Square Enix rivela Project Flare, un nuovo modo di gestire il cloud gaming

Square Enix rivela Project Flare, un nuovo modo di gestire il cloud gaming

Square Enix si appresta a offrire nuove esperienze di intrattenimento tramite Project Flare, tecnologia che l'azienda giapponese definisce una "radicale svolta per il cloud gaming".

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 14:51 nel canale Videogames
Square Enix
 

Per Flare, Square Enix sta collaborando con diversi importanti produttori di videogiochi, come Ubisoft, ed è alla ricerca di sviluppatori con esperienza e di partner commerciali per sostenere l'iniziativa. Come molte altre società che si occupano di sviluppo di videogiochi, Square Enix crede che il cloud rivoluzionerà il modo con cui gli utenti interagiscono con i contenuti e come il contenuto viene consegnato agli utenti. Nuovi tipi di contenuti, inoltre, devono corrispondere alle nuove modalità di interazione e di distribuzione.

Per queste ragioni, Square Enix sta per introdurre una nuova piattaforma che consentirà a sviluppatori e partner di distribuzione di sfruttare il cloud in un modo innovativo. "Siamo convinti che Project Flare aprirà le porte a una nuova era di gaming", ha detto Yoichi Wada, presidente di Square Enix. "Nell'industria dei videogiochi, abbiamo assistito a rivoluzioni sia nel campo della tecnologia che in quello dei modelli di business, e questo ha portato grandi cambiamenti anche ai contenuti. Negli ultimi anni la crescita è stata guidata dai giochi free to play, ma adesso sta per arrivare una decisa svolta tecnologica".

Flare sarà in grado di processare da remoto animazioni di qualità hollywoodiana, intelligenza artificiale avanzata e fisica dettagliata, "in modo da portare a un nuovo livello realismo e fantasia nei videogiochi". I flussi di immagini forniti via cloud, come quelli di OnLive, cambieranno il modo con cui i giocatori interagiscono con il mondo digitale, sostiene Square Enix.

Il produttore nipponico vuole sfruttare la rete di supercomputer che, da remoto, processano le immagini da inviare ai client. Questa impostazione consentirà a Square Enix di abilitare differenti strategie di contenimento dei costi, sulla base del numero di computer che servono per l'elaborazione in funzione dei carichi di lavoro.

Sul sito di Project Flare sono disponibili diversi video dimostrativi, che proponiamo anche in questa pagina. Per il progetto Ubisoft mette a disposizione i suoi studi di Montreal, ed è impegnata nello sviluppo di giochi che sfrutteranno direttamente la tecnologia cloud di Square Enix.

"Ubisoft e Square Enix condividono la stessa visione sull'importanza del cloud gaming nel futuro dell'industria dei videogiochi", aggiunge Yves Guillemot, CEO di Ubisoft. "I progressi tecnici realizzati da Square Enix e la crescente competenza di Ubisoft in infrastrutture di cloud computing consentiranno di offrire nuovi tipi di esperienze di gioco, più accessibili e più coinvolgenti di qualsiasi cosa esistente oggi".

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^