StarCraft II: collegamenti fra territori

StarCraft II: collegamenti fra territori

Blizzard ha modificato il meccanismo di matchmaking in modo da collegare fra di loro le community.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 09:28 nel canale Videogames
Blizzard
 

Su Battle.net viene annunciato che ci saranno nuovi collegamenti fra i territori nel matchmaking di StarCraft II Wings of Liberty. Questa operazione fonderà delle community: nella fattispecie quella europea con quella russa, quella nordamericana con quella sudamericana e quella coreana con quella taiwanese.

"I collegamenti fra i territori daranno dei benefici ai giocatori in modi diversi", si legge nel comunicato ufficiale di Blizzard. "Innanzitutto, il nostro matchmaking ne trarrà vantaggio perché potra selezionare i giocatori da un bacino più ampio. A prescindere dal tuo livello di esperienza, sarà più facile per noi trovare l'avversario ideale da sfidare. I giocatori, inoltre, avranno accesso a un più ampio ventaglio di mappe personalizzate, e viceversa i mapmaker avranno un pubblico più ampio. Quando il collegamento fra territori sarà completato, infine, sarà possibile aggiungere amici del territorio collegato alla propria lista amici".

Secondo Blizzard, la maggior parte dei giocatori non avranno ripercussioni per via del cambiamento nell'organizzazione del matchmaking. Informazioni approfondite si trovano su Battle.net, nella sezione delle FAQ.

6 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Pakko12 Luglio 2011, 09:42 #1
ed alla lag nn pensano? io mi ricordo su wc3 tft le partite di dota con i russi.. e non positivamente!!
SuperMater12 Luglio 2011, 13:48 #2
basta che non lo fanno perché ci sono pochi player per certe categorie, sperando ovviamente che non significhi più lag per tutti
Glasses12 Luglio 2011, 17:44 #3
per chi gioca è evidente che Starcraft 2 non ha preso piede come il prequel, coreani a parte, il bacino d'utenza hardcore non è smisurato come ci si aspettava, tanto che talvolta Frozen Throne lo supera nei numeri (ma considerate che TFT ha anche Dota, a supporto), e parliamo di un gioco di 8 anni fa.
Nel tentativo di farlo piacere ai sud coreani l'hanno reso, alla lunga, noioso a noi occidentali.
Si era chiesta la possibilità di selezionare i server delle regioni, ma ancora non è stata data: questa roba dell'allargamento è solo un tentativo per arginare l'emorragia di giocatori, soprattutto in Europa.

Apocalysse12 Luglio 2011, 18:32 #4
Sinceramente non so perchè non ha preso piede, io non mi diverto con le partite costruisci => Distruggi, per questo faccio quelle personalizzate dove c'è di tutto ed è veramente difficile annoiarsi con quelle ....... Bhè oddio Night Special Forces che dura 3h diventa un po pesante, però va bene dai
Glasses12 Luglio 2011, 19:05 #5
sì, bravo a precisarlo, mi riferivo alle partite di lega (infatti parlo di bacino hardcore), che va alla grande in Asia, va benino in Usa, e stagna letteralmente in Europa. Poi per quanto riguarda le custom maps e le partite personalizzate il gioco va alla grande, senza dubbio.
virus_10113 Luglio 2011, 10:06 #6
Vabbe alla fine raga SII WL sembra piu' un mmo che un RTS.

Io resto dell'idea che e' un gioco tutto fumo e grafica, le meccaniche sono sempre le stesse e dopo aver buttato al vento 60€ e averci giocato un po' il gioco e' rimasto chiuso ed inscatolato a fare da appoggio al portatile.

Di recente ho rigiocato TotalAnnihilation... e raga quello si spaccava come gioco RTS e secondo me gia' all'epoca era anni luce avanti Starcraft! Poi però ci si smarona con gli RTS e come dicevate sono diventati giochi da coreani (tutti lobotomizzati a ripetere all'infinito le stesse tattiche e gli stessi click). Io ora come ora gioco a left 4 dead 2 nei ritagli di tempo e me la godo a spacare zombies! Gli RTS ne hanno di strada da fare prima di tornare a piacere (soprattutto in europa)

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^