Sony, prevista una perdita di quasi 5 miliardi di euro

Sony, prevista una perdita di quasi 5 miliardi di euro

Si tratta della quarta annata consecutiva chiusa in 'rosso'. Probabili 10mila licenziamenti

di Stefano Carnevali pubblicata il , alle 14:41 nel canale Videogames
Sony
 

Secondo quanto riportato da Computer and Videogames l'anno commerciale, chiuso il 31 marzo, ha fatto registrare, per Sony, la perdita record di 6.4 miliardi di dollari (quasi 5 miliardi di euro). Ecco allora che la multinazionale prevede un taglio di circa 10mila posti di lavoro, pari al 6% dei propri dipendenti, su scala mondiale.

Secondo Reuters, le ragioni principali dietro questo 'crollo', sono da ricercarsi nella brusca 'frenata' nelle vendite di televisori, unita al 'boom' si Samsung e soprattutto Apple, per quanto riguarda i gadget tecnologici.

Il nuovo CEO di Sony, Kaz Hirai (ex presidente del 'comparto Playstation), ha già annunciato di essere pronto ad adottare "misure dolorose", per frenare il crollo. Nelle sue parole, però, traspare comunque fiducia, visto che si aspetta di tornare a generare profitto (circa 2 milioni di euro) entro il prossimo anno. La strategia chiave - secondo Hirai - deve essere quella della "convergenza", tra i vari rami del colosso nipponico.

17 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Aenil12 Aprile 2012, 14:54 #1
è un peccato perché la sony qualitativamente non mi ha mai deluso.
riporto12 Aprile 2012, 14:55 #2
Assurdo vedere un marchio globale e di qualità come Sony continuare ad essere in perdita, altri invece, come giustamente evidenziato nell'articolo, "creatori di gadget", continuano a far soldi...

Che schifo.
PhoEniX-VooDoo12 Aprile 2012, 14:56 #3
si ma l'avete già data questa notizia, 2 giorni fa..
AleK12 Aprile 2012, 14:59 #4
Potranno seguirne altri di licenziamenti. Fin quando il mercato non tornerà a dare risultati "verdi", saranno costretti a ridimensionare settori, costi e ad attuare nuove strategie di marketing. Questo complica le cose a parecchie famiglie. Ecco l'unico lato realmente negativo della vicenda.
Piccioneviaggiatore12 Aprile 2012, 15:03 #5
Non riesco ,con tutto l'impegno,a dispiacermene.
Me ne son fatto gia' una rgione.
AleK12 Aprile 2012, 15:05 #6
Originariamente inviato da: riporto
Assurdo vedere un marchio globale e di qualità come Sony continuare ad essere in perdita, altri invece, come giustamente evidenziato nell'articolo, "creatori di gadget", continuano a far soldi...

Che schifo.


Creatori di gadget?
Esistono marche altrettanto importanti sul mercato che producono elettrodomestici con tecnologia analoga ed a volte superiore (come nel caso delle televisioni), proposte a prezzi sino al 30% in meno? Il mercato libero è l'unica vera tutela. Altro che pagare di più solo per il nome, senza avere nessun valore aggiunto.
riporto12 Aprile 2012, 15:22 #7
Originariamente inviato da: AleK
Creatori di gadget?
Esistono marche altrettanto importanti sul mercato che producono elettrodomestici con tecnologia analoga ed a volte superiore (come nel caso delle televisioni), proposte a prezzi sino al 30% in meno? Il mercato libero è l'unica vera tutela. Altro che pagare di più solo per il nome, senza avere nessun valore aggiunto.


Hai ragione.
Allora perchè continua ad esistere abble?
Aenil12 Aprile 2012, 15:27 #8
Originariamente inviato da: AleK
Questo complica le cose a parecchie famiglie. Ecco l'unico lato realmente negativo della vicenda.


Hai ragione, infatti io sto facendo l'errore di pensare:

buona azienda -> ottimi profitti e crescita

che al giorno d'oggi è tutto fuorchè vero siamo in un mondo di incertezze..
xxfamousxx12 Aprile 2012, 15:50 #9
Originariamente inviato da: riporto
Assurdo vedere un marchio globale e di qualità come Sony continuare ad essere in perdita, altri invece, come giustamente evidenziato nell'articolo, "creatori di gadget", continuano a far soldi...

Che schifo.


Ed è giusto così.
Non mi sembra che sony negli ultimi anni si sia sforzata più di tanto a commercializzare qualcosa di realmente innovativo, cosa che Apple in primis e Samsung poi hanno fatto. Chi dorme non piglia pesci.
Fabius Bile12 Aprile 2012, 16:07 #10
Qualità? Sony?

Forse 20 anni fa, vorrei ricordare che già da un pò le Tv Sony erano in joint Venture con LG ed erano assemblate in Cina, e non più in Giappone come un tempo.

State pagando delle cinesate a prezzo d'oro.

Un'altro esempio, a mia cugina avevo preso un portatile Vaio (una decina d'anni fa) e funziona ancora, poi lei e sua sorella si sono prese 2 portatili nuovi (sempre sony ma non ricordo il modello) con blue ray, risultato?
Entrambi hanno fatto già più di 2 viaggi in assistenza, e per dei portatili che venivano 1.000 E mi sembra assurdo.

Vogliamo poi parlare dei formati propietari come quelle carissime memory cars per PSvita?

Qui non c'entra la sfortuna, ma di una polita scellerata, la gente dopo un pò si stufa di essere fregata, e quando anche i plaistationari lo capiranno, ciao ciao Sony.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^