Sony sperimenta gaming in realtà virtuale

Sony sperimenta gaming in realtà virtuale

Sony ha già ultimato un dispositivo con due schermi OLED che riproducono immagini in visione stereoscopica, ma servono ulteriori rifiniture per avere un'approfondita esperienza in realtà virtuale.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 09:14 nel canale Videogames
Sony
 

Sony ha confermato di essere al lavoro, insieme ai suoi studio di sviluppo, su una nuova tecnologia che prevede il gaming in realtà virtuale. Lo conferma Mick Hocking, senior director di Sony Worldwide Studios, in un'intervista a Develop. Si tratta di un miglioramento di quanto già presentato da Sony al Consumer Electronics Show tenutosi nello scorso gennaio a Las Vegas.

Il prototipo presentato al CES disponeva di due schermi OLED, uno per ogni occhio, capaci di riprodurre immagini in 3D stereoscopico. Entrambe le immagini vengono proiettate in ciascun occhio. La tecnologia che sta sviluppando Sony è dunque una sorta di evoluzione del 3D sul quale sta attualmente puntando in maniera consistente.

Questa tecnologia è però ancora in una fase di sviluppo embrionale. Sony infatti sta tentando di incorporare nel dispositivo un sistema di tracciamento dei movimenti della testa, che potrebbe dare una più approfondita esperienza di realtà virtuale. Il reparto ricerca e sviluppo di Sony sta sperimentando il nuovo sistema con una serie di videogiochi, principalmente sparatutto in prima persona, ma per il momento non ha piani per la commercializzazione in volumi.

"Al momento è solamente un display montato sulla testa, e quest'ultima non viene tracciata, ma è una cosa che sta cercando di superare il nostro reparto di ricerca e sviluppo", dice Hocking. "Quello che abbiamo fatto in termini di R&D è fantastico. Stiamo lavorando su un paio di giochi di Sony per sperimentare le nuove esperienze di gioco in realtà virtuale".

Nell'intervista Hocking parla diffusamente del 3D stereoscopico con i giochi per PlayStation 3. Sostiene che nel catalogo giochi per PS3 ci sono attualmente circa 30 titoli che funzionano in 3D, e pone grande enfasi sul nuovo PlayStation Monitor, rivelato ufficialmente all'E3. Quest'ultimo consente a due giocatori che indossano gli occhialini 3D di vedere cose diverse sullo stesso monitor, garantendo la possibilità di giocare in multiplayer.

La realtà virtuale ha avuto un momento di grande popolarità negli anni '90: il concetto che sta alla base del sistema riguarda il tracciamento e la riproduzione dei movimenti del giocatore in tempo reale, mentre questi indossa un dispositivo sulla sua testa. In occidente, il principale esempio di realtà virtuale erano le macchine arcade della linea Virtuality, prodotte da Virtuality Group. La realtà virtuale arrivò anche nelle case dei giocatori grazie a Nintendo con il sistema Virtual Boy.

23 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Bluknigth19 Luglio 2011, 10:10 #1

20 anni fa

Boh,

ricordo che 20 anni fa ho provato in sala giochi un simulatore di volo con caschetto che girando al testa visualizzava correttamente l'abitacolo dell'aereo e dai vetri vedevi i nemici passarti a fianco.

Sto parlando di grafica vettoriale che se non ricordo male era gestita da 2 amiga 3000 in parallelo.

Mi domando oggi come oggi dove siano le difficoltà a riprodurre un casco simile allineato al livello della grafica odierna.
halfbosss19 Luglio 2011, 10:24 #2
figo secondo mè l'uncia cosa che mi spingerà a cambiare console (togliermi la mia fidatissima xbox360)
JackZR19 Luglio 2011, 10:38 #3
Personalmente questa tecnologia la vedo meglio per una console portatile che per una di casa.
PhoEniX-VooDoo19 Luglio 2011, 11:00 #4
Originariamente inviato da: JackZR
Personalmente questa tecnologia la vedo meglio per una console portatile che per una di casa.


si e io ti vedo in treno con il tuo bel casco (alimentato a.. ? ) che mentre guardi le poppe di Lara Croft ti scippano tutto

ma per favore
extremelover19 Luglio 2011, 11:17 #6
Una cosa così sarebbe troppo bella!
Ricordo che giocai ad uno sparatutto, circa 18-20 anni fa.
La grafica era 3D senza texture, una cosa orribile anche per i tempi. Eppure la sensazione era fantastica!
Ti potevi girare ovunque per vedere i nemici ed i suoni arrivavano da varie direzioni.
Con la grafica di oggi e la possibilità di avere il 3D stereoscopico... sarebbe una cosa fantastica!
Anche io non capisco questi grossi problemi a tracciare la testa. Già con un cellulare moderno tra bussola, giroscopi ed accelerometri non ci sono problemi!
RR219 Luglio 2011, 11:18 #7
Originariamente inviato da: Bluknigth
Boh,

ricordo che...


Già e io ricordo un telegiornale regionale in cui un ragazzo intervistato era convinto di poterci trovare la fidanzata, nella realtà virtuale...

Probabilmente non ha mai preso molto piede forse perchè la maggior parte dei giocatori ha superato i 25 anni e di fare il pirla col caschetto in salotto davanti alla compagna/moglie tutta 'sta voglia non c'è.
Scherzi a parte bisogna vedere costo e peso... (la qualità dell'immagine spero di non doverla considerare visto cosa si può fare oggi, non come il Virtual Boy che era in rosso e nero)
nickmot19 Luglio 2011, 11:19 #8
Uh!

Finalmente siamo negli anni '80!
tossy19 Luglio 2011, 11:36 #9
Originariamente inviato da: nickmot
Uh!

Finalmente siamo negli anni '80!


SONY è talmente avanti che ha già fatto il giro ... adesso ricomincia da capo

.
Gianco12219 Luglio 2011, 11:53 #10
ricordo che si parlava allora (anni 80) di come sarebbero cambiate le cose quando la potenza di calcolo dei processori sarebbe aumentata...

adesso di cosa hanno bisogno....

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^