loro dominio continua a crescere e non mostra segni di cedimento".

Per consultare l'intera ricerca di Flurry vi rimandiamo a questo indirizzo.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^