Star Wars Galaxies verso la chiusura

Star Wars Galaxies verso la chiusura

Uno dei MMORPG più giocati della scorsa generazione va verso la chiusura. Si potrà giocare, infatti, fino al 15 dicembre.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 14:16 nel canale Videogames
Star Wars
 

Con l'arrivo di Star Wars The Old Republic il mondo dei MMORPG si appresta a un grande cambiamento. Il primo risultato di questo cambiamento è l'annuncio della chiusura dei server ufficiali di Star Wars Galaxies, che avverrà il 15 dicembre. Insieme al gioco, verrà chiuso anche il trading game associato.

Star Wars Galaxies

"La chiusura di Star Wars Galaxies è stata una decisione molto difficile, ma Sony Online Entertainment e LucasArts hanno convenuto che la fine del 2011 sia il momento appropriato per dare una fine al gioco", si legge nel comunicato ufficiale .

Soe sta preparando un evento finale che inizierà nell'ultima settimana di attività del servizio. Il capitolo finale del gioco sarà curato in parte dalla community di Star Wars Galaxies, anche se non viene annunciato ancora in quale misura. Dal 15 settembre in poi, inoltre, Soe non accetterà più nuovi registrati a Star Wars Galaxies, quindi chi intende provare il gioco deve provvedere all'iscrizione prima di quella data.

Star Wars Galaxies

Dal 15 ottobre Star Wars Galaxies diverrà completamente gratuito: tutti i pagamenti verranno bloccati e il gioco si trasfomerà in un MMO free-to-play. Coloro che hanno sottoscritto abbonamenti pre-pagati con scadenza successiva a quella data verranno rimborsati. Chi è abbonato a Star Wars Galaxies, inoltre, riceverà un abbonamento gratuito per un gioco a scelta del catalogo Soe, tra cui Free Realms, Star Wars Clone Wars Adventures, EverQuest, and DC Universe Online. L'abbonamento gratuito varrà dal 15 ottobre al 31 dicembre.

"Siamo estremamente grati ai fan di Star Wars Galaxies. Abbiamo avuto l'opportunità di ospitare una delle community più appassionate e fedeli. Appreziamo sinceramente il supporto che abbiamo avuto da ciascun giocatore in questi otto anni".

23 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
uncletoma27 Giugno 2011, 14:38 #1
La diatriba che si è scatenata sui forum angloamericani dopo l'annuncio rivela due cose:
1) il gioco, pur non essendo affatto male (anche se dal rilascio ad oggi è solo peggiorato), ha perso troppi giocatori ma ha, comunque, una base di utenti che molti altri vorrebbero avere (si parla di 250/300.000 abbonati)
2) LucasArts non può "permettersi" di dare supporto (per modo di dire, i giochi portano solo il marchio di Lucas in quanto ambientati in un universo di sua creazione) a due giochi contemporaneamente e si è deciso di puntare sul cavallo più fresco, quello che si ritiene vincitore.
Il problema è che SW:TOR sarà un MMO totalmente diverso da come li conosciamo. Forse l'unico paragone possibile, per certi versi, è Guild Wars.
L'unica cosa che si sa (e che si può rivelare senza andar contro la NDA) è che sarà un MMO "story driven".
Mah, boh, mah...
Vashino27 Giugno 2011, 15:10 #2

lucas lucas lucas, perchè sei tu lucas?

Boh, non mi è mai piaciuto come ragionano quelli della lucas arts in fatto di giochi. Chiudere un server è sempre sbagliato, soprattutto per chi ha speso denaro e soldi su quel gioco(con tutti i soldi che hanno figurati se non riescono a mantenere un server). E' come se decidessero di chiudere i server di guildwars 1 a qualche mese dall'uscita di guildwars 2. La lucas inoltre in passato ha prodotto ottimi titoli, i migliori nel campo videoludico come x-wing vs tie fighter, miglior simulatore di volo spaziale di tutti i tempi e jedi outcast, miglior fps con spade di tutti i tempi. Corretti con 1 o 2 patch per poi fare uscire il gioco successivo con più bug, meno divertente ed originale, fino ad arrivare alle consolate come star wars force unleashed o strategici mal riusciti a mio parere, come battleground. Insomma se continua cosi' spero fallisca.. ultimamente i giochi sono tanta roba ma poca sostanza, solo grafica e le due combo in croce. Sono state fatte tante petizioni per riproporre giochi come quelli di una volta mantenendo il motore di combattimento ma adattandosi alla grafica attuale ma nulla, la lucas non ha mai letto, e mai lo farà, le petizioni che risiedono sul suo forum. Quindi se questa è la loro policy io non inizio nemmeno a giocare al loro nuovo mmorpg.
Red Baron 8027 Giugno 2011, 15:15 #3
Cosa significa? Che se uno lo aquista ora lo potrà giocare gratuito dopo 15 Ottobre e fino a Dicembre? Ma poi chi voglia continuare??

Comunque è vero. Lucas aveva in mano una miniera e guardate che cosa ha combinato. I simulatori erano ottimi!! Sarebbe bastato aggiornare il motore. Ero appassionato di Tie Fighter e Xwing vs Tie Fighter. Meritavano un restiling. Ricordo i due strategici Rebellion e Empire at War. Il secondo è stato praticamente castrato dalla Petroglich che poi ha prodotto quell'aborto di Universe at War. Se il gioco ancora vale è solo grazie alla mod community (di cui faccio parte) e perchè è l'unico RTS su SW in circolazione. Avrebbero potuto fare di meglio e comunque continuare.
Sono proprio deluso e sconsolato. Sono cresciuto con dei giochi che custodisco gelosamente e quest'annuncio mi fa male al cuore....
riuzasan27 Giugno 2011, 15:19 #4
Originariamente inviato da: uncletoma
La diatriba che si è scatenata sui forum angloamericani dopo l'annuncio rivela due cose:
1) il gioco, pur non essendo affatto male (anche se dal rilascio ad oggi è solo peggiorato), ha perso troppi giocatori ma ha, comunque, una base di utenti che molti altri vorrebbero avere (si parla di 250/300.000 abbonati)
2) LucasArts non può "permettersi" di dare supporto (per modo di dire, i giochi portano solo il marchio di Lucas in quanto ambientati in un universo di sua creazione) a due giochi contemporaneamente e si è deciso di puntare sul cavallo più fresco, quello che si ritiene vincitore.
Il problema è che SW:TOR sarà un MMO totalmente diverso da come li conosciamo. Forse l'unico paragone possibile, per certi versi, è Guild Wars.
L'unica cosa che si sa (e che si può rivelare senza andar contro la NDA) è che sarà un MMO "story driven".
Mah, boh, mah...


Secondo i tester USA è un misto tra Guild e Daoc con lotte tra più di due fazioni (finalmente!). Si spera come sempre in un PvP di massa appassioannte come quello di Daoc.
uncletoma27 Giugno 2011, 15:45 #5
@riuzasan: io mi auguro che esca, a livello PvP, un erede di DAoC, ma la vedo dura che possa essere SW:TOR.
Le fazioni sono 2+1 (jedi, sith, altri), di cui due con allineamento (uso un termine comprensibile ai più certo: buoni e malvagi. E i neutrali? E se poi fosse, al contrario di DAoC, item based? MMhhhh... scusa, ma ho i miei dubbi.
Sulla parte PvE si, per certi versi assomiglia a GW.
Glasses27 Giugno 2011, 16:08 #6
beh, dopo averlo ammazzato e riportato in vita col defibrillatore, ecco che lo chiudono mandandolo a lenta morte f2p. rip
lucamrblonde27 Giugno 2011, 16:21 #7
Io sono uno che attende SWTOR...certo, la chiusura di Galaxies mi colpisce: vuol dire che stanno facendo le cose così in grande? O sperano che i giocatori di galaxies migrino su swtor? Se così fosse, sarebbe imho un'ottima mossa. Staremo a vedere.
erCicci27 Giugno 2011, 17:00 #8
Danno il colpo di grazia ad un sandbox per paura che la gente possa fare confronti (o avere alternative) col prossimo theme park

SW:TOR? Bha, un altro clone di WOW ancora più story driven di questo... bha
paelleon27 Giugno 2011, 17:01 #9
E' incredibile come Lucasarts, una casa che detiene uno dei diritti migliori del mondo, continui a sprecare occasioni di far uscire un gran gioco. Hanno tutto un universo a disposizione: mondi, tecnologie, eserciti, corporazioni, personaggi carismatici, atmosfere uniche e grandiose, colonne sonore che non stancano mai..tutto! Potevano sotterrare EVE-Online quando volevano, potevano mandare WOW nel dimenticatotio della storia, potevano nuclearizzare senza fatica una mediocrità come Starcraft.. e invece che fanno?
JEDI!
Per me è ormai una bestemmia.
E' dai tempi di X-Wing Alliance che non fanno un gioco senza jedi o sith! Ok, sono parte integrante dell'universo, forse è una galassia che ruota tutta attorno a questo tema: la forza. (lo scrivo apposta minuscolo) Ma uno strategico ogni tanto (ma fatto bene, a turni!)? Un RTS? L'ultimo era Empire at War (carino, ma, ancora una volta, non sviluppato fino in fondo, si poteva fare di più. Un simulatore di astronave (ehi, mai fatto! IO VOGLIO UNO STAR DESTROYER!), tipo Nexus: The Jupiter Incident (bel gioco!). E posso andare avanti.

Ma no! Loro no, non sia mai! Dagli e ridagli con sti Jedi del cacchio! Che poi, Imperatore a parte, sono tutti dei fessi incredibili! Facilissimi da ammazzare, specie quegli ingenui dei Jedi (i Sith tendono ad essere più svegli).

Insomma c'è tutto un Expanded Universe da usare, esplorare e vivere, anche dopo la "morte" dell'Imperatore e loro che fanno? JEDI!
Spero vivamente che gli vada male e che cadano come è caduta la Repubblica (insieme ai loro preziosi ed inutili Jedi).
Glasses27 Giugno 2011, 17:52 #10
Originariamente inviato da: paelleon
Potevano sotterrare EVE-Online quando volevano, potevano mandare WOW nel dimenticatotio della storia, potevano nuclearizzare senza fatica una mediocrità come Starcraft..



Con i "se" e i "ma" non si costruisce un bel niente. E non è per mancanza di concorrenza che WoW e Starcraft sono quello che sono oggi, ricordatelo, ma per marcata e schiacciante superiorità. Non so a che punto sia il lore di SW:TOR, ma quello di WoW è a livelli tali da non temere più praticamente nessun brand alternativo, Warhammer in primis, e poveri Vigil che tentano un reboot futuristico, si schianteranno contro un muro.
L'unica cosa che argina il dominio di WoW è il fatto che la concorrenza stia passando al f2p, e spiace per EA e Bioware, ma SW:TOR è anch'esso già segnato: ad un anno, un anno e mezzo dal lancio saranno al disastro o al f2p, garantito.
Tutto il resto della concorrenza si è già arresa al f2p, solo WoW riesce ancora a chiedere una retta mensile e ad avere milioni di utenti che pagano (oltre ad avere anch'esso le microtransazioni per determinate opzioni).

LucasArts ha perso il treno con SW:G, ma erano altri tempi, anche se il colpo di grazia NGE ha mostrato quanto incompetenti fossero gli amministratori del gioco.
SW:TOR arriva nel momento in cui i mmorpg a pagamento mensile sono in via d'estinzione, riproponendo un modello obsoleto che è quello che Blizzard usava 6 anni fa. Avrà vita breve.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^