Sony: The Last Guardian assente a causa di problemi tecnici

Sony: The Last Guardian assente a causa di problemi tecnici

Shuhei Yoshida, presidente di Sony Worldwide Studios, ha spiegato i motivi per cui il Team Ico non era presente in fiera.

di Davide Spotti pubblicata il , alle 07:39 nel canale Videogames
Sony
 

Sony ha fornito alcune spiegazioni sull'assenza di The Last Guardian all'E3, specificando che il team ha preferito ritornare in Giappone per affrontare e risolvere alcuni delicati problemi di natura tecnica.

"Il team è tornato a Tokyo per lavorare duramente e ci sono alcune difficoltà tecniche su cui gli sviluppatori sono focalizzati in questo momento", ha dichiarato Shuhei Yoshida, presidente di Sony Worldwide Studios, nel corso di un'intervista rilasciata a Eurogamer.net. "Ecco spiegato il motivo per cui non abbiamo portato aggiornamenti".

Yoshida ha smentito le voci secondo le quali il gioco sarebbe ora destinato ad esordire su PS4, confermando di fatto che il progetto rimane pianificato per l'attuale generazione.

"Che significa? Ovviamente è un gioco PS3", ha commentato. Sono poi stati posti ulteriori quesiti, relativi all'eventuale finestra di lancio, ai quali l'executive ha risposto: "Quando avremo elementi sicuri per dirvelo, lo faremo. Ma al momento siamo impegnati nel fronteggiare questioni che richiedono un certo impegno".

Nello scorso mese di febbraio Yoshida aveva svelato l'intenzione di Sony di mettere a disposizione del Team Ico una serie di team occidentali, in modo tale da garantire una maggior forza lavoro e tempistiche più contenute in vista della release.

"Questo studio non è Santa Monica", aveva commentato. "Abbiamo gente di un certo livello per quanto riguarda la parte tecnica nei Worldwide Studios. Disponiamo di un tech group di riferimento negli USA e nel Regno Unito, quindi daremo loro tutto il supporto necessario. Possediamo i migliori ingegneri, sia negli USA che in Europa, pertanto questi team forniranno il loro aiuto".

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^