Sony pronta ad affidare a terzi la produzione del processore di PlayStation 3

Sony pronta ad affidare a terzi la produzione del processore di PlayStation 3

Secondo fonti interne a Sony, il colosso nipponico starebbe vagliando l'ipotesi di affidare la produzione del processore di PlayStation 3 ad aziende esterne.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 17:03 nel canale Videogames
SonyPlaystation
 
Secondo quanto riportato dall'agenzia di stampa Reuters, l'esecutivo di Sony Yutaka Nakagawa ha dichiarato che è possibile che Sony realizzi in futuro un riassestamento nella produzione delle componenti interne di PlayStation 3. Nella fattispecie, si considera la possibilità di affidare a terzi la produzione del processore Cell che sta alla base della console.

L'obiettivo è ridurre i costi legati al processore, i quali hanno raggiunto la quota di 460 miliardi di yen, pari a circa 3 miliardi di euro, nel periodo che va dall'aprile 2004 ad oggi. La riduzione dei costi nella produzione di PlayStation 3 è sotto indagine da diverso tempo, come riportato in questa news.

"Quando abbiamo immesso sul mercato PS2, non c'erano produttori in grado di costruire i chip necessari per la console, quindi li abbiamo prodotti noi stessi. Adesso, tuttavia, ci sono molte più compagnie specializzate nella produzione di chip che hanno investito in maniera aggressiva sulla tecnologia più avanzata. La nostra idea di base è che probabilmente non è necessario che costruiamo tutto internamente", è quanto ha dichiarato Nakagawa.

Attualmente, il processore Cell è prodotto secondo i processi di costruzione a 90 e a 65 nanometri, ma l'obiettivo è passare ai 45 nanometri entro il 2009. "Abbiamo pianificato di iniziare la produzione commerciale di chip a 45 nanometri tra la fine del 2008 e l'inizio del 2009. Stiamo studiando attentamente la consistenza del capitale da investire e se è necessario produrli internamente", continua Nakagawa.

Il processo di costruzione a 45 nanometri consentirà una considerevole riduzione dei costi di PlayStation 3. Già nell'attuale anno fiscale ci si aspetta un incremento delle entrate del 57% per ciò che concerne la divisione chip della compagnia.

42 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
mrcf13 Febbraio 2007, 17:07 #1
per la serie: non non siamo in grado di farli a 45 nm e cerchiamo di appaltare la cosa...
Kintaro7013 Febbraio 2007, 17:09 #2
Ma non era IBM a sviluppare e produrre il suddetto?
Alfredinik13 Febbraio 2007, 17:17 #3
Anche a me sembrava..

Cmq potevano muoversi e farla prima sta mossa.. adesso avremmo già i processori a 45nm
Bluknigth13 Febbraio 2007, 17:23 #4
Oppure fare investimenti per produrre chip a 45nm non ha senso, dato che il loro mestiere principale è fare elettronica di consumo dove le tecnologie attuali vanno benone. Credo che PS3 sia l'unica apparecchiatura Sony che avrebbe giovamento a una riduzione del processo di costruzione.

Quindi fanno fare a terzi che sono specializzati. Per poi mandarli a quel paese quando si passerà a un processo produttivo più raffinato ancora.

Un po' come per i dipendenti. Una volta formavi il personale in casa. Adesso fai un progetto e ti rivolgi a personale esterno. Puoi avere il meglio di quello che ti offre il mercato, e quando non ti serve più lo saluti. Non devi riconvertirlo in altri ruoli ecc ecc. Per attività spot va benissimo.
Criceto13 Febbraio 2007, 17:23 #5
Originariamente inviato da: Kintaro70
Ma non era IBM a sviluppare e produrre il suddetto?


In parte e all'inizio.
Ma Sony ha costruito una o più fabbriche apposta per i Cell (credo una nuova, una aggiornata e una a mezzi con Toshiba, se non ricordo male). Dovevano partire a 65nm per poi andare a 45nm, ma evidentemente hanno avuto problemi e ritardi e le PS3 sono uscite con i Cell IBM a 90nm. Con i pesanti costi che ne conseguono... (il Cell a 90nm è molto più grande di un CoreDuo della Intel).
Bluknigth13 Febbraio 2007, 17:25 #6
Anche IBM ha molato gradualmente le fonderie. Ormai fa progetti, brevetti e si fa pagare le licenze d'uso. Il modo migliore per campare. Non è un caso che Transmeta abbia fatto la stessa cosa.
Criceto13 Febbraio 2007, 17:27 #7
Originariamente inviato da: Bluknigth
Oppure fare investimenti per produrre chip a 45nm non ha senso, dato che il loro mestiere principale è fare elettronica di consumo dove le tecnologie attuali vanno benone. Credo che PS3 sia l'unica apparecchiatura Sony che avrebbe giovamento a una riduzione del processo di costruzione.

Quindi fanno fare a terzi che sono specializzati. Per poi mandarli a quel paese quando si passerà a un processo produttivo più raffinato ancora.


Però Sony riteneva strategica la produzione in casa di semiconduttori, pensa anche i CCD di fotocamere e telecamere.

Affidare ora la produzione ad altri sarebbe davvero una grossa debacle per loro: non potranno essere più all'avanguardia tecnologica ma saranno sullo stesso piano di tutti gli altri.
Puddus13 Febbraio 2007, 17:40 #8
Secondo me è solo un bene.
Se un colosso come Sony delega la tecnologia ad altri sviluppatori ne guadagna alla grande il mercato, data la larghezza della scala di produzione.
Significa portare tecnologia a 45nm a costi accettabili
Diablix13 Febbraio 2007, 17:42 #9
Ma stanno parlando solo di PS3

E una console, dovendo avere costi accessibili a tutti, NON può essere all'avanguardia..
Criceto13 Febbraio 2007, 17:46 #10
Originariamente inviato da: Diablix
Ma stanno parlando solo di PS3

E una console, dovendo avere costi accessibili a tutti, NON può essere all'avanguardia..


Beh l'hardware, il Cell in particolare, non è proprio da "giocattolo"
L'IBM ha montato gli stessi chip su dei "blade" e una ditta li usa per fare computer militari che richiedono enormi capacità di calcolo.

Con la PS3 Sony aveva piani ben più ambiziosi. Però secondo me hanno osato troppo e hanno sostanzialmente fallito (anche se è presto per dirlo).

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^