Splash Damage posticipa Enemy Territory: Quake Wars

Splash Damage posticipa Enemy Territory: Quake Wars

Attraverso un diario di sviluppo pubblicato da GameSpy, Splash Damage annuncia di dover posticipare il rilascio di Enemy Territory: Quake Wars.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 14:08 nel canale Videogames
 
Enemy Territory: Quake Wars è l'atteso sparatutto 3D multiplayer che si basa su enormi mappe, sull'impiego di imponenti mezzi e su battaglie su larga scala. Il gioco è realizzato con il motore grafico di DooM 3, corroborato per l'occorrenza dalla tecnologia MegaTexture, la quale consente l'implementazione di vastissime mappe.

Quake Wars è sviluppato da Splash Damage, giovane software house che orbita intorno a id Software. Aveva realizzato in passato l'ottimo mod gratuito Wolfenstein: Enemy Territory. Inoltre, Quake Wars ha ottenuto un importante successo all'E3, guadagnandosi anche la nomination quale miglior gioco PC all'interno dei Game Critics Awards.

La notizia del giorno proviene da un diario di sviluppo pubblicato da GameSpy attraverso il quale Paul Wedgwood, Lead Game Designer di Splash Damage, annuncia che la sua software house è costretta a posticipare il rilascio di Enemy Territory: Quake Wars. Sostiene che hanno fatto il possibile per completare il gioco entro i tempi inizialmente previsti, ma che ciò si è rivelato impossibile.

Dunque, al fine di raggiungere gli elevati standard qualitativi che sono stati prefissati, occorre posticipare il rilascio del titolo in questione oltre il 2006. Se in precedenza Enemy Territory: Quake Wars era previsto per la stagione natalizia 2006, adesso non dobbiamo aspettarcelo prima dei primi mesi del 2007.

16 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
s4ndro14 Luglio 2006, 14:12 #1
meglio aspettare 2 mesi in più e avere un prodotto eccellente.. sperando che lo sia...
T3mp14 Luglio 2006, 14:34 #2
come al solito avevo sperato in una data che, come al solito, non verra' mantenuta. le solite delusioni...
Xenogears14 Luglio 2006, 14:44 #3
Sono d'accordissimo con S4ndro e sono sempre favorevole ai ritardi purchè non eccessivi, poi per Enemy Territory: Quake Wars un ritardo può essere + che giustificato, voglio proprio vedere le meraviglie della loro nuova tecnica "Megatexture" per gli scenari!!! ciau ciau
Aryan14 Luglio 2006, 15:16 #4
Originariamente inviato da: s4ndro
meglio aspettare 2 mesi in più e avere un prodotto eccellente.. sperando che lo sia...

Quindi DukeNukemForever sarà il miglior gioco dell'universo...
ArusMC14 Luglio 2006, 15:23 #5
se mai uscirà il Duca...

NON C'E' DUBBIO ALCUNO CHE SARA' IL MIGLIOR GIOCO DELL'UNIVERSO!!!!!!!
ZiP!14 Luglio 2006, 15:26 #6
Notizia di qualche giorno fa e affatto negativa, si prendessero il tempo necessario per evitare di ripetere il fallimento ottenuto con quake 4.
Stormblast14 Luglio 2006, 15:29 #7
Originariamente inviato da: ZiP!
Notizia di qualche giorno fa e affatto negativa, si prendessero il tempo necessario per evitare di ripetere il fallimento ottenuto con quake 4.



perchè dici fallimento?
LukeHack14 Luglio 2006, 15:33 #8
vediamo se hanno ancora il coraggio di non pubblicare il client per linux, così ci sarà il solito boicottaggio sfrenato alla prey
ZiP!14 Luglio 2006, 15:34 #9
Perchè dopo 9 mesi mi ritrovo un gioco i cui server sono perennemente vuoti. Si parla di roba come 400 giocatori nel mondo nelle ore di punta, contro ad esempio i 5000 di quake 3, gioco di 6 anni fa.
ErminioF14 Luglio 2006, 15:39 #10
Q4 è stato un fallimento in multi, ma in single lo trovo eccellente, n volte migliore di d3 e tanti altri.
Il problema di q4 è il motore grafico con i suoi 63fps lockati, che possono bastare in certi giochi, ma quelli stile quake/ut/pk sono una miseria.
Il ritardo di et:qw mi importa poco, basta che non ne risenta rtcw2

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^