Steam: crescita del 100%, più di 40 milioni di utenti

Steam: crescita del 100%, più di 40 milioni di utenti

Valve ha rivelato i dati sulla crescita di Steam nel 2011 rispetto all'anno precedente. Nel corso del periodo natalizio è stato abbattuto il muro dei cinque milioni di utenti connessi contemporaneamente.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 10:32 nel canale Videogames
Steam
 

Cinque milioni di utenti connessi contemporaneamente e un balzo dai 35 milioni di utenti complessivi del 2010 agli attuali 40 milioni. Sono alcune delle strabilianti cifre che Valve annuncia orgogliosamente a proposito di crescita del suo servizio di distribuzione digitale di videogiochi per PC e Mac.

Attualmente la piattaforma contiene più di 1.800 giochi, mentre per il settimo anno consecutivo nel 2011 si è registrata una crescita del 100% nelle vendite. Nel corso dell'anno, inoltre, sono stati consegnati dati per 780 Petabytes ai giocatori di tutto il mondo. Questo ha indotto Valve a raddoppiare la capacità del servizio e a introdurre una nuova architettura per la gestione della consegna dei contenuti, che favorirà la velocità di scaricamento.

Durante il 2011, poi, sono state registrate 14,5 milioni di copie di giochi con supporto a Steamworks, con un incremento del 67% rispetto all'anno precedente. I giochi più venduti su Steam nel corso dell'anno sono The Elder Scrolls V Skyrim, Call of Duty Modern Warfare 3 e Deus Ex Human Revolution. Da quando Steamworks è diventato disponibile tre anni fa, la suite è stata inserita in più di 400 giochi.

Nel corso del 2011 è stato inserito il nuovo servizio Steam Trading, che consente agli utenti di Steam di scambiare o regalare item in-game. Attivo dallo scorso agosto, Steam Trading ha portato alla condivisione di circa 19 milioni di item. Nel 2012, invece, Valve lancerà la nuova interfaccia utente Big Picture, annunciata per la prima volta al Game Developers Conference dello scorso febbraio. Questa modalità consentirà di accedere a Steam attraverso i televisori e avrà supporto ai controller e navigazione pensata per l'interazione attraverso il televisore.

"Steam e Steamworks continuano a evolversi per soddisfare la domanda dei clienti e degli sviluppatori su nuovi servizi e contenuti", conclude Gabe Newell, co-fondatore e presidente di Valve. "La condivisione dei contenuti in-game e il supporto ai giochi free-to-play hanno riscosso un grande successo nel 2011 e sono destinati a crescere nel 2012. Per il futuro abbiamo previsto il lancio della UI Big Picture, che consentirà ai giocatori di avere esperienza di Steam su grandi schermi e in molti più spazi della casa".

26 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Glasses09 Gennaio 2012, 10:47 #1
L'onda lunga di Valve sembra non avere un solo scoglio all'orizzonte... buon per loro, e per noi.
Spero che anche Origin stia andando bene, non perché intenda dare un solo centesimo ad EA, ma perché la concorrenza fa bene.
Viceversa, spero che GfWL vada a gambe all'aria il prima possibile, ormai a parte M$, solo Capcom e Warner usano ancora quella porcheria.
ketersephirot09 Gennaio 2012, 10:55 #2
Capcom e Warner hanno iniziato ad usare anche Origin per distribuire i propri titoli.
Senza contare che la stessa MS ultimamente ha messo in vendita alcuni titoli su Steam...
StyleB09 Gennaio 2012, 10:57 #3
finchè gli scatolati costeranno quando il digitale senza contenere nulla di più MA con il rischio di decadenza del supporto (tralasciando benzina, backup ecc) e le versioni "deluxe/collector" costeranno 3 volte tanto contenendo boiate (swtor contiene una statuina in plastica, Dead space conteneva un giocattolo da vù cumprà, le serie Bioware nulla che non sia scaricabile o visionabile in rete, killzone una patetica copia dell'elmo in plasticotto, ecc)in più aggiungendo il fatto che ogni oggetto virtuale alla fine viene messo in vendita a tutti sotto forma di dlc (vedi New Vegas, Human Revolution, ME2, ecc) a prezzi bassissimi... perchè mai dovrei smazzarmi per andare a comprare magari facendo fila e km con il consueto consumo di benzina o ordinarlo online con la valangata di spese a seguito (in media 20/25€ in + tra: pagamento in contrassegno, gestionali e spese di spedizione) quando con un sistema come steam ho:
1- il gioco sempre disponibile anche dopo anni
2- in 20sec lo compro e in un paio d'ore lo gioco, senza file, attese, spese aggiuntive
3- servizi extra come il cloud salvataggi
4- spessissimo sconti più che buoni tra: sconti vari mandati in giro, mensili, settimanali, festività, ad minchiam, ecc

nuovoUtente209 Gennaio 2012, 11:50 #4
Nel corso dell'anno, inoltre, sono stati consegnati dati per 780 Petabytes ai giocatori di tutto il mondo. Questo ha indotto Valve a raddoppiare la capacità del servizio e a introdurre una nuova architettura per la gestione della consegna dei contenuti, che favorirà la velocità di scaricamento.

ma se puntualmente ad ogni sessione di sconti natalizi i server funzionano appena e non si riesce a scaricare nulla oltre i 50kb/s?
speriamo in futuro;
cmq la trovo un'ottima piattaforma, molto comoda.
anche se qualche contro lo ha, ad esempio in caso di problema con i server non è possibile giocare a nessun gioco , oppure c'è stato un periodo che i client non si avviavano in modalità offline,

si è comodissima sopratutto per i save in cloud (spero che sempre più giochi lo useranno) e la possibilità di avere qualsiasi gioco ovunque, ma fate conto che abbiamo tutti i nostri acquisti in un unico account e con un contratto che non ci tutela pienamente.

ps: per gli scatolati, spesso si trovano a meno del digitale (almeno io li acquisto dall'UK)
tbs09 Gennaio 2012, 12:25 #5
Originariamente inviato da: StyleB
finchè gli scatolati costeranno quando il digitale senza contenere nulla di più MA con il rischio di decadenza del supporto (tralasciando benzina, backup ecc) e le versioni "deluxe/collector" costeranno 3 volte tanto contenendo boiate (swtor contiene una statuina in plastica, Dead space conteneva un giocattolo da vù cumprà, le serie Bioware nulla che non sia scaricabile o visionabile in rete, killzone una patetica copia dell'elmo in plasticotto, ecc)in più aggiungendo il fatto che ogni oggetto virtuale alla fine viene messo in vendita a tutti sotto forma di dlc (vedi New Vegas, Human Revolution, ME2, ecc) a prezzi bassissimi... perchè mai dovrei smazzarmi per andare a comprare magari facendo fila e km con il consueto consumo di benzina o ordinarlo online con la valangata di spese a seguito (in media 20/25€ in + tra: pagamento in contrassegno, gestionali e spese di spedizione) quando con un sistema come steam ho:
1- il gioco sempre disponibile anche dopo anni
2- in 20sec lo compro e in un paio d'ore lo gioco, senza file, attese, spese aggiuntive
3- servizi extra come il cloud salvataggi
4- spessissimo sconti più che buoni tra: sconti vari mandati in giro, mensili, settimanali, festività, ad minchiam, ecc


Scusa? Da quando lo scatolato dovrebbe avere un prezzo più basso di un file che viene giù da un server?

Le collector's, se fatte bene, sono un piacere da vedere. Concordo sul fatto che stiano un pò esagerando sul prezzo (130 euro sono un pò troppi)

Con il prezzo dei dlc, ai tempi facevano un'espansione seria con 10 volte più contenuti. Io le rimpiango.

I tuoi punti:
1) il gioco non è sempre disponibile su steam ed a provarlo ci sono i recenti disservizi, ok, poche ore di down, ma con lo scatolato non le avresti avute.
2) ci metto meno ad andarlo a comprare che a tirarlo giù, con una 4 mega
3) disservizi extra, direi. Sempre per la questione dei server down che ti impediscono di giocare e di caricare i salvataggi
4) qui sono d'accordo

Sarebbe da pretendere un prezzo più basso per il dd, non certo per lo scatolato.

Riguardo alla notizia: ci credo che cresce del 100%, dato che obbligano chi compra lo scatolato a creare un account steam per giocare; ma ovviamente questo fatto non viene citato da Newell.
StyleB09 Gennaio 2012, 13:25 #6
@tbs pardon mi sono esposto male: intendevo dire che a me, player, cosa me ne può fregare di prendere uno scatolato che non offre nulla in più del digitale, anzi offre molto meno.


1- mai avuto disservizi da steam se non qualche volta "questo gioco non è al momento disponibile" ma si risolveva in un oretta. in ogni caso intendevo dire che un gioco comprato in digital sarà sempre a disposizione per il download ora come tra anni, a differenza del cd/dvd che come tutti sappiamo si graffia, si perde, si rovina di suo... ecc...

2- dipende da dove abiti e a prescindere da questo lo smazzo non ha eguali.

3- mai capitati eppure uso steam da un pezzo, le uniche cose da sistemare sarebbero il passaggio automatico alla modalità offline in assenza di rete invece della tiritera manuale (il tasto "offline mode" non mi è mai funzionato)


per le collectors: l'unica fatta bene vista da 2 anni a questa parte va a Skyrim, le altre contengono plasticotto, pensa che quando vidi da un amico quella di Dead Space 2 mi spavo per mettere a piangere e poco ci è mancato per quella di killzone

scatolato? le variabili sono molte, ma oggettivamente parlando fino a quando offrirà meno del digitale merita un prezzo minore a prescindere dai costi logistici.
DominionM1409 Gennaio 2012, 13:31 #7
sul fatto dello scatolato che ci giochi subito avrei da ridire: ho comprato dawn of war 2 in scatola ma l'installazione me l'ha fatta da steam, quindi scaricato tutto.Per i prezzi dei digital basta aspettare le offerte, durante le feste c'erano tutte le nuove uscite con almeno il 25%.
tbs09 Gennaio 2012, 13:50 #8
Originariamente inviato da: StyleB
@tbs pardon mi sono esposto male: intendevo dire che a me, player, cosa me ne può fregare di prendere uno scatolato che non offre nulla in più del digitale, anzi offre molto meno.


1- mai avuto disservizi da steam se non qualche volta "questo gioco non è al momento disponibile" ma si risolveva in un oretta. in ogni caso intendevo dire che un gioco comprato in digital sarà sempre a disposizione per il download ora come tra anni, a differenza del cd/dvd che come tutti sappiamo si graffia, si perde, si rovina di suo... ecc...

2- dipende da dove abiti e a prescindere da questo lo smazzo non ha eguali.

3- mai capitati eppure uso steam da un pezzo, le uniche cose da sistemare sarebbero il passaggio automatico alla modalità offline in assenza di rete invece della tiritera manuale (il tasto "offline mode" non mi è mai funzionato)


per le collectors: l'unica fatta bene vista da 2 anni a questa parte va a Skyrim, le altre contengono plasticotto, pensa che quando vidi da un amico quella di Dead Space 2 mi spavo per mettere a piangere e poco ci è mancato per quella di killzone

scatolato? le variabili sono molte, ma oggettivamente parlando fino a quando offrirà meno del digitale merita un prezzo minore a prescindere dai costi logistici.


Io qualche disservizio l'ho sperimentato, poca cosa, siamo d'accordo, però con lo scatolato (senza attivazione) non ne ho mai avuti.
In un paio d'ore vado e torno con il gioco, con steam devo aspettare almeno una notte, con il ronzio del pc a darmi fastidio mentre dormo
Steam non ha grosse pecche tecniche, devo ammetterlo. Però preferivo i vecchi tempi, dove potevo giocare ovunque mi trovassi, con qualunque pc e con 10 minuti di installazione.

Qualche collector's decente esce, soprattutto le prime. Adesso sembra che facciano a gara a chi offre i gadget più improbabili, ricordo di aver letto di un gioco che dava con la collector's un visore notturno funzionante

Il dd, per quanto conveniente durante gli sconti, ha decretato la fine od il ridimensionamento delle espansioni serie, in favore dei più "vendibili" dlc che, a conti fatti, offrono ben poca cosa a parità di prezzo. Poi ciascuno faccia le scelte che crede; ma preferirei non venire obbligato ad usare un programma esterno, con tutte le sue magagne, per gestire un gioco che, teoricamente, dovrebbe avere tutto ciò che serve per funzionare direttamente nel dvd di gioco (patch a parte, ovviamente).

Originariamente inviato da: DominionM14
sul fatto dello scatolato che ci giochi subito avrei da ridire: ho comprato dawn of war 2 in scatola ma l'installazione me l'ha fatta da steam, quindi scaricato tutto.Per i prezzi dei digital basta aspettare le offerte, durante le feste c'erano tutte le nuove uscite con almeno il 25%.


Giusto. Prendendo un gioco scatolato tollererei al massimo l'inserimento di una cd-key in fase di installazione. Purtroppo adesso servono steam, ubi.com, origin etc.
ndrmcchtt49109 Gennaio 2012, 14:02 #9
Originariamente inviato da: DominionM14
ho comprato dawn of war 2 in scatola ma l'installazione me l'ha fatta da steam, quindi scaricato tutto


Hai sbagliato l' installazione
kisono09 Gennaio 2012, 14:03 #10
Giusto, perchè comprare lo scatolato col 40% di sconto per farselo spedire gratis?(BF3 al day-one)
Io per ora sono ben felice dei miei acquisti on-line e sono tutti scatolati, il digitale non mi piace poi troppo...

Non posso che quotare tutto quanto detto da TBS

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^