Star Citizen: luci e ombre dell'Alpha 2.0

Star Citizen: luci e ombre dell'Alpha 2.0

A più di una settimana dal rilascio sui server PTU, l'Alpha 2.0 è ancora in alto mare.

di Paolo Conflitti pubblicata il , alle 17:31 nel canale Videogames
Star Citizen
 

Lo scorso 18 Novembre, la CIG rilasciava sul PTU la tanto attesa Alpha 2.0, ad uso e consumo di un migliaio di tester, i primissimi backer ad avere accesso e poter toccare con mano un aggiornamento fondamentale per lo sviluppo di Star Citizen.

A due settimane di distanza, il parco utenti aventi accesso al PTU è stato incrementato a 50000 tester, scelti inizialmente in base al loro impegno nel segnalare i bug e, dopo, in ordine cronologico di iscrizione al sito delle Roberts Space Industries. Ma 50000 tester e ben sette patch dopo (attualmente il PTU è alla 2.0.0g), la prima parola che viene in mente pensando all'Alpha 2.0 è: instabile.

Fin dai primi momenti, l'instabilità dei server, del client e della connessione è stata sin troppo evidente a tutti. La 2.0 contiene tutto ciò che è stato promesso ai backer in termini di mini-PU: 10 satelliti delle comunicazioni disabilitati, 3 stazioni spaziali da esplorare, una dozzina di punti di interesse in cui rifornirsi, incontrare altri giocatori, riparare la nave e tanto, tanto spazio per combattere i pirati, scontrarsi con altri giocatori, sia su nave che a terra, grazie al supporto del gameplay FPS, e molto altro...

Tuttavia, nonostante la ricchezza di contenuti, nonostante le potenzialità di un mini-PU che ha tutti i numeri e gli elementi necessari per dare davvero un primo assaggio di quello che Star Citizen è destinato a diventare in futuro, la frustazione prende il sopravvento quando si arriva alla conclusione che la build non è sufficientemente stabile da permettere più di 10 minuti di gioco consecutivi.

Le disconnessioni, i crash del client e gli errori dei server sono all'ordine del giorno e rendono quasi impossibile provare con mano le novità della 2.0, tanto meno gustarsela appieno. Sebbene siano ancora presenti svariati bug più o meno gravi, dalla scomparsa improvvisa delle texture delle navi, all'assenza di alcune collisioni e ad un'ottimizzazione ridotta all'osso, che rende il motore di gioco estremamente pesante anche sui computer più performanti, tutto questo passa in secondo piano quando si sperimentano quattro o cinque crash del client nel giro di un quarto d'ora, tanto che spesso è a malapena possibile salire a bordo della propria nave e decollare dal punto di spawn, l'enorme Porto Olisar.

Dunque, la build 2.0 presente sul PTU è ancora in uno stato acerbo e non è una sorpresa che Cloud Imperium abbia voluto rilasciarla in maniera limitata. Sembrerebbe che le modifiche apportate a Luglio al sistema di matchmaking e alla gestione dell'infrastruttura IT della CIG non siano state sufficienti ad evitare i problemi attualmente riscontrabili, ma non ci è dato modo di sapere se l'instabilità della build sia dovuta a qualche problema nel Manager delle Istanze Generiche, che controlla i server di gioco, o sia collegata all'aggiornamento stesso.

Ciò nonostante, dal suo primo rilascio sono stati compiuti evidenti passi in avanti. Benché l'instabilità permanga, le cause che ne sono alla base stanno diminuendo e di tanto in tanto è possibile assaporare il gameplay del mini-PU, sfrecciando a 0.2 volte la velocità della luce in un sistema tanto enorme quanto affascinante.

Non ci sono parole per descrivere l'atmosfera della stazione abbandonata della Covalex Shipping, alla ricerca di un metodo per entrare nei suoi meandri e recuperare le registrazioni audio sparse in giro, oppure la sensazione data dal galleggiare nel vuoto siderale guardando la propria nave allontanarsi, perché mentre cercavi di riattivare il sistema di comunicazione satellitare, un altro giocatore è passato, è salito a bordo della tua Constellation, ha distrutto il suo velivolo e se ne è andato, lasciandoti a morire nel bel mezzo del nulla.

Nota a margine: Chris Roberts sarà presente ai Game Awards 2015 che si terrano il 3 Dicembre a Los Angeles, sebbene non si sappia in che veste, dal momento che Star Citizen, ancora ben lungi dall'essere completo, non rientra nelle categorie in gara e non è stato nominato per nessuna di esse. Tuttavia, pare che il CEO delle Cloud Industries riceverà comunque un premio speciale e in questa occasione mostrerà un nuovo trailer collegato a Star Citizen o Squadron 42.

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Noir7903 Dicembre 2015, 18:27 #1
Sono a circa 110.000 utenti invitati; io ho ricevuto l'invito circa 2 giorni fa, ma non credo che potró testarlo prima del weekend.

Su reddit ho letto che l'ultima release é molto piú stabile... del resto se non avesse problemi non sarebbe un'alpha limitata.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^