Sony: PS3 è intenzionalmente difficile da programmare

Sony: PS3 è intenzionalmente difficile da programmare

Sony vuole rendere competitiva la console per tutto il suo ciclo vitale.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 16:54 nel canale Videogames
Sony
 
Sony avrebbe reso PlayStation 3 difficile da programmare in base a una precisa strategia commerciale. Sostanzialmente, il colosso nipponico vuole che la console sia appetibile per l'intero ciclo vitale e, quindi, avrebbe complicato le cose ai programmatori in modo che non riuscissero a far emergere sin da subito il meglio della console.

"È vero che è difficile da programmare, e la gente pensa che sia una cosa negativa, ma questo vuol dire che l'hardware ha ancora molto da offrire", ha detto Kazuo Hirai, presidente di Sony Computer Entertainment, in un'intervista rilasciata a Official PlayStation Magazine. Kirai ha aggiunto che questo è accaduto anche con PlayStation 2, visto che uno dei titoli graficamente più avanzati, ovvero God of War 2, è arrivato nella fase conclusiva del ciclo vitale della console.

"Non forniamo agli sviluppatori una console facile da programmare, ma ognuno ha gli strumenti per fare in modo che l'hardware renda al meglio. Se si riuscisse a sfruttare subito la console, cosa accadrebbe negli altri nove anni e mezzo del ciclo vitale?"

Kirai non risparmia un commento al rivale di sempre, Microsoft. Secondo il presidente di SCE, XBox 360 avrebbe un "problema di longevità". Secondo Hirai, Sony è il leader "ufficiale" del mercato console perché giudica Nintendo come un competitor esterno al settore e Microsoft inferiore visti i problemi di longevità.

Microsoft ha subito risposto a queste critiche attraverso delle dichiarazioni rilasciate da Aaron Greenberg, product manager di Microsoft, a BitBag. "Lo dice una compagnia di vecchia generazione che si compiace della sua posizione nel mercato. Questo atteggiamento non tiene conto della situazione attuale. In questa generazione non si può vincere solo dal punto di vista dell'hardware, ma occorre saper innovare sul piano del supporto online e del software. Ciò fa parte del nostro naturale Dna, e quindi ci aiuta moltissimo nell'attuale console war".

Fonte: Eurogamer

363 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
luckye21 Gennaio 2009, 16:58 #1
Cioè non ho parole. Mai sentite così tante c@zz@te insieme. Il discorso non ha senso.
Praticamente quando uscirà la Xbox 1232323 il bravo programmatore farà giochi ai livelli della 360; la longevità e garantita !
Sammy Jankis21 Gennaio 2009, 16:58 #2
Grazie Sony, era una giornata veramente di m***a, adesso mi sento molto meglio.......potevate anche installare un timer sui core del CELL per attivarli nel corso degli anni.
Zamiel21 Gennaio 2009, 16:59 #3
È la cosa più stupida che abbia mai sentito....se l' hardware è davvero così potente come sostengono, non credo che il fatto di sfruttare le potenzialità da subito possa essere un problema
Manci021 Gennaio 2009, 17:00 #4
ROTFL, bella questa!
Mirkochip21 Gennaio 2009, 17:00 #5
No c'e` l'ho piu` lungo io!
Ridicoli, pensassero a fare giochi decenti, qui spendono milioni di dollari in giochi che durano 10-15 ore con bug indecenti. E noi utenti pc siamo trattati ancora peggio ottenendo delle conversioni degne di mandarli tutti a zappare la terra.
fedexx221 Gennaio 2009, 17:01 #6
Questa è la più grossa boiata che abbia mai sentito bwhhahahah

Mirror Climbing FTW! XDDD

Originariamente inviato da: Sammy Jankis
potevate anche installare un timer sui core del CELL per attivarli nel corso degli anni.

bwhahahahahaha
Robix9121 Gennaio 2009, 17:01 #7
Questa non l'avevo ancora sentita
e.cera21 Gennaio 2009, 17:02 #8
bisognerebbe introdurre la tortura, la castrazione chimica e lo sputacchio popolare per gli esperti di quella diabolica "scienza" che chiamano marketing.
mauriziofa21 Gennaio 2009, 17:03 #9
Non sono d accordo: la ps2 è uscita in un momento dove i concorrenti avevano gli stessi problemi che ha oggi la sony e cioè hardware proprietario complicato, nuovi tool di sviluppo e costi esorbitanti degli stessi senza contare che ogni casa cercava spingere la sua console, Dremcast o GameCube che fossero.
Poi è arrivato l xbox 1 che sappiamo tutti non ha avuto il successo sperato anche se la potenza commerciale della Microsoft ha fatto si che qualche bel gioco fosse comunque sviluppato anche da software house esterne alla stessa.
La Playstation 3 invece è stata creata appositamente per vincere la guerra dei supporti contro hd-dvd, è inutile negarlo il cell è un validissimo processore ma il suo compito principale è quello di codifica decodifica audio/video alla massima velocità. Oggi Sony si trova come la prima xbox con un hardware difficile da programmare, con tool di sviluppo ostico e costoso che costringe le software house a spendere tanti soldi per crearsene uno loro interno, vedi Capcom, o a far uscire i giochi in ritardo per la play 3 o, come spesso accade, ad abbassare il livello di qualità della versione per la console sony.
Invece sia Microsoft sia Nintendo hanno un collaudato sistema di sviluppo che non è stato stravolto dalle precedenti console, GameCube e Xbox, ma migliorato e per la Nintendo questo 2009 potrebbe anche segnare l inizio dell interessamento da parte di software house che fino ad oggi avevano considerato la Wii solo una console proprietaria Nintendo come per esepio Call of Duty per la EA o la nuova serie di Colin Mc Rae 2009 per la Codemasters.

Maurizio
Joxer21 Gennaio 2009, 17:03 #10
La più assurda mossa di marketing che abbia mai sentito.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^