Star Citizen: come funzionerà il sistema di risorse vitali del modulo FPS

Star Citizen: come funzionerà il sistema di risorse vitali del modulo FPS

Cloud Imperium ha definito come funzioneranno il sistema di risorse vitali, i danni e le procedure di guarigione nel modulo da sparatutto in prima persona di Star Citizen.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 08:31 nel canale Videogames
 

Star Citizen comprenderà un avanzato sistema di risorse vitali suddiviso su dieci parti del corpo sensibili. I giocatori subiranno danni locali, con ripercussioni sia estetiche che in termini di gameplay, come si può leggere sul sito di Roberts Space Industries.

Star Citizen

Il livello di danno subito per ogni parte del corpo sarà esplicitato tramite una percentuale e potrà essere verificato sia visivamente che tramite appositi gadget. Se si dispone di una tuta biometrica, infatti, si avrà un controllo biometrico e quindi una chiara visione sulle parti del corpo che richiedono medicazioni.

Nel caso non si disponesse di attrezzatura di questo tipo bisognerà prestare attenzione ad altri segnali: per esempio, il personaggio potrebbe respirare affannosamente, zoppicare, perdere sangue o risultare privo di un arto.

Cloud Imperium vuole essere innovativa anche in termini di respawn, visto che sarà quasi sempre possibile curare i personaggi feriti invece che riprendere subito a giocare dopo essere stati ridotti in fin di vita, magari facendo il respawn a pochi metri da un avversario. Naturalmente potremo sempre incorrere nella morte permanente, nel caso di ferite troppo profonde. Ma in casi normali, se si subisce un colpo forte a un arto si rimane a terra per qualche secondo, in attesa che un compagno rianimi il soldato ferito. In questi casi basterà curare l'arto per tornare a combattere a pieno potenziale. Viceversa, se il soldato agonizzante verrà visto per prima da un nemico ecco che potrebbe incorrere nella morte permanente.

"Questo sistema non è solo realistico, ma favorisce ulteriormente il lavoro di squadra", si legge su Rsi. "Da una parte bisogna coordinarsi meglio con gli altri compagni di squadra, e dall'altra è necessario studiare le tattiche di attacco e di difesa con maggiore attenzione".

"Il modulo FPS è stato studiato per adattarsi al meglio con i combattimenti sulle navi invece che come semplice modalità a sé stante", si legge ancora. Star Citizen permetterà, infatti, di abbordare le navi nemiche, così come di dedicarsi a missioni di ricerca e di salvataggio. I giocatori saranno chiamati a salvare degli NPC o altri giocatori bloccati da qualche parte nello spazio. Per queste missioni avremo un sistema del tutto speculare a quello della parte da FPS competitivo puro, quindi con danni specifici per le varie parti del corpo.

Sul sito viene fatto un esempio di missione di questo tipo. Potremmo ricevere un segnale di soccorso e decidere di indossare la tuta e uscire dalla nave per aiutare l'astronauta in difficoltà. Una volta portato dentro l'infortunato potremmo dover applicare delle cure circostanziate sugli arti feriti, in attesa di raggiungere la struttura ospedaliera più vicina e completare l'operazione.

Alcune navi ospiteranno al loro interno delle strutture di questo tipo, mentre altre saranno dedicate completamente ai soccorsi medici. Naturalmente, anche in questi casi si tratterà di prendere delle decisioni strategiche, visto che le strutture mediche occuperanno gran parte dello spazio della nave e consumeranno molta energia.

Il video sottostante mostra come funziona la meccanica di trascinamento del corpo.

Star Citizen è un ambizioso progetto finanziato dai giocatori, che hanno già contribuito con oltre 60 milioni di dollari. Per conoscerne tutti i dettagli leggete la nostra anteprima di Star Citizen.

7 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
tony7325 Novembre 2014, 10:09 #1
Tralasciando il fatto che sarà mio al day one tra millemila anni, attendo con molta più trepidazione Elite Dangerous. Vuoi che da ragazzino c'ho passato le nottate ad Elite sul 64, vuoi che c'ho passato le nottate pure con Frontier, ecc ecc.

Credo che l'eperienza di Star Citizen sia votata più alla spettacolarità dell'insieme, come del resto ha sempre fatto Chirs Roberts nei suoi giochi passati (Wing COmmander, Strike Commander ecc), mentre Elite lo trovo più "simulativo" ed immersivo.

Cmq sia sono da avere entrambi senza se e senza ma, anche perchè non si pestano certo i pedi l'uno con l'altro con uscite contemporanee.
floc25 Novembre 2014, 11:37 #2
direi di no anche perche' starcitizen se andiamo avanti cosi' uscira' nel 2060, ED per quanto non finito e senza alcuni pezzi uscira' cmq dopodomani o giu' di li'

Che dire, temevo finissero a fare una specie di cod e invece sembra che sia qualcosa di ragionato e tattico, speriamo ce lo facciano provare alla svelta perche' non vedo l'ora. Mi spaventa un po' pero' il fatto che l'integrazione tra i vari moduli di gioco stia diventando apparentemente complicatissima visto i tempi di rilascio (la parte fps serve anche sulle navi multi, e su questo si stanno un po' "arenando"
Notturnia25 Novembre 2014, 14:22 #3
sono backer di Star Citizen e devo dire che ha richieste di HW molto elevate per poterlo godere.. ma siamo in Alpha-beta-quelcheè per cui magari poi lo ottimizzano.. ma sul mio i920 con la gtx580 fatico un po' a godermelo appieno..
floc25 Novembre 2014, 14:38 #4
si' anche io ho notato la stessa cosa ma in questa fase e' accettabile e ricordiamoci anche che usano un sostanzioso cryengine, sulla 660ti AC lo tengo a livello basso ormai, a scanso di equivoci
ilario325 Novembre 2014, 19:37 #5

Domanda

Ragazzi 2 domande .
Io invece ho fatto il pre order di elite dangerous 2, mi pare di capire che sono 2 prodotti simili ma allo stesso tempo diversi, me lo consigliate ugualmente pur avendo già preso elite? Sono appassionato del genere per cui prenderei tutto.
Per il prezzo si sa qualcosa?
floc25 Novembre 2014, 23:22 #6
sono 2 progetti differenti, elite e' piu' un simulatore multiplayer con un uni persistente, starcitizen e' piu' verso un mmorpg spaziale. Starcitizen non si sa che prezzo avra' ci sono pacchetti minimi di entrata che danno diritto a una nave e all'accesso alla beta, e successivamente al gioco completo (che non sara' ad abbonamento ma basta possedere la nave) e al gioco offline. Con meno di 50 euro hai tutto e cominci a fare qualcosa anche ora, poi i conti devi farli tu
ilario327 Novembre 2014, 18:37 #7
Originariamente inviato da: floc
sono 2 progetti differenti, elite e' piu' un simulatore multiplayer con un uni persistente, starcitizen e' piu' verso un mmorpg spaziale. Starcitizen non si sa che prezzo avra' ci sono pacchetti minimi di entrata che danno diritto a una nave e all'accesso alla beta, e successivamente al gioco completo (che non sara' ad abbonamento ma basta possedere la nave) e al gioco offline. Con meno di 50 euro hai tutto e cominci a fare qualcosa anche ora, poi i conti devi farli tu


OK, grazie per la risposta, sono andato a vedermi i pacchetti navi, quella che a me piace ha un costo di 125$ , sti caz.., mi rode perché ho letto che chi acquistava sino al 26/11 avrebbe avuto in promo l'assicurazione a vita invece dei 6 mesi proposti ora, comunque sono entrambi titoli molto interessanti, mi piace anche questo! Devo fare prima upgrade del pc verso natale e poi procedo.
Un bel 4790K, 16gb di Ram è una bella Gtx 970 e mando in pensione il mio Q9450 è vendo la mia R9 280X e un bel IPS da 29 ��

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^